Un borgo tra storia, natura e pace...

Il nome di Pennabilli è nato dall'unione dei due castelli rivali di Penna e Billi sorti sulle due alture del borgo anche se la sua origine sembra che siano ancora più antiche, del periodo etrusco. Nel 1004 venne costruito il primo castello dei Malatesta legato poi alla storia dei Montefeltro e dei Medici. Successivamente importo, nel XVI secolo, diventa sede arcivescovile al posto di San Leo acquisendo il titolo di "città".

Passeggiando per le vie del borgo si possono ammirare i resti dei due castelli, il Billi, (la Rupe)  e il Penna (il Roccione), il Monastero di Clausura del XIII secolo sorto sui ruderi delle antiche mura, il Palazzo del Bargello, il Borgo San Rocco,  il Santuario della Madonna delle Grazie e il Guasto Malatestiano, la Fontana della Pace, il Palazzo della Ragione, la Loggia dei Mercanti,  la Cattedrale e i sei musei.  

Ph Andrea Rizzo