San Piero in Bagno, una cittadina commerciale con l'eleganza fiorentina

Posto nel fondovalle lungo il fiume Savio e la Strada di Grande Comunicazione E/45, è il centro più importante e il capoluogo del comune, con attività edili, forestali, metallurgiche, dell'abbigliamento ed una buona rete di servizi, ristoranti, alberghi, strutture per il tempo libero e lo sport. Sorto nel XIII secolo come "mercatale" del soprastante castello di Corzano, si è sviluppato con la lunga dominazione fiorentina.
Tra Otto e Novecento il paese ha ricevuto un'impronta elegante dall'opera eclettica dell'architetto fiorentino Cesare Spighi, che ha progettato e costruito la Chiesa parrocchiale, il palazzo scolastico, il monumentale cimitero, il palazzo Rivalta Paganelli. Il centro storico, ben conservato, è godibile con l'agio di una passeggiata che permette di apprezzare i due ponti settecenteschi sul Savio e sul Rio, l'ariosa piazza ove si svolge l'affollato mercato settimanale, racchiusa da eleganti palazzi sei-settecenteschi, diffusi anche lungo le vie dove, fondendosi con residenze borghesi e una minuta edilizia, creano un tessuto urbano d'impronta toscana.
Si integnano in questo contesto la Chiesa parrocchiale, il Palazzo Scolastico e la sede municipale, costruiti tra Otto e Novecento, con la pietra che si unisce al laterizio.
DA VEDRE
- Piazza Allende
- Chiesa dei Padri Francescani
- Teatro Garibaldi
- Ponte a schiena d'asino sul Savio
- Santuario di Corzano
Fonte: www.bagnodiromagnaturismo.it