LUGO e DINTORNI

17. lug, 2019

Nei giorni 25, 26 e 27 luglio a Lugo si svolgerà Lugo Contemporanea dal titolo Pinocchio for President festeggiando i quindici anni di attività dove, in questo lungo periodo ha cercato il dialogo tra musica e le altre forme espressive.
Il Festival si svolge per le vie del centro storico di Lugo di Romagna (RA) sotto la direzione artistica di John De Leo, Franco Ranieri e Monia Marconi.
Lugocontemporanea è oramai nell’immaginario culturale nazionale ed è attesa con interesse e curiosità sia dal pubblico sia dalla critica specializzata; l’omonima Associazione organizzatrice è stata recentemente premiata con il riconoscimento di UNESCO per l’impegno attivo sul territorio dimostrato con il festival Lugocontemporanea che dal 2005 offre alla cittadinanza occasioni importanti di fruizione culturale».
Come ogni anno Lugocontemporanea suggerisce agli artisti invitati un tema, uno stimolo creativo da cui trarre ispirazione e da interpretare liberamente; il tema di 15.Lugocontempornaea.19 é “Pinocchio for president”.
Pinocchio è una maschera del teatro e della letteratura italiana entrata nell’immaginario collettivo diventando un vero e proprio archetipo.
Tra le innate e non del tutto esemplificabili necessità dell’Uomo di raccontare favole (nonché di credervi), la storia di Pinocchio entra nella memoria popolare -poi in quella colta- assumendo una serie di valenze e implicazioni complesse. Pinocchio è un simbolo, una carta da aggiungere a moderni tarocchi, uno dei moltiplicatori delle chiavi di lettura della realtà.
Come tutti i simboli, le direzioni che offre questa carta sono davvero molte, letture terrene altre più auliche, o esoteriche se si pensa alla storia della magia e della palingenesi raccontata da Collodi.
Non faremo qui una analisi esaustiva dei possibili svolgimenti filosofici o psicologici contenuti ne Le Avventure di Pinocchio (e dei suoi personaggi) ma crediamo che esplorarne alcuni attraverso l’Arte e la rappresentazione possa essere ancora uno stimolante esercizio di fantasia, di intelligenza e di attualità.
Perché parlare oggi di Pinocchio al di là di anniversari o di una qualche ricorrenza collodiana? Forse proprio perché non viene sufficientemente ricordato, nonostante la vita e la cronache quotidiane offrano purtroppo continue connessioni e analogie a detto archetipo.
Forse perché - senza volere troppo banalizzare il concetto - fake news e altre sciocchezze del nostro presente passano quasi in sordina.
Al di là di moralismi -di cui Pinocchio ne è comunque pieno- una crescente parte della società occidentale contemporanea si è quasi abituata all’idea che in fondo “siamo tutti un po’ Pinocchio”, che dire bugie non sia grave, abituandoci dunque al fatto che le bugie se reiterate storicizzano e diventano verità.
Senza troppi giri di parole guardando poi agli esponenti delle politiche mondiali non è molto difficile immaginarli con il naso lungo. Così come è sempre più facile trovare tante teste di legno. Pensiamo siano diventati troppi i burattinai che tengono i fili delle nostre sorti, confinandoci a marionette funzionali all’economia.
La tentazione, la povertà, l’edonismo. Un altro fattore di modernità in Pinocchio sta anche nell’emancipazione attraverso la bontà. Nella favola il tratto di questo riscatto è individuale; sebbene vi sia senz’altro una necessità di riscatto individuale, noi dell’Associazione Lugocontemporanea continuiamo a credere sia più utile quello sociale e collettivo. Ma in generale il tempo che stiamo vivendo non sembra dare conforto a questa tesi.
Nel manifesto di Lugocontemporanea, la bellissima illustrazione di Andrea Serio sembra presentarci un uomo di potere, chiamiamolo così, con il naso lungo e il volto chino in senso di vergogna. Anche il sentimento della vergogna sembra dimenticato dai più. Indubbiamente non basterà l’impegno degli artisti invitati per risolvere i temi suggeriti in Pinocchio - ci vorrebbe davvero la bacchetta magica della fata turchina- ma la responsabilità di tenerli in circolo ancora da senso al nostro operato.
Associazione Culturale LUGOCONTEMPORANEA in collaborazione con ARCI Bologna, Area Sismica, Aldes Danza, Caffè Letterario, Combo Jazz Club, Meraveja
Scrittura Festival, Unesco Giovani, Radio 3, Con il patrocinio di Regione Emilia Romagna, Comune di Lugo, Fondazione Nazionale Carlo Collodi, Ravenna Festival

Anteprima ITINERANEA
Mercoledì 17 luglio a Fusignano (RA) in viale Romagna
DANZA E TEATRO
ore 21.00 Bosco dei Briganti
DEWEY DELL
I AM WITHOUT (Io sono senza)
Produzione di SOCÌETAS 2018 | Durata 30’

MUSICA E DANZA
ore 22.30 Radura nel Bosco dei Briganti
CLAUDIA CASTELLUCCI / SOCÌETAS
VERSO LA SPECIE
Produzione SOCÌETAS in collaborazione con LA BIENNALE DI VENEZIA

Anteprima ITINERANEA
Mercoledì 24 LUGLIO a Cotignola (RA) in via Sandro Pertini
DANZA E TEATRO
ore 21.00 Arena delle Balle di Paglia
DEWEY DELL
I AM WITHIN (Io sono dentro)
Produzione di SOCÌETAS 2018 | Durata 30’

26, 27 e 28 luglio nel Centro Storico di Lugo di Romagna
Venerdì 26 luglio
MUSICA
ore 21.15 Chiostro del Carmine
URI CAINE
PIANO SOLO
MUSICA E CONFERENZA
ore 22.15 Chiostro del Carmine
GUIDO FACCHINI | FRANCO NADDEI
PAOLO PETROCELLI
COMICA FINALE
Produzione di LUGOCONTEMPORANEA in collaborazione con UNESCO Giovani
Sabato 27 luglio
MUSICA E DANZA
ore 21.15 Chiostro del Monte
GABRIELE BOMBARDINI | DANIELE ALBANESE
GIOCARE ROSSINI
Produzione di LUGOCONTEMPORANEA in collaborazione con Associazione STALK 

MUSICA E SCENOGRAFIE LUMINOSE
Ore 22.15 Chiostro del Carmine
MARCO FAGOTTI
TRIP – Trance Through Rossini
Produzione di LUGOCONTEMPORANEA
Domenica 28 luglio
MUSICA E CONFERENZA
ore 21.15 Chiostro del Monte
ANTONGIROLAMI - CASETTA - PAPPALARDO
À LA CARTE (passioni e fobie di un viaggio immaginario )
Libere accumulazioni timbriche su testi e ricette di G. Rossini
Produzione di LUGOCONTEMPORANEA
in collaborazione con Conservatorio F. MORLACCHI di Perugia
MUSICA
Ore 22.15 Chiostro del Carmine
CLOCK’S POINTER DANCE
THE CLOCK POINTS BACK: Rossini
Produzione di LUGOCONTEMPORANE

16. lug, 2019

Sport, musica e spettacoli il 17 luglio, nel nuovo appuntamento con i Mercoledì sotto le stelle nel centro storico di Lugo, a partire dalle 20.30.
Davanti al monumento di Baracca ci sarà lo spettacolo dei Diavoli della Frusta. Sotto al Pavaglione ancora musica e shopping con negozi aperti e arte. Per l’occasione sarà possibile visitare sotto le logge la mostra di Tattoo The Max e Roberto Cornacchia. Inoltre, l’Angolo dei desideri – Casa del caffè proporrà una degustazione. Via Baracca sarà ancora dedicata al mercatino dei bambini, ma non solo. Nella zona pedonale si potrà fare aperitivo oppure cenare sotto le stelle da Gingerino Caffè - Brasserie e assaggiare i cappelletti freschi della Bottega Antichi Sapori. Si prosegue con la musica dell'Acoustic Duo con Agata Leanza e Mirko Guerra. Spazio anche all’animazione per bambini con il clown Bebo e truccabimbi. Inoltre, il museo Baracca sarà aperto dalle 20.30 alle 23.30 con ingresso gratuito e sarà possibile visitare la mostra "I nostri avi al Museo Baracca”. Alle 21 Pedale Bianconero propone davanti al Museo l'incontro "Pedala...sicuro!" rivolto a ciclisti, utilizzatori di bici di ogni tipo e utenti della strada su comportamenti, rispetto e nuove norme. Interverranno esperti del settore come la comandante della Polizia locale della Bassa Romagna Paola Neri, Alvaro Vanni di Avis Faenza, Silvano Antonelli di Progetto Scorta, Andrea Succi, la giornalista Sabrina Sgalaberna e tanti altri.
In largo Calderoni saranno presenti le danze di società di tradizione europea ottocentesca a cura del Società di Danza - Circolo di Romagna con "Quadri di danza ottocentesca". Per festeggiare il secondo compleanno del gruppo "i giovani dell'Avis Provinciale di Ravenna", Avis Lugo promuove la serata con Truck-bus Food Avis. Piazza Cavour sarà dedicata alla musica con il piano bar offerto dal Caffè del Teatro. Via Codazzi sarà animata da tante bancarelle e da Mani in Pasta con tavoli all’aperto. Non mancherà lo sport, concentrato in piazza Trisi, con esibizioni e dimostrazioni da parte delle associazioni sportive locali. In largo della Repubblica saranno presenti le associazioni del volontariato locale, gli scacchi con il Circolo scacchistico lughese e l’area food. Presenti anche il Sax Pub, che propone tavoli all’aperto, e Pasticceria Bar Tazza D'Oro, che dalle 22.30 sfornerà bomboloni caldi. Corso Garibaldi sarà animata da bancarelle per tutti i gusti. Inoltre, Gallamini Fiori ospiterà Il Boario cafè & Bistrot con assaggi di vini e padine, mentre Danibi Abbigliamento, in collaborazione con Toelettatura Dolci Coccole di Manara Giulia, trasformerà le sue clienti in modelle per la sfilata a sei zampe “You&Me”: in passerella assieme alle modelle ci saranno i loro cuccioli in abiti coordinati. Per l’occasione sarà presente anche il cane “Giulio Ciccione”.
Per ulteriori informazioni, consultare i siti www.comune.lugo.ra.it, www.vivilugo.it, e www.animalugo.it. I Mercoledì sotto le stelle sono organizzati dal Comune di Lugo in collaborazione con i commercianti e gli artigiani del Consorzio AnimaLugo e le associazioni economiche Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio-Ascom.

15. lug, 2019

Partenza alle 7.30 di domenica 21 luglio in piazza Baracca
Nel pomeriggio incontro con i campioni di ciclismo di ieri
Sabato 20 e domenica 21 luglio torna a Lugo la cicloturistica d’epoca “Terre e acque” con i tradizionale percorso Lugo-Comacchio-Lugo. Nel fine settimana la città sarà animata anche da diverse iniziative dedicate al ciclismo, come mostre-scambio, appuntamenti conviviali e incontri con i campioni di ciclismo del passato.
L’iniziativa è stata presentata lunedì 15 luglio in conferenza stampa nel Salone Estense della Rocca di Lugo. Per l’occasione sono intervenuti l’assessora alla Cultura del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati, il presidente dell’associazione GirodellaRomagna.net Giuliano Pasi, il vicepresidente dell’associazione GirodellaRomagna.net Oscar Pirazzini, il presidente di Orgoglio Pieghevole Paolo Cristofori, il presidente dell’Unione Cicloturistica «Francesco Baracca» Andrea Morandi, il vicepresidente dell’Unione Cicloturistica «Francesco Baracca» Teseo Alebbi, il presidente dell’associazione Pedale Bianconero Luciano Ricci e Bruno Pasquali dell’associazione Amici della bicicletta.
"La cicloturistica Terre e acque testimonia come lo sport possa valorizzare le ricchezze del nostro territorio - ha dichiarato Anna Giulia Gallegati -. Questo è possibile grazie anche alla sinergia creata tra le associazioni ciclistiche di Lugo, che si conferma anche in questa occasione"
Primi appuntamenti sabato 20 luglio alle 10 in largo della Repubblica, con l’apertura della mostra-scambio di materiali e bici d’epoca. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, spazio a iscrizioni e verifiche per la gara del giorno successivo, con la consegna del pacco gara presso il Maracanà. Alle 17.30 i partecipanti partono per il Labirinto effimero di Alfonsine, dove sono in programma una caccia al tesoro e una cena al barbecue sotto le stelle.
Domenica 21 luglio torna dalle 7 la mostra scambio in largo della Repubblica. Alle 7.30 parte da piazza Baracca la cicloturistica d’epoca, che porterà i ciclisti da Lugo a Comacchio e ritorno. L’iniziativa prevede tre percorsi: uno più lungo di 115 km, uno intermedio di 100 km e uno più breve di 70 km. Il primo percorso è caratterizzato da una notevole difficoltà perché comprende una consistente percentuale di strade bianche. Il percorso intermedio è invece su strade completamente asfaltate e quindi affrontabile con tutte le bici d’epoca. Infine, il percorso breve è molto semplice e ha per destinazione Bosco Forte, caratteristico sito delle Valli, prima del ritorno a Lugo. Dopo l’arrivo dei partecipanti in piazza Baracca, ci si trasferirà al Maracanà per il pasta party, in cui saranno presenti alcuni campioni del ciclismo di ieri, come Gianni Bugno, due volte campione del mondo, vincitore per due volte all'Alpe d'Huez al Tour de France, di un Giro d'Italia, di un Giro delle Fiandre e della Milano-Sanremo. Ci saranno inoltre Roberto Conti, anche lui primo all'Alpe d'Huez 25 anni fa, Giancarlo Ferretti, considerato uno dei più grandi tecnici dello sport delle due ruote, Claudio Vandelli, campione olimpico nel quartetto a cronometro su strada, e Walter Gorini, campione del mondo di tandem su pista, oltre ad altri corridori che hanno fatto la storia del ciclismo. Infine, a conclusione dell’evento ci saranno le premiazioni e l’estrazione della lotteria a premi.
È possibile iscriversi anche il giorno della gara, oppure nei giorni precedenti direttamente presso l'associazione Girodellaromagna.net (335 394223) o in quella dell’Unione Cicloturistica “Francesco Baracca” in via Rivali San Bartolomeo 2 (328 1835908).
Per ulteriori informazioni contattare il numero 335 394223 (Oscar Pirazzini), scrivere alla mail info@girodellaromagna.net o visitare il sito www.girodellaromagna.net. L’iniziativa è organizzata dall’associazione GirodellaRomagna.net, in collaborazione con l’Unione cicloturistica “Francesco Baracca”, Orgoglio pieghevole, l’associazione “Fausto e Serse Coppi” e il Pedale Fusignanese, con il patrocinio del Comune di Lugo.

 

12. lug, 2019

Dieci pellicole in proiezione dal giovedì alla domenica, dal 18 luglio al 18 agosto
Un mese di film nazionali e internazionali nel giardino del Museo della frutticoltura “Adolfo Bonvicini” di Massa Lombarda, in via Amendola 40. Torna infatti da giovedì 18 luglio la rassegna cinematografica “Arena In Massa”, annuale appuntamento estivo di proiezioni sotto le stelle. Anche questa estate i massesi avranno la possibilità di vedere alcune delle pellicole più significative della stagione appena conclusa, magari gustando un buon piatto presso i ristoranti della città. Dopo il successo degli anni scorsi, sarà riproposta infatti la formula che prevede la possibilità di abbinare una cena alla visione del film. In programma dieci film, per un totale di venti serate.
Il programma è stato presentato in conferenza stampa venerdì 12 luglio nel centro culturale “Carlo Venturini” di Massa Lombarda alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Massa Lombarda Elisa Fiori e di Alberto Beltrani di Cinemaincentro.
“Il programma dell'Arena in Massa è anche quest'anno ricchissimo di film di qualità, molti dei quali pluripremiati, che riassumono i più grandi successi internazionali e nazionali della stagione cinematografica appena conclusa - ha dichiarato Elisa Fiori -. Abbiamo infatti preparato per i cittadini una proposta eterogenea, che possa accontentare tutti i gusti e le età. In programma abbiamo inoltre inserito Toy Story4, da poco uscito nelle sale, una proposta fortemente voluta per venire incontro anche alle esigenze delle famiglie".
L’inaugurazione dell’Arena è prevista per giovedì 18 luglio con Green Book di Peter Farrelly. La pellicola racconta l'amicizia tra un buttafuori italoamericano e un pianista afroamericano che sta per partire per un tour in giro per l'America nel 1962. Il film ha vinto l’Oscar come miglior film e miglior attore non protagonista e sarà proiettato anche venerdì 19 luglio.
Per gli appuntamenti successivi non mancheranno le pellicole pluripremiate, come Il traditore di Marco Bellocchio (20 e 21 luglio), Bohemian Rhapsody di Bryan Singer (25 e 26 luglio), Momenti di trascurabile felicità di Daniele Lucchetti (27 e 28 luglio), Book Club di Bill Holderman (1 e 2 agosto), Le invisibili di Louis-Julien Petit (3 e 4 agosto), A star is born di Bradley Cooper (8 e 9 agosto), Dolor y Gloria di Pedro Almodóvar (10 e 11 agosto), Toy Story 4 di John Lasseter e Josh Cooley (15 e 16 agosto), Il corriere – The Mule di Clint Eastwood (17 e 18 agosto).
Le proiezioni si terranno dal giovedì alla domenica alle 21.15, dal 18 luglio al 18 agosto. Il costo è di 5 euro (4,50 ridotto e 4 euro per i soci della Banca di Credito Cooperativo ravennate, forlivese e imolese) e 12,50 euro l’abbinamento cena & cinema (per usufruire del pacchetto è obbligatoria la prenotazione). I locali convenzionati sono: ristorante pizzeria “Ellepi” e Pizze & Delizie.
Per ulteriori informazioni, chiamare il numero 345 9520012, oppure consultare il sito www.cinemaincentro.com.
L’iniziativa è realizzata dal Comune di Massa Lombarda con la collaborazione della faentina Italsar, che fornisce il supporto tecnico, e di diversi ristoratori di Massa Lombarda.

6. lug, 2019

Lunedì 8 e 22 luglio alle 21 ci sarà presentazione dei loro libri “Il manicomio modello” e “Gli uomini di Mussolini”.
Due appuntamenti a luglio dedicati agli archivi storici. Lunedì 8 e lunedì 22 luglio sono infatti in programma, nella Sala Baracca della Rocca di Lugo, due iniziative proposte dall’Archivio Storico del Comune di Lugo e dall’Istituto storico della Resistenza e dell'Età contemporanea in Ravenna e provincia.
Gli appuntamenti, dal titolo “La storia che esce dagli Archivi. Due incontri con autori di ricerche originali”, prevedono un incontro con gli storici Matteo Banzola (8 luglio) e Davide Conti (22 luglio) che presenteranno i loro ultimi lavori, spiegando come basandosi su documenti d'archivio si possano scrivere quelli che sono a tutti gli effetti “libri di storia” e non “libri di storie”. All’iniziativa sarà presente l'assessora alla Cultura del Comune di Lugo Anna Giulia Gallegati.
Lunedì 8 luglio lo storico Matteo Banzola presenterà il libro Il manicomio modello. Il caso imolese. Storia dell'ospedale psichiatrico (1804-1904). Il volume è basato sulla ricerca archivistica di Matteo Banzola, che fa luce su una vicenda fondamentale per la storia della città di Imola, quella legata alla nascita e allo sviluppo delle strutture destinate a ospitare e curare le malattie mentali. Lunedì 22 luglio sarà il turno dello storico Davide Conti con il libro Gli uomini di Mussolini. Prefetti, questori e criminali di guerra dal fascismo alla Repubblica Italiana, storia dell'impunità e della reintegrazione nella vita pubblica dell'Italia repubblicana di molti tra i più noti accusati di crimini di guerra.
Gli appuntamenti si svolgono alle 21. I due autori saranno introdotti da Giuseppe Masetti, direttore dell'Istituto Storico della Resistenza e della Età Contemporanea in Ravenna e provincia. Al termine delle serate sarà offerto un brindisi e un buffet a tutti i partecipanti.
Le iniziative si svolgono nell'ambito del progetto “R-Estate in Archivio”, coordinato da Francesca Del Giacco.