BAGNACAVALLO

21. feb, 2019

Venerdì 22, sabato 23 e domenica 24 febbraio la rassegna Cinema di Palazzo Vecchio propone Compromessi sposi di Francesco Miccichè.
Il film è una commedia all’italiana che vede Gaetano, un rigido politico del Sud, e Diego, un ricco imprenditore del Nord, creare un’improbabile alleanza per sabotare le nozze dei figli. I due si incontrano un’estate a Gaeta, ma quello che ancora non sanno è che l’anno dopo i rispettivi figli decideranno di sposarsi. Le mentalità opposte delle famiglie non facilitano l’unione tra i giovani Riccardo e Ilenia, che diventeranno presto un bersaglio facile per gli stratagemmi di sabotaggio dei suoceri.
La rassegna Cinema di Palazzo Vecchio, gestita dal Cinecircolo Fuoriquadro per il Comune di Bagnacavallo, proseguirà martedì 26 e mercoledì 27 febbraio con Tintoretto – Un ribelle a Venezia per la serie La grande arte al cinema in collaborazione con Nexo Digital.

Le proiezioni hanno inizio alle 21.15.
Biglietti: 6 euro (intero) e 5 euro (ridotto).
Biglietti film Nexo Digital: 10 euro (intero) e 8 euro (ridotto).
La sala di Palazzo Vecchio è in piazza della Libertà 5 a Bagnacavallo
Informazioni: 320.8381863 - 329.2054014
cinemabagnacavallo@gmail.com  - www.cinemabagnacavallo.blogspot.it 

8. feb, 2019

Martedì 19 febbraio 2019, ore 21.00 al Teatro Goldoni – Bagnacavallo (Ra)
TRIO ECCENTRICO
Operisti a salotto
Massimo Ghetti - flauto
Alan Selva - clarinetto
Javier Adrian Gonzalez - fagotto
Siamo al terzo appuntamento della terza stagione di Bagnacavallo Classica - Libera la musica, realizzata da Accademia Bizantina, e questa volta al Teatro Goldoni protagonista sarà il melodramma – sicuramente la forma musicale più amata nell'Italia e nell'Europa dell'Ottocento – grazie alla presenza del Trio Eccentrico e alla sua volontà di far rivivere quelle atmosfere proponendo al pubblico le pagine più suggestive del repertorio lirico. Occorre ricordare però che le sublimi atmosfere dell'opera lirica risuonavano non solamente nei teatri ma anche nei salotti, in cui la pratica di adattare opere o parti di esse per piccoli organici strumentali di fiati o di archi era prassi diffusa. Oltre che dalla moda del tempo, ciò era motivato dalla capillare diffusione del "far musica" presso le famiglie borghesi, dove più o meno tutti sapevano suonare uno strumento e presso le quali gli incontri erano spesso allietati da esecuzioni musicali.
Nei palazzi dell’epoca quindi le note delle ouverture, delle sinfonie o delle arie più celebri risuonavano trasposte al raffinato e virtuosistico linguaggio cameristico senza perdere la loro intramontabile freschezza e intensità emotiva.

Il programma
WOLFGANG AMADEUS MOZART
Ouverture e Cinque Pezzi da Le nozze di Figaro
GAETANO DONIZETTI
Piccola Fantasia da Don Pasquale
PIETRO MASCAGNI
Intermezzo da Cavalleria Rusticana
GIOACHINO ROSSINI
Sinfonia da La scala di seta
GIOACHINO ROSSINI
Due arie da Il barbiere di Siviglia
GIUSEPPE VERDI
Parafrasi da concerto su Il Trovatore e Rigoletto
GIACOMO PUCCINI
Selezione di arie celebri da Tosca e La Boheme
Il Trio Eccentrico nasce nel 2001 dall’incontro di tre musicisti provenienti da diverse esperienze artistiche e che, ormai da diciassettenne anni, danno vita a questo inconsueto progetto, decidendo di collaborare insieme anche al di fuori dei rispettivi ambiti professionali. Il trio ha frequentato il Corso di Musica da Camera per fiati tenuto dal Quintetto Bibiena (Giampaolo Pretto, Alessandro Carbonare, Paolo Grazia, Roberto Giaccaglia e Stefano Pignatelli) presso l’Accademia Internazionale Chigiana di Siena. Si è aggiudicato la vittoria del Primo Premio Assoluto al Concorso Musicale Internazionale Città di Vignola - Modena come miglior formazione da camera raccogliendo entusiasmanti critiche dai Maestri Sergio Perticaroli e Maureen Jones. Dal 2001 a oggi si è esibito in prestigiose stagioni cameristiche in Italia e all’estero: Bologna, Limoges, Alessandria, Perugia, Kromberk, Vercelli, Torino, Lugo, Assisi, Faenza, Modena, Imola, Cervia, Russi, Cesenatico, Forlì, Ravenna, Milano, Parma, Reggio Emilia, Wolfsburg, Nova Gorica, Addis Abeba, Nairobi, Londra.
IL TEMA DELLA SERATA
«Il nostro intento – spiega il Trio Eccentrico – è quello di far rivivere le atmosfere del melodramma ottocentesco, proponendo al pubblico le pagine più suggestive del repertorio lirico attraverso l'esecuzione di trascrizioni appositamente concepite per questa formazione da alcuni affermati compositori contemporanei che rivolgono uno sguardo al passato senza perdere mai di vista lo spirito del nostro tempo e cercano di racchiudere nell'essenzialità della scrittura per trio le complesse trame orchestrali originali. Il fenomeno del melodramma è troppo imponente per l’imitarsi ai confini nazionali, è questo il motivo per il quale il nostro viaggio parte con la celeberrima Nozze di Figaro di Mozart nella rivisitazione del M° Emilio Ghezzi».
In quel tempo però la scuola italiana la fa da padrona attraverso i lavori di numerosi suoi esponenti. Di Gaetano Donizetti, il Trio Eccentrico propone una divertentissima e ricercata "Fantasia" sull’opera buffa Don Pasquale composta dal M° Michele Mangani. Come spesso accade nell'opera lirica tra un atto e l'altro troviamo l' intermezzo. L'accenno a questa particolare composizione ci ricorda immediatamente le note dell'Intermezzo di Cavalleria Rusticana di Mascagni, proposto in un arrangiamento del Trio Eccentrico.
L’omaggio ai grandi operisti italiani prosegue quasi in un "crescendo" con la Sinfonia dall'opera La Scala di Seta di Rossini in un adattamento del Trio Lézard e una selezione di arie da “Il Barbiere di Siviglia” arrangiate dal Trio Eccentrico; Verdi con una parafrasi da concerto che si snoda sulle opere verdiane Il trovatore e Rigoletto, composte in rapida successione, e assieme a La Traviata, divenute notissime come "trilogia popolare" e per concludere Puccini, artefice indiscusso di pagine memorabili segnate dall'eleganza e la modernità disarmante che hanno sancito l’apice del belcanto italiano e che rivivranno, in veste inedita, nella rivisitazione delle arie più celebri da Tosca a Boheme ancora una volta in un adattamento del Trio Eccentrico.
Il Teatro Goldoni è in Piazza della Libertà, 18 a Bagnacavallo (Ra)

BIGLIETTI:
Prevendite online
www.vivaticket.it/ita/event/operisti-a-salotto/
Prevendite:
presso la Biglietteria del Teatro Goldoni – Piazza della Libertà, 18 – il giorno di rappresentazione dalle ore 10 alle ore 13 (non si effettuano prevendite nei giorni festivi)
Prenotazioni telefoniche Tel. 0545 64330:
dalle ore 12 alle ore 13 del giorno di prevendita. I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo. Non si effettuano prenotazioni telefoniche nei giorni festivi e durante l’apertura delle biglietterie serali dei singoli spettacoli.
Nei giorni di concerto la biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio indicato
Prezzi biglietti:
Primo settore (Platea, Palchi di I ordine e II - III ordine centrali)
Intero € 15
Adulti over 65 € 12
Giovani 13 - 27 € 9
Bambini 3 - 12 € 7
Secondo settore (Palchi di II e III ordine laterali)
Intero € 13
Adulti over 65 € 10
Giovani 13 - 27 € 7
Bambini 3 - 12 € 5
Loggione
Settore unico € 12
Prezzi abbonamenti:
Primo settore (Platea, Palchi di I ordine e II - III ordine centrali)
Intero € 65
Adulti over 65 € 60
Giovani 13 - 27 € 55
Bambini 3 - 12 € 50
Secondo settore (Palchi di II e III ordine laterali)
Intero € 60
Adulti over 65 € 55
Giovani 13 - 27 € 50
Bambini 3 - 12 € 45
INFO:
www.accademiabizantina.it  - info@accademiabizantina.it 
tel. 0545.61208