RAVENNA e DINTORNI

15. lug, 2019

Nelle giornate di mercoledì 24 e giovedì 25 luglio, ore 19.00 al Teatro Rasi andra in scena la "Piccola cavalcata rossiniana", un percorso teatrale musicale per bambini dai 4 ai 10 anni.
Piccola cavalcata rossiniana è uno spettacolo nato per celebrare il 150° anniversario della morte del compositore marchigiano Gioachino Rossini. Un vero e proprio percorso musicale tutto da scoprire che riserverà delle sorprese.
A cavallo della musica
Un viaggio-gioco dentro il teatro, che celebra il centocinquantesimo anniversario dalla morte di Gioachino Rossini, compositore e “cittadino del mondo”. In questo omaggio al valore dell’artista e dell’uomo si ripercorrono con leggerezza le tappe del suo illuminato percorso di creazione. I bambini, in sella a un cavallo a bastone, attraversano la narrazione, che si snoda in diversi ambienti dello spazio teatrale, intrecciando vita e opere di questo artista poliedrico. Di teatro in teatro, un concerto dopo l’altro, tra successi e fallimenti, sulle note del racconto si arriva all’ascolto delle musiche rossiniane, eseguite dal vivo da chitarra e violoncello, fino alla festa finale, con merenda e organetto di Barberia.
Rossini secondo la Drammatico Vegetale
Sempre le opere della compagnia Drammatico Vegetale si nutrono della ricerca sul suono e sulla musica e costruiscono in scena un rapporto originale e di senso con questo aspetto della creazione. Come in altri spettacoli visti in questi anni – che contengono scritture musicali originali ed esecuzioni dal vivo, anche in forma di concerto e con orchestra – troviamo qui due musicisti, che offriranno a bambini e ragazzi la possibilità di conoscere l’incanto di alcune delle più belle produzioni dell’opera e della poesia rossiniana. Un affondo artistico e innovativo nell’arte del compositore, per una scoperta delle sue arie che è anche una riscoperta grazie all’interpretazione originale di questa cavalcata.

Piccola cavalcata rossiniana
di Pietro Fenati
con Jenny Burnazzi, Andrea Carella, Pietro Fenati, Elvira Mascanzoni
tecnico di scena Alessandro Bonoli
produzione Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro
POSTI LIMITATI. Consigliata la prenotazione.
Il Teatro Rasi è in via di Roma 39
BIGLIETTI
6€ intero, promozione famiglia (2 adulti + 2 bambini) 20€. Carnet compleanno e gruppi organizzati, 10 ingressi 50€, 16 ingressi 72€, 20 ingressi 80€. La biglietteria del Teatro Rasi è aperta il giorno stesso un'ora prima di inizio.
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Ravenna Teatro via di Roma 39 Ravenna, tel. 0544.36239 (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18), organizzazione@drammaticovegetale.com 
BIGLIETTERIA
La biglietteria del Teatro Rasi è aperta il giovedì dalle 16 alle 18 e da un’ora prima di inizio spettacolo, tel. 0544.30227

17. giu, 2019

Prosegue la rassegna cinematografica alla Rocca Brancaleone organizzata da “Cinema in centro” in collaborazione con il Comune, partita l’8 giugno e in programma fino a settembre.
“Sono molto contenta che la città possa di nuovo godere dell’unicità della Rocca Brancaleone come luogo di eventi culturali” afferma l’assessora alla Cultura Elsa Signorino “questa rassegna ha un cartellone di qualità, con film vincitori di premi internazionali, eventi speciali e collaborazioni prestigiose come quella con la Federazione Italiana Cinema d'Essai e sono sicura che incontrerà l’apprezzamento del pubblico cinefilo”.
“È con viva soddisfazione – sostiene l’assessore allo Sviluppo economico, Massimo Cameliani – che assistiamo al proficuo sviluppo di sinergie tra mondo dell’imprenditoria e mondo dell’associazionismo e della cultura nella proposta ricreativa della Rocca, un luogo in cui la nostra amministrazione ha investito molto e su cui punta per una fruizione piena da parte di cittadini e turisti e quindi con l’obiettivo di un’apertura che non sia limitata all’estate, ma si estenda a tutto il resto dell’anno”.
Durante il mese di giugno e di luglio, in collaborazione con la FICE Emilia Romagna, registi e attori saranno ospiti alla Rocca per la proiezione delle loro opere e dialogare con il pubblico: il 25 giugno Carolina Raspanti presenterà “Dafne”, il 13 luglio Simone Godano presenterà "Croce e delizia ", il 18 luglio Alessandro Aronadio presenterà “Bentornato Presidente”. A coordinare gli incontri con gli ospiti i membri del “Circolo Sogni”, associazione con cui prosegue la collaborazione dopo il successo invernale della rassegna “2days cult movie” al cinema Mariani.
Nel ricco cartellone di “Rocca Cinema” è inserita anche la serata Cinema Divino, lunedi 1° luglio, evento già presente nel calendario della manifestazione cinematografica itinerante, presentata fra l'altro all' Italian Pavilion del Festival di Cannes 2019.
Lunedi 22 luglio sarà invece il turno del cortometraggio "La gita " (in agosto sono previste altre due proiezioni di corti, in via di definizione).
Tutti gli appuntamenti della rassegna “Rocca Cinema” previsti per i mesi di giugno e luglio avranno inizio alle 21.30 e vedranno una proiezione di un cortometraggio prima del film in programma, in collaborazione con il "Festival Corti da Sogni ".
A corredare l’offerta culturale, da quest'anno, in collaborazione con Brancaleone Cocktail Bar e Cucina, verrà proposto un menu dedicato durante le serate.
Ulteriori informazioni sul calendario della rassegna su www.cinemaincentro.com 

14. giu, 2019

Il Teatro Rasi ospiterà l’8 novembre lo spettacolo “Maratona di New York”, uno dei testi più rappresentati al mondoLa Maratona di Ravenna Città d’Arte si conferma grande contenitore di eventi sportivi e di aggregaz
ione collettiva, divertimento, confronto e benessere, ma anche spettacolo. A conferma di questo ecco la nuova collaborazione avviata fra Ravenna Runners Club, società che gestisce Maratona, e Ravenna Teatro/Teatro delle Albe per una produzione Teatrodante Carlo Monni in coproduzione con Todi Festival.
Venerdì 8 novembre alle ore 21.00, nello stesso weekend che vedrà la Romagna ospitare il grande evento internazionale col suo culmine nella partenza di domenica 10 da Via di Roma, il Teatro Rasi di Ravenna ospiterà lo spettacolo di Edoardo Erba “MARATONA DI NEW YORK”, uno dei testi teatrali contemporanei più rappresentati al mondo, per la regia di Andrea Bruno Savelli. Una sfida fisica, oltre che verbale, per tutti gli attori che l’hanno interpretata, impegnati a correre per l’intera durata della pièce. Un’autentica prova di resistenza, portata in scena da Fiona May, un grande nome dell’atletica azzurra prestata al teatro, e dall’attrice fiorentina Luisa Cattaneo.
In questo nuovo allestimento di “Maratona di New York”, compreso nel cartellone de “La stagione dei teatri” 2019-20, il testo sarà dunque completamente al femminile. Una novità assoluta che il regista Andrea Bruno Savelli, con la collaborazione al riadattamento dell’autore, ha affidato a una coppia davvero d’eccezione: la ex campionessa mondiale di salto in lungo Fiona May, al suo esordio teatrale dopo i successi ottenuti in tv, e l’attrice Luisa Cattaneo, già protagonista in molti spettacoli di Stefano Massini e più volte al fianco di Ottavia Piccolo, Lucilla Morlacchi, Franca Valeri, Gigi Proietti.
Da una parte la leader, nella corsa così come nella vita, donna determinata, sicura e invincibile. Dall'altra la sua amica, più insicura, impaurita, fortemente legata a un passato dal quale non riesce a separarsi. Per tutta la durata dello spettacolo le due donne sviluppano una vera e propria rincorsa verbale che cresce insieme all'aumentare dei battiti del loro cuore, accompagnandoci lungo il percorso narrativo col battere delle loro suole.
I primi cento tra i partecipanti alla Maratona di Ravenna potranno acquistare i biglietti a prezzo ridotto ed al momento del ritiro del tagliando dovranno presentare la ricevuta di acquisto e la conferma di avvenuta iscrizione alla ad una delle gare in programma nel weekend della Maratona.
I biglietti sono già in vendita on line su vivaticket.it e dal 12 settembre anche alla biglietteria del Teatro Rasi, tel. 0544-30227, aperta il giovedì dalle 16.00 alle 18.00, sabato dalle 11.00 alle 13.00 e venerdì 8 novembre dalle ore 18.00. Per informazioni Ravenna Teatro tel. 0544-36239
BIGLIETTI Settore unico intero Euro 15,00; ridotto Euro 12,00
INFORMAZIONI www.ravennateatro.com  - ufficiostampa@ravennateatro.com  Tel. 0544-36239

10. giu, 2019

Tornano i film 8mm, Super8 e 16mm dei cineamatori ravennati nei cortili e nei giardini della città.
Venerdì 14 e venerdì 21 giugno 2019, a Ravenna arriva il cinema amatoriale e di famiglia nei cortili delle case dei giardini. Con il progetto Sottocasa l’associazione Sguardi in camera organizza un programma di proiezioni, installazioni, film sonorizzati dal vivo, memorie e racconti con al centro le immagini in movimento inedite provenienti dagli archivi privati dei cineamatori ravennati.
L’Associazione Sguardi in camera ha avviato nel 2016 una campagna di raccolta di film famigliari indirizzata ai cineamatori di Ravenna, con risultati importanti: oltre 150 ore di materiale raccolto (8 mm., Super8, 16 mm), un patrimonio straordinario di immagini, persone, situazioni, ambientazioni.
Sottocasa intende restituire alla città una piccola, ma significativa parte del materiale raccolto, attraverso l’organizzazione di due appuntamenti situati per scelta in location in cui abitualmente non si programmano eventi culturali quali i Giardini Speyer, vicino alla stazione (prima data, venerdì 14 giugno), e le case popolari ACER di Via Gulli 249/c (seconda data in programma, venerdì 21 giugno).
Il progetto ha ottenuto il patrocinio del Comune di Ravenna, Assessorato alla Partecipazione e Assessorato alla Pubblica Istruzione e Infanzia e ha visto l’attiva collaborazione di Acer – Azienda Casa Emilia Romagna della provincia di Ravenna e di CittAttiva (cooperativa Villaggio globale). Sottocasa mette al centro l’interesse verso la comunità, per promuovere forme di cittadinanza attiva, per attivare percorsi di partecipazione sociale attraverso un programma di proiezioni, installazioni, memorie e racconti che partono dalle immagini in movimento dei film famigliari. La presidente di Acer Emanuela Giangrandi commenta: “Sono molto soddisfatta della collaborazione con l’Associazione Sguardi in camera, perché a partire dal loro progetto si sta dando vita ad una bella occasione per il quartiere, di “guardare indietro” attraverso i film di famiglia, ritrovando memoria, e consapevolezza dei cambiamenti, delle persone e della città”.

I film di famiglia sono il punto di partenza per due programmi diversi.
Ai Giardini Speyer sarà possibile assistere alla proiezione del film Dentro e fuori che per l’occasione sarà eccezionalmente accompagnato dal vivo con musiche originali create da Donato D’Antonio (chitarra) e Tiziano Negrello (contrabbasso). Il film di Silvia Savorelli è realizzato interamente con immagini inedite dei cineamatori ravennati. Durante la serata, che inizierà alle 20,30 si assisterà anche alla visione di un’antologia di sequenze inedite tratte dalle pellicole Super8, 16mm e 8 mm. In tipico stile cinema domestico, gli spettatori saranno inviati a commentare e condividere le proprie memorie e racconti, assieme ai protagonisti dei film di famiglia.
Attraverso l’installazione intitolata Mappa Sentimentale, vedremo come gli studenti della IC Novello hanno elaborato immagini a partire dai fotogrammi dei film di famiglia attraverso un percorso di media education, ideato e condotto da Raffaella Martini e da Sguardi in camera, con la collaborazione delle Prof. Barnabè e Giacomi.
Alle case Acer in via Tommaso Gulli 246/c i film di famiglia sono al centro di una festa del vicinato, con la collaborazione del Centro Sociale La Quercia e di Gullinsieme. Nel cortile, sotto casa, in un clima di convivialità saranno proiettati film di cineamatori ravennati, stimolando i racconti dei protagonisti e le memorie di chi partecipa. In quest’ occasione sarà presentato The Act of Seeing/ L’atto di vedere, un progetto didattico sul quartiere realizzato dall’architetto Gioia Gattamorta con gli studenti dell’Istituto Montanari, che narra come la storia del quartiere passi anche dalla storia urbanistica e architettonica dei luoghi. Infine verrà proiettato per la prima volta il film I bambini ci guardano di Benedetta Di Filippo e Silvia Savorelli, con una sonorizzazione live creata per l’occasione dal DJ e producer Simone Guerra.
Sottocasa è un modulo del progetto “Cinema domestico. I film amatoriali e di famiglia come spunto per media education e percorsi di coesione sociale” che ha ricevuto un contributo della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

In dettaglio il programma:
Venerdì 14 giugno 2019
Sottocasa
I film di famiglia e amatoriali ai giardini Speyer, Ravenna, 1957 - 2019
Giardini Speyer Via Carducci – Ravenna
Ore 20.30
Ingresso gratuito

Mappa sentimentale [installazione]
Un percorso di media education che parte dai fotogrammi delle pellicole famigliari dei cineamatori ravennati per arrivare ad uso creativo dei social
Raffaella Martini (psicologa, psicoterapeuta e formatrice LIFE SKILLS®Italia) presenta il progetto Che selfie sono io? realizzato presso l’Istituto Comprensivo Statale “Guido Novello”

La storia di Carla…
Carla arriva a Ravenna nel 1958, scende dalla stazione del treno vede una città diversa da quella che appare oggi.
Carla Braggion ripercorre la sua gioventù trascorsa a Ravenna negli anni ’60 e ’70 attraverso un itinerario di parole e immagini

Cinema domestico
Proiezione di un’antologia di film famigliari con interventi in diretta dei cineamatori (20’)
Dentro e fuori di Silvia Savorelli
Film con commento sonoro, musiche originali dal vivo a cura di Donato D’Antonio chitarra e Tiziano Negrello contrabbasso (15 min.).
Dentro e fuori è un film che racconta le donne viste dai cineamatori ravennati degli anni Cinquanta e Sessanta, il loro muoversi e districarsi in città e nella vita. Dentro e fuori è realizzato interamente con materiali di archivio (fondi filmici privati raccolti da Sguardi in camera e da Home Movies, Archivio nazionale del film di famiglia)
In caso di pioggia la serata avrà luogo a CittAttiva (Via Carducci, 14 – Ravenna)

Venerdì 21 giugno 2019
Sottocasa
Festa del vicinato in Via Tommaso Gulli con film di famiglia e amatoriali
Case ACER di Via Tommaso Gulli, 249/c – Ravenna
Ore 20.30
Ingresso gratuito