BELLARIA IGEA MARINA

20. gen, 2020

Mercoledì 5 febbraio, ore 18.00 al Bar Belverde in piazza Falcone Borsellino un viaggio negli anni settanta con Marco Ortolani con il suo libro "Eppure non mi hanno mangiato".
SINOSSI
Il libro "Eppure Non Mi Hanno Mangiato dell'edizione Il Girasole, dopo un paio di mesi di lavoro, oltre a tutti gli aggiustamenti e stampa, è uscito il 26 maggio del 2018. In queste 141 pagine racconta degli Anni Settanta e dell’educazione che il giovane Marco ha ricevuto, fortemente ispirata dalla militanza politica dei miei genitori, che erano iscritti al Partito Comunista. Voleva essere un desiderio quasi “privato” di mettere in stampa l'omaggio alla famiglia e alla città che mi hanno fatto crescere secondo i principi del periodo. E’ stato invece qualcosa di più. Il libro è giunto alla seconda edizione, è stato presentato in decine di luoghi e ha sollevato conversazioni e dibattiti molto interessanti e momenti preziosi.

Marco Ortolani, giornalista di quotidiani e settimanali e scrittore ravennate nato nel 1967 dove ha sempre vissuto e svolto sin da ragazzino attività di radio-cronista, organizzatore di eventi, occupandosi di attualità, costume, storia del territorio, musica e cultura “pop” in genere. Dal 2006 cura l proprio sito “Ortoline”.

Il libro autobiografico racconta la storia di chi ha vissuto nella Romagna anni settanta con i solidi principi dei genitori e avvolto dal primato politico-culturale che il partito Comunista esercitava in quegli anni. Gli avvenimenti, i pensieri, le abitudini, i riti, le convinzioni, i personaggi, le risate e le preoccupazioni del periodo, nel libro, vengono raccontati con gli occhi di un bambino.
SPONSOR
Bunàza OsteriAtipica, Pizzeria, Specialità cottura alla spada Bell'hair - Parrucchiere Unisex Fabiola Ronconi Atelier Caffe del Fauno LaPizza Al Quadrato L'Isola del libro e altro Punto Zero Lab Vista Mare agenzia Immobiliare Enrico Ricci Lion Club Rubicone.

16. gen, 2020

Domenica 26 gennaio dalle ore 17.00 alla Jolly Pasticceria un aperitivo in musica con David Dominici e l'open Bar con il barman Francesco Stasi.

PROMO €. 4 drink alcolico e analcolico con ricco buffet dolce e salato tutto a cura della Jolly Pasticceria Bellaria

Info: Elisa 366.5947875 e Margherita 340.3186698
Jolly Pasticceria, via Roma, 31/B - Bellaria Igea Marina (RN).

12. gen, 2020

Fra pochi giorni parte una nuova avventura, Viaggiare Nel Tempo, la prima rassegna letteraria nata da una bizzarra idea di Romina Rinaldi di Studio MP Marketing & Pubblicità, ideatrice epromotrice di Romagnadavivereedintorni.it, bellariese di nascita, amante dei libri di ogni genere e della lettura con la voglia di far conoscere scrittori e le loro opere ad una cittadinanza che troppo spesso difficilmente legge per mancanza di tempo, per pigrizia o per poca curiosità. Un idea bizzarra nata dal desiderio e l’ambizione di vedere la propria città e i suoi locali vivi 365 giorni all’anno e non solo nel periodo estivo, e non soltanto in centro, il cuore pulsante.
Il titolo Viaggiare Nel Tempo prende spunto dal fatto che quando si legge un libro si parte per un viaggio nel presente, passato e futuro e nella vita di ogni protagonista che altrimenti difficilmente si vivrebbe.
La rassegna sarà di otto incontri nei locali dislocati lungo tutto il territorio comunale e in particolare nei quartieri di periferia con scrittori e libri di ogni genere, dal fantasy alla storia, dall’attualità alla poesia. Si partirà mercoledì 15 gennaio con Paolo Marconi e la sua Banda del Luppolo alla Pasticceria Jolly di via Roma per proseguire il 22 gennaio nell’Horror di Anna Silvia Armenise (Evil Dead, un viaggio nel regno del male) al Roxy Bar di via Pascoli. Mercoledì 5 febbraio ci si trasferirà a Igea Marina, quartiere Belverde, al Belverde Caffè con Marco Ortolani e il suo libro “Eppure non mia hanno mangiato”, tornando a rivivere gli anni 60, 70 con i suoi stereotipi, stili di vita e modi di fare e parlare, per chi li ha vissuti e conoscerli per i più giovani. Mercoledì 12 febbraio, le storie delle campagne imolesi e della peste raccontate da Eraldo Baldini in La palude dei fuochi erranti, scenderanno in quella romagnola al Bar Santa Margherita a Bellaria Monte.
Il 19 febbraio la rassegna farà tappa nell’isola dei platani al Caffè del Fauno con la poesia del giovane bellariese, e componente del gruppo The Others, Riccardo Acciarri con la raccolta Evanescente.
Marzo il mese della primavera si apre, mercoledì 11 marzo al Caffé 44 con Paola Novara, guida turistica ravennate e il suo FALSO! RAVENNA, copie, calchi e riletture in città e all’estero per proseguire con il filone fantasy di Lara Swan e il secondo libro della trilogia di Greta Hamilton (Greta Hamilton alla ricerca del ventaglio d’argento) al Hollywood Coffee n’Drink di via Pascoli il 18 marzo. La rassegna si conclude al Bar 18, a Bellaria cagnona, con Marco Zanca, medico e scrittore veronese e il suo “Mobbing in corsia” per approfondire il grande problema del mobbing e del bullismo.
Tutti gli incontri si terranno alle ore 18.00, gustandosi un buon drink.
Per la realizzazione della rassegna si ringrazia i bar che hanno aderito alla sfida e gli sponsor tutti.

12. gen, 2020

Mercoledì 22 gennaio, ore 18.00 al Roxy Bar di Bellaria il secondo appuntamento con la Rassegna Letteraria Viaggiare Nel Tempo è con l'horror di "Evil Dead, un viaggo nel regno del male", un romanzo scritto a quattro mani da Anna Silvia Armenise ed Emanuele Crivello che racconta il mito di Evil Dead, dal concepimento del film a quello della serie TV per passare agli inediti retroscena come l'incredibile storia della Baita sino alla recente campagna social per salvare Ash vs Evil Dead della cancellazione.

ANNA SILVIA ARMENISE
Anna Silvia Armenise è un’autrice e sceneggiatrice emergente, dedita soprattutto al genere horror. Ha pubblicato i saggi Evil Dead – Un viaggio nel regno del male (2019), scritto insieme al collega Emanuele Crivello, e Joe Dante – Master of horror (2019) per Weird Book; la storia La notte degli Streghi, sceneggiata e illustrata dalla stessa autrice, contenuta nella raccolta a fumetti Acqua di Luna (2019); le raccolte di racconti Ai confini del crepuscolo (2013) e Lacrima di tenebra (2014), pubblicati da Biblioteca di Testi Brevi; vari racconti e un saggio breve nelle raccolte collettive Emozioni in marcia (2015) e Il luogo della parola (2015), per Fara Editore, e in Z di Zombie (2016), per LetteraturaHorror.it. Dal 2015, Armenise lavora attivamente come sceneggiatrice per vari gruppi cinematografici, per cui ha scritto cortometraggi come What you want (2015) e Within (2017), selezionato al concorso americano My Annabelle Creation e al canadese Fake Flesh Film Fest 2017. In veste di articolista, scrive per i noti siti Non aprite questa porta, Nerdgazmo e Scheletri.com. Infine, dal 2016 collabora col gruppo teatrale I Delittuosi per cui scrive sceneggiature teatrali inedite per Cene con Delitto Comiche, tra cui Il fantasma è servito, Dottor Ford! (2016), Transilvania Express (2018) e Funeral Club (2019).
Per informazioni: Roxy Bar, via G. Pascoli - Bellaria Igea Marina (RN).

21. nov, 2019

Dal 22 al 24 maggio 2020 torna a Bellaria Igea Marina la Borgata in Danza con la sua XXVIII edizione, un festival di strada della tradizione orale.
“La Borgata che danza”, conosciuta a Bellaria Igea Marina anche come “Festa della Borgata”, è un festival dedicato alle antiche forme di musica popolare, in particolare quelle tramandate attraverso i modi della comunicazione orale e visiva senza l’ausilio della scrittura. Il Festival si propone di riscoprirne il significato nei contesti attuali, chiamando a confronto realtà emiliano-romagnole, e di altri contesti, impegnate nello studio, nella pratica e nella valorizzazione dei repertori musicali e coreutici tradizionali del proprio territorio.
La manifestazione si tiene nel nucleo storico della “Borgata Vecchia” di Bellaria, nelle vie Ionio e Romea. Si tratta di un importante appuntamento culturale nato nel 1993 su iniziativa del Laboratorio di documentazione e ricerca sociale del Comune di Bellaria Igea Marina, in collaborazione con il Comitato Borgata Vecchia. Il suo intento è anche di creare un forte momento di socializzazione nella vita del paese nel momento del “passaggio” alla stagione turistica estiva, e riportare alla luce il nucleo ottocentesco di “Borgo Osteria”, legandosi alla sua storia e alla sua gente. Il Festival, infatti, coinvolge spazi domestici, cortili interni e la storica via Romea (via consolare Popilia-Annia, 132 a.C.), che per l’occasione si trasformano in osterie, dove le famiglie del posto cucinano cibi tradizionali mentre gruppi di suonatori improvvisano canti e balli.
La “Borgata che danza” è soprattutto un’occasione di incontro e confronto fra culture e generazioni diverse, un luogo nel quale le esperienze artistiche e culturali tradizionali trovano un contesto ideale per mettersi alla prova, dare nuova vita a linguaggi e forme espressive che appartengono a vissuti popolari, nei quali tutti affondiamo le radici.
Programma in via di definizione.
info Gualtiero Gori tel. 0541 343746
mail: g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it