ALTRE REGIONI...

19. feb, 2019

Giovedì 28 febbraio, ore 21.15 al Teatro Fabrizio De Andrè a Casalgrande (RE).
KRISTIN ASBJØRNSEN TRIO
“Traces of You”
Kristin Asbjørnsen, voce;
Olav Torget, chitarre;
Suntou Susso kora, voce.
La musica di Kristin Asbjørnsen si caratterizza per una solida formazione jazz e prestiti dalla world music. Dopo numerosi titoli per la Universal (Wayfaring Stranger, The Night Shines Like the Day e I’ll Meet You in the Morning), nel 2018 realizza Traces of You, avventurandosi in nuovi territori sonori grazie al vibrante e meditativo intreccio di voci, chitarra e kora. L’africa occidentale si sposa con il jazz contemporaneo norvegese.

Teatro Fabrizio De André, Piazza Ruffilli 1, Casalgrande (RE).
Informazioni e prenotazioni: tel. 0522.1880040 (mar e gio ore 9-13 e 15.30-19.30, mer-ven-sab ore 9-13), tel. 334.2555352, info@teatrodeandre.it, www.teatrodeandre.it.
Biglietteria serale dalle ore 19.30.
Prezzi: intero euro 15, ridotto 12 (under 25, over 65, soci Touring Club Italiano, soci Combo Jazz Club di Imola).

19. feb, 2019

Sabato 2 marzo, ore 21,15 ala Teatro Fabrizio De Andrè, Casalgrande (RE).
PAOLO FRESU & BOJAN Z
Paolo Fresu – tromba, flicorno, effetti;
Bojan Z – pianoforte, tastiere
Paolo Fresu artist in residence
Un duo intramontabile quello di Fresu e Bojan Z (la Z sta per Zulfikarpasic). La ricetta è semplice ed essenziale: qualche standard, brani originali e improvvisazione. Ma le loro esecuzioni ogni volta sorprendono per la carica emotiva che si trasmette nella musica, grazie all’intrecciarsi dell’impetuosa energia profusa dal pianista serbo (francese d’adozione) con il naturale dispiegarsi del melos mediterraneo di Fresu.

Teatro Fabrizio De André, Piazza Ruffilli 1, Casalgrande (RE).
Informazioni e prenotazioni: tel. 0522 1880040 (mar e gio ore 9-13 e 15.30-19.30, mer-ven-sab ore 9-13), tel. 334.2555352, info@teatrodeandre.it, www.teatrodeandre.it.
Biglietteria serale dalle ore 19.30.
Prezzi: intero euro 18, ridotto 15 (under 25, over 65, soci Touring Club Italiano, soci Combo Jazz Club di Imola).

15. feb, 2019

Mercoledì 27 marzo, ore 21.15 al Teatro Municipale di Piacenza
“Piacenza Jazz Fest”
STEFANO BOLLANI & GONZALO RUBALCABA
Stefano Bollani – pianoforte;
Gonzalo Rubalcaba – pianoforte
prima mondiale – unica data italiana
Stefano Bollani e Gonzalo Rubalcaba suonano assieme per la prima volta: praticamente la finale dei campionati mondiali. Di pianoforte. Bollani è un esploratore degli stili che reinventa in continuazione la propria musica. Ora risale il continente e sbarca a Cuba. Gonzalo Rubalcaba è considerato una vera e propria icona musicale dell’isola caraibica, di cui ha assorbito cultura, tradizione e folclore.

Prevendita (anche telefonica) c/o biglietteria Teatro Municipale, Via Verdi 41 - Piacenza, tel. 0523 492251, fax 320365 (mar, gio e sab ore 10.30-13; mer e ven ore 10.30-15 - nessun diritto di prevendita).
Biglietteria serale dalle ore 19.45, tel. 0523 492251.
Biglietti: platea intero euro 35, ridotto 30; posto palco intero euro 32, ridotto 28; ingresso palco (proprietari) intero euro 28, ridotto 25; galleria numerata intero euro 30, ridotto 26; galleria non numerata intero euro 22, ridotto euro 20; loggione numerato intero euro 18, ridotto 15; loggione non numerato intero euro 12, ridotto 10 (le riduzioni si applicano ai soci Piacenza Jazz Club, under 20 e over 65).

7. feb, 2019

Venerdì 22 febbraio, ore 21.00 al teatro Rossini di Civitanova Marche la serata finale della quarta edizione del Premio Carlo Gargioni rivolto a musicisti, cantanti, band per le categorie: Jazz, Colonne Sonore, Pop-Rock e Musica d'Autore. L'ospite d'onore Fabio Concato e la serata sarà Pro Ail in favore all'Associazione Italiana lotte contro le Leucemie. 
Nel 2016 nasce finalmente il “Premio Carlo Gargioni”. Dopo alcuni anni di incubazione vede finalmente la luce il premio musicale dedicato a Carlo Gargioni, talentuoso musicista, produttore e compositore marchigiano purtroppo scomparso a causa di una leucemia nel 2008.
Carlo vanta collaborazioni importanti sin dalla giovane età quando ha avuto occasione di suonare con i grandi del jazz come Phil Woods, Lee Konitz, Danny Gottlieb, Massimo Urbani e altri.
In seguito si dedica alla musica pop collaborando, suonando e producendo per i grandi nomi della musica italiana quali Fabio Concato, Riccardo Cocciante, Luca Barbarossa, Rossan Casale, Ornella Vanoni, Angelo Branduardi e molti altri.
Questo premio vuole celebrare la sua musica e il suo talento dando la possibilità a musicisti, cantanti, compositori, arrangiatori e a tutti quelli fanno della musica il proprio mestiere di mettersi in “gioco” confrontandosi tra loro e proponendo le proprie idee a degli addetti ai lavori più che quotati e al pubblico.
La prima edizione vedrà solo 5 categorie, Cantanti, Pianisti/Tastieristi, Chitarristi, Bassisti e Batteristi ma l’idea futura è quella di ampliare il numero delle categorie partecipanti estendendole ad altri strumentisti ma anche ad arrangiatori, autori, compositori etc. Non ci sono limiti di generi musicali ne di età. Una giuria dedicata alla prima selezione sceglierà i musicisti e i cantanti tra il materiale che riceverà da ascoltare e la scelta sarà fatta al di la del genere musicale ma sarà basata solo sulla qualità di esecuzione.
La scelta dei vincitori si baserà quindi sulla qualità di esecuzione dei brani da parte del musicista in gara. Verranno fatte varie valutazioni lasciando spazio alla musicalità prima ancora della tecnica pertanto il concorso non è assolutamente una gara di virtuosismi ma piuttosto una gara tra “chi fa bene la musica”.
L’organizzazione metterà a disposizione di chi vorrà, una band completa che accompagnerà chi non potrà usufruire di propri musicisti.
Chi vorrà potrà comunque esibirsi anche su base preregistrata.
La giuria sarà formata da esperti musicisti e cantanti con anni di esperienza in vari generi musicali. Presto comunicheremo i nomi di tutti i giurati.
Ci saranno 5 vincitori, uno per ogni categoria, e in base ai punti totalizzati si arriverà al vincitore assoluto. I vincitori delle categorie avranno una targa a ricordo della vittoria della categoria del Premio Carlo Gargioni mentre il vincitore assoluto potrà registrare un brano in studio di registrazione per un massimo di 10 ore.
Madrina d’eccezione della serata sarà Annalisa Minetti che farà parte anche della giuria.