RICCIONE e DINTORNI

22. feb, 2019

Domenica 24 febbraio, ore 17.30 allo Spazio Tondelli di Riccione per la rassegna La Bella Stagione di Riccione Teatro.
In scena Essere bugiardo, vincitore del Premio Riccione
“Pier Vittorio Tondelli”.
La Generazione Tondelli si arricchisce di un nuovo spettacolo.
Dopo un tour italiano, domenica 24 febbraio (ore 17.30) sarà per la prima volta in scena allo Spazio Tondelli Essere bugiardo, pièce di Carlo Guasconi che nel 2015 ha vinto il Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”, sezione under 30 del Premio Riccione per il Teatro.
Il testo in quell’occasione ha convinto all’unanimità la giuria del Premio, presieduta da Fausto Paravidino. “Carlo Guasconi riesce ad affrontare il tema del lutto con profondità e grazia” hanno scritto i giurati. “L’autore scolpisce, con sorprendente intensità e altrettanta maturità, tre personaggi: il padre, la madre, il figlio. Mai scontati, sempre umani, umanissimi, fertile terreno di prova per gli attori che in futuro li andranno a interpretare.”
Essere bugiardo è una storia basata sul non aver più niente, se non ricordi e poca forza nell’affrontarli. Il protagonista (“il padre”) cerca spiegazioni per ciò che è accaduto alla sua famiglia e dialoga con la moglie e il figlio, confrontandosi con l’incapacità di restare solo. I familiari si trovano investiti dalle bugie di quest’uomo diventato più figlio che padre e, mentre il tempo sembra oscillare impazzito tra passato e presente, cercano di dargli la forza necessaria per far scattare finalmente in avanti le lancette dell’orologio.
In scena, nel ruolo del padre, Massimiliano Speziani, attore che ha vinto il premio Ubu 1997 e il premio Hystrio 2018 e ha incrociato grandi registi come Massimo Castri, Luca Ronconi e Antonio Latella; nel ruolo della madre, Mariangela Granelli, finalista ai premi Ubu 2012 e 2013 e vincitrice del premio “Associazione nazionale critici di teatro”; nel ruolo del figlio, l’autore della pièce Carlo Guasconi.
Lo spettacolo, coprodotto da Riccione Teatro insieme a La Corte Ospitale e Proxima Res, fa parte del cartellone dello Spazio Tondelli (La bella stagione 2018/19) e rientra nella minirassegna di nuova drammaturgia Generazione Tondelli. Nella stessa rassegna, pochi giorni fa è stato presentato un altro testo vincitore del Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”, Per il tuo bene di Pier Lorenzo Pisano. Oltre a premiare drammaturghi e testi di valore, Riccione Teatro offre infatti ai giovani autori una ribalta in cui plasmare e mettere in scena i loro spettacoli. Il teatro senza pubblico muore, e Riccione Teatro fa tutto il possibile per donare la vita a pièce che meritano di essere conosciute.
Ingresso 10 euro, prevendita online su www.liveticket.it. Per informazioni tel. 320 0168171 (lunedì-venerdì, ore 10-13); email stagione@riccioneteatro.it.

20. feb, 2019

Giovedì 28 febbraio, ore 20, per Riccione Teatro allo Spazio Tondelli, La bella stagione 2018/19 il grande ritorno per Elio Germano.
Riprese aperte al pubblico per La mia battaglia
Riccione Teatro presenta un progetto inedito che scardina i confini tra video e teatro grazie anche all’uso di telecamere a 360 gradi.
A distanza di pochi mesi Riccione Teatro riporta in città uno degli interpreti-simbolo della scena italiana, Elio Germano, già vincitore del premio come miglior interprete al Festival di Cannes. L’attore romano (Il giovane favoloso, Diaz, Mio fratello è figlio unico) giovedì 28 febbraio sarà allo Spazio Tondelli per un progetto speciale legato a La mia battaglia, pièce scritta con Chiara Lagani, drammaturga di fama internazionale, cofondatrice della compagnia Fanny & Alexander.
Germano ha debuttato con La mia battaglia nella stagione 2017/18 proprio allo Spazio Tondelli, con un doppio sold out. Ora torna in città per una residenza artistica che culminerà con un evento assolutamente inedito: le riprese dello spettacolo, aperte al pubblico. Per l’occasione verranno utilizzate telecamere a 360 gradi, che annulleranno la separazione palcoscenico-platea e chiameranno il pubblico a essere protagonista in prima persona. Il palcoscenico diventerà luogo di incontro tra video e teatro, regalando un’esperienza unica: quella di trovarsi su un set vivendo allo stesso tempo la magia del teatro.
Sul palco Germano sarà un attore, o forse un comico, capace di manipolare magicamente gli spettatori. In un crescendo di tensione – tra istanze ecologiste, nazionaliste e socialiste, tra aneddoti e proclami – la sua posizione travestita di semplice buonsenso si farà sempre più estrema. Lo spettacolo inizierà alle ore 20, ma la durata non è prestabilita; per lo spettatore, sarà come immergersi nella storia e vederne tutti gli aspetti, dal making of al prodotto finale. Sarà, in altre parole, come affiancarsi agli autori e vedere lo spettacolo costruirsi.
Prodotto da Pierfrancesco Pisani e Infinito srl, La mia battaglia è nato con il sostegno fondamentale di Riccione Teatro che ha fatto da “incubatore” per il progetto, supportandolo già in fase di ideazione e mettendo poi a disposizione lo Spazio Tondelli per la residenza artistica che ha preceduto il debutto. Il progetto rientra in un più ampio focus su Chiara Lagani che, come vincitrice del Premio speciale per l’innovazione drammaturgica al Premio Riccione 2017, è stata al centro anche di un’ampia retrospettiva al Riccione TTV Festival 2018. Innovazione drammaturgica, contaminazione tra linguaggi artistici (teatro di ricerca e stand-up comedy), attenzione per i nuovi media: sono questi i fattori che hanno colpito Riccione Teatro nel progetto originario e che lo spingono ora a coprodurre questo inedito spin off a cavallo tra video e teatro; elementi innovativi che si inseriscono perfettamente in una stagione atipica e ricca di eventi speciali, come quella dello Spazio Tondelli.

L’ingresso costa 5 euro ed è consigliato l’acquisto in prevendita. I biglietti possono essere acquistati in prevendita su Liveticket.it e allo Spazio Tondelli (giovedì, ore 14-19; sabato, 10-13). Per informazioni: tel. 320 0168171 (lunedì-venerdì, 10-13), stagione@riccioneteatro.it.