2. apr, 2019

Online l'avviso pubblico per la procedura di affidamento dei beni e immobili al terzo settore

BELLARIA: La procedura è circoscritta ad attività di pubblico interesse prive di rilevanza economica. E’ in pubblicazione l’avviso pubblico con cui il Comune di Bellaria Igea Marina procederà all’affidamento, in gestione temporanea e gratuita, di alcuni beni mobili e immobili pubblici: la procedura, strettamente riservata ai soggetti del terzo settore che propongano attività di pubblico interesse prive di rilevanza economica, vede coinvolti la pertinenza denominata “Punto ristoro” presso il complesso museale “La Casa Rossa di Alfredo Panzini”, i locali al primo piano di “Casa Finotti”, sempre presso la Casa Rossa, un locale compreso nel complesso immobiliare dell’ex Macello di via Ferrarin, il natante Bragozzo Teresina e relativo locale ad uso deposito, anch’esso nel complesso dell’ex Macello, un fabbricato (ex appartamento del custode) posto sul retro della scuola media Alfredo Panzini, un insieme di beni destinati ad attività di protezione civile (tra cui il motoscafo “Saraceno” e il locale presso la Centrale Acquedotto di viale Ennio), nonché il Centro sociale Alta Marea di via Carducci.
La messa a disposizione dei suddetti beni, ai sensi dell’art. 12 della legge n. 241/1990, intende sostenere il terzo settore promuovendo la crescita del territorio comunale in campo sociale, culturale, scientifico, educativo, sportivo, ricreativo, turistico, dello spettacolo, della protezione ambientale e di salvaguardia del patrimonio storico, culturale, artistico ed ambientale; i beni dovranno essere utilizzati in base ad un progetto di gestione per essere luoghi polifunzionali d'incontro, d'intrattenimento e di cittadinanza attiva, in un’ottica di collaborazione con altre realtà del territorio.
I beni verranno assegnati fino al 31 dicembre 2022, previa sottoscrizione di convenzione per il loro utilizzo; la scadenza per la presentazione delle domande è fissata a giovedì 18 aprile, mentre l’avviso pubblico è consultabile integralmente nella sezione “Bandi e avvidio di gara” del sito comunale.