NEWS

24. mag, 2019

LUGO: Allestita una rotonda con un’opera dell’artista Renato Mancini con materiale di recupero.
La città di Lugo partecipa anche quest’anno alla 47esima edizione di “Cervia città giardino”, una delle più grandi esposizioni floreali all’aperto d’Europa. L’iniziativa è stata inaugurata giovedì 23 maggio all’Hotel Gallia di Milano Marittima.
Lugo partecipa all’esposizione con l’allestimento di una rotonda, all’interno della quale è stata collocata un’opera costruita con materiale di recupero e riciclo dall’artista Renato Mancini. L’opera è dedicata a Riccardo Todoli, il curatore della manifestazione scomparso lo scorso anno, ritratto su una panchina e accompagnato dalla scritta “Una vita al servizio del verde della sua città”.
Alla realizzazione dell’installazione hanno collaborato i volontari della Consulta Lugo Est, il Rotary Club Lugo, Fata e Federico Randi. Sono inoltre state messe a dimora oltre 400 piante e quattro bossi, sistemati ai quattro lati, che completano così il giardino all’italiana allestito.

24. mag, 2019

RAVENNA: La Cooperativa Spiagge Ravenna ha il piacere di comunicare che da sabato 25 maggio parte il servizio di salvataggio nelle spiagge del Comune di Ravenna che durerà, continuativamente, fino a domenica 14 settembre.
Con l'inizio della stagione diventa fondamentale un richiamo all’osservanza delle norme tese a garantire un sicura ed ordinata fruizione della spiaggia e degli antistanti specchi d’acqua da parte di tutti, a partire dai turisti e dal loro corretto rapporto con la spiaggia e con il bagno, per arrivare agli assistenti ai bagnanti, che svolgono opera meritoria e importante, affinché continuino ad operare con il massimo impegno e professionalità per prevenire eventuali incidenti ai bagnanti.
Sono appena terminati anche i momenti di aggiornamento degli oltre 90 marinai di salvataggio assunti, ragazzi e ragazze con regolare brevetto di idoneità, rilasciato dopo un esame di fronte a ufficiali della Capitaneria di Porto e al termine di corsi organizzati dagli enti di formazione preposti, attraverso un serio lavoro di grande responsabilità e delicatezza.
Cogliamo l’occasione per ringraziare questi giovani, debitamente controllati dalla locale Capitaneria di Porto - Guardia Costiera nonché dai responsabili delle Cooperativa Spiagge Ravenna, cooperativa che per conto degli stabilimenti balneari finanzia e gestisce il salvataggio, preparati ed in continuo aggiornamento, per il loro apporto fondamentale alla qualità di un servizio così importante, anche come immagine turistica del nostro litorale, qualità che da sempre, e lo diciamo con orgoglio, rappresenta uno splendido biglietto da visita, fatto di efficienza e professionalità, da molte altre zone visto come esempio da seguire.
Oltre all’importante, per quanto discreto lavoro degli assistenti ai bagnanti è di fondamentale importanza la struttura organizzativa che c’è alle spalle: l’intero litorale ravennate da Casalborsetti a Lido di Savio, compresi alcuni tratti di spiaggia libera, viene coperto in alta stagione da 75 postazioni, chiaramente visibili e caratterizzate da torrette di avvistamento, uniformemente distribuite lungo il territorio e coordinate tra loro attraverso una rete di collegamenti radio ed un puntuale servizio a mare garantito dal nostro mezzo nautico per un più efficace appoggio logistico alle postazioni.
Ricordiamo che in circa metà delle torrette di avvistamento è presente il defibrillatore, oltre a un servizio di coordinamento e gestione di sedie speciali per disabili che permette loro di entrare in acqua in sicurezza.
Da qualche anno è inoltre in funzione un pick-up attrezzato per una sempre più qualificata assistenza ed una pronta sostituzione dei dispositivi danneggiati.
A tutto ciò si aggiunge la puntuale delimitazione dell’area balneabile con boe e la fornitura di tutta l’attrezzatura occorrente per un primo intervento di soccorso (palloni ambu, pocket-mask, cannule, collegamento radio tra assistenti ai bagnanti, etc.).
Da questa stagione sulle tradizionali divise rosse degli assistenti ai bagnanti apparirà il logo dell'Assessorato al Turismo del Comune di Ravenna “Ravenna Tourism Italian Beauty Experience” al fine di rafforzare il concetto di servizio qualificante l'offerta turistica del nostro territorio.
Serve ovviamente la massima collaborazione e attenzione da parte di tutti, turisti per primi.
Il mare va amato ma anche temuto e rispettato.
Ci preme sottolineare inoltre il prezioso apporto che ci forniscono ogni anno gli enti impegnati sul territorio come la Capitaneria di Porto di Ravenna – Guardia Costiera, il 118 e il Comune di Ravenna che ci auguriamo di avere sempre al nostro fianco a collaborare nell’espletamento di uno dei servizi più importanti qual è quello volto alla salvaguardia della vita umana.

23. mag, 2019

CESENATICO: Il Comune di Cesenatico, Assessorato all’Ambiente, è al fianco di Legambiente e della campagna Spiagge e Parchi Puliti nella lotta all’inquinamento ambientale che ha assunto ormai proporzioni drammatiche.
Rifiuti gettati con consapevole disprezzo del bene comune: bottiglie, mozziconi di sigarette, calcinacci, stoviglie usa e getta e tanti bastoncini di plastica colorata (ciò che rimane dei cotton fioc passati dal water per arrivare in mare e sulla spiaggia).
Rifiuti di ogni genere (sopratutto plastica) dunque, abbandonati, trasportati dalle mareggiate o buttati con noncuranza nei parchi che non si dissolvono mai, ma si riducono in minuscoli frammenti carichi di sostanze inquinanti che arrecano gravi danni all'intero ecosistema.
L’operazione, promossa da Legambiente e dal Comune di Cesenatico, intende sensibilizzare la cittadinanza con una serie di iniziative che si svolgeranno nelle spiagge e nei parchi affinchè ci si renda conto di cosa comporta l’abbandono dei rifiuti.
Il primo evento in programma, organizzato in collaborazione con il Comitato di Quartiere Madonnina – Santa Teresa e Gesturist Cesenatico Spa per sabato 25 maggio, prevede la pulizia dei parchi del Pettirosso e di Via Ticino nel Quartiere Madonnina. A tutte le persone interessate a dare il proprio contributo per la buona riuscita dell’iniziativa, diamo appuntamento alle ore 16:00 presso il parco di via Ticino. Al termine della pulizia è previsto un momento di condivisione fra tutti i partecipanti e un pic-nic.
“Armati” di rastrello, cestino, paletta e senso civico i volontari potranno poi partecipare all’iniziativa di pulizia collettiva delle spiagge dalle 9.00 alle 10.30, secondo questo calendario: sabato 8 giugno spiaggia libera “Diamanti”, sabato 13 luglio spiaggia libera “Congrega Velisti” Ponente, sabato 17 agosto spiaggia libera di “Piazza Costa” e sabato 7 settembre spiaggia delle “Tamerici” Valverde.
La pulizia delle spiagge, organizzata in collaborazione con La Cooperativa Stabilimenti Balneari Cesenatico, ha lo scopo di tenere alta l’attenzione di tutti i cittadini sulla gravità della situazione rifiuti costieri e marini. Raccogliendo ogni tipo di rifiuto, che ha spesso tempi di biodegradazione lunghissimi (migliaia di anni), le persone si renderanno conto di quanto un cambiamento di mentalità e di comportamento sia urgente e necessario.
Soddisfatta dell’iniziativa l’Assessore all’Ambiente, Valentina Montalti, sottolinea: “Le attività che negli ultimi anni stiamo portando avanti come assessorato e con Legambiente Forlì-Cesena sono di vitale importanza per lo sviluppo di una coscienza comune più attenta all’ambiente che ci circonda e stanno avendo sempre più riscontro soprattutto nelle giovani generazioni”.

22. mag, 2019

L’eurodeputata De Monte raccoglie le istanze delle categorie albergatori e balneari
«Il grande traffico all’altezza del passante di Bologna soffoca il turismo sulla Riviera adriatica e sembra che nessuno, a Roma, se ne voglia occupare. Tra un litigio e l’altro, mi auguro che il Governo torni a lavorare anche in materia di infrastrutture e prenda in mano le questioni serie». Lo afferma Isabella De Monte, eurodeputata del Pd e componente della commissione Trasporti e turismo, candidata alle Europee nel Nordest. De Monte è in Emilia-Romagna per partecipare a una serie di iniziative focalizzate in particolare sul turismo e per alcuni incontri con gli imprenditori del settore alberghiero. Oggi De Monte si è confrontata con Filippo Donati, presidente regionale di Assohotel, che ha illustrato alla deputata dem le preoccupazioni della categoria in vista della stagione estiva ormai alle porte, quando il grande traffico interesserà l’autostrada A14.
Secondo De Monte «turismo e infrastrutture sono legate a filo doppio, perché non esiste destinazione turistica di successo che non sia anche facilmente accessibile e ben collegata. La riviera adriatica si merita infrastrutture all’altezza del mare e dei servizi che offre. È noto il problema del passante di Bologna, che va affrontato: gli ingorghi che si creano tra Modena nord e Bologna hanno ripercussioni dirette sul settore turistico, che non si può far finta di non vedere. Senza dimenticare che la superstrada E45 Orte-Cesena, che potrebbe essere una valida alternativa all’autostrada Bologna-Firenze, necessita costantemente di manutenzioni, è un cantiere perenne, quindi un vero e proprio calvario per gli automobilisti».
«Altro tema caldo in questa zona – osserva De Monte - è quello dei collegamenti ferroviari: far arrivare le persone in treno fino a Bologna non basta: è necessario pensare davvero a una rivoluzione dei collegamenti che consenta un servizio di alto livello per i turisti che escono dalla stazione e devono poter disporre ad esempio di servizi di car sharing. Ci si deve rendere conto che non esiste turismo senza infrastrutture. Il Governo Conte ha derubricato il tema, facendo pagare un conto salato a chi lavora e produce ricchezza e, legittimamente, chiede alla politica un impegno concreto».
Nella due giorni in Emilia-Romagna De Monte è stata a Cesenatico per incontrare alcuni operatori del settore turismo, in particolare i bagnini, assieme al sindaco Matteo Gozzoli e all’europarlamentare Damiano Zoffoli. Ha poi fatto tappa a Forlì con i deputati dem Marco Di Maio e Anna Ascani, e il sentore Stefano Collina; a Cattolica, Cervia e Imola.

22. mag, 2019

RAVENNA: Il 17 maggio lo spettacolo ha debuttato a Matera (dove proseguirà fino al 2 giugno) in occasione degli eventi per la Capitale europea della cultura per il 2019, ma a Ravenna la Chiamata Pubblica è ancora aperta a tutti i cittadini, senza limiti di numero, lingua o preparazione specifica, che desiderano partecipare alla realizzazione della messa in scena. Coproduzione Ravenna Festival-Teatro Alighieri e Fondazione Matera-Basilicata 2019 in collaborazione con Teatro delle Albe-Ravenna Teatro, PURGATORIO sarà in scena nel programma del Festival dal 25 giugno al 14 luglio 2019.
Marco Martinelli e Ermanna Montanari hanno raccolto la sfida di trasformare in teatro la Divina Commedia, il capolavoro che ha dato origine alla lingua italiana, pensando l’opera in corto circuito tra la sacra rappresentazione medievale e il teatro di massa di Majakovskij: la città è un palcoscenico, e i cittadini sono chiamati a 'farsi luogo' nell’epoca dei “non-luoghi” e della comunità dispersa e frantumata. L’opera vive di una sostanza corale e sono gli spettatori a fare il viaggio nei regni ultraterreni: ognuno di loro è Dante. È l’umanità intera che fa quel viaggio, così come ci suggerisce Ezra Pound, definendo Dante “Everyman”.
Il percorso di Marco Martinelli e Ermanna Montanari, nel solco di Dante, inizia nel 2017 con Inferno (da loro ideato e diretto); commissionato da Ravenna Festival) - progetto in tre tappe biennali di messa in scena delle tre Cantiche della Divina Commedia che culminerà nel 2021 (anniversario dei 700 anni della morte del poeta) sempre con Ravenna Festival e per questo ultimo movimento anche con Timisoara 2021 Capitale Europea della Cultura. Nel 2018 fedeli d'amore Polittico in sette quadri per Dante Alighieri (sempre ideato e diretto da Martinelli e Montanari) è un originale poemetto scenico di Martinelli dove una sola voce, quella di Montanari, si incarica di farne suonare innumerevoli. Un concerto che evoca la morte del poeta nel 1321, per attingere alla radicalità della sua visione etico-estetica nel tempo presente. Inoltre è appena uscito, per la casa editrice Ponte alle Grazie, NEL NOME DI DANTE di Marco Martinelli in cui, accanto alle parole di Dante e ai racconti del suo tempo l’autore associa memorie più personali ed eventi più recenti, più contemporanei in un percorso personale e originale che affonda nella rilettura e messa in vita per il teatro della Commedia.

Per informazioni su come partecipare:
ravennateatro.com/stagione/chiamata-pubblica/
Teatro Rasi via di Roma 39 - tel. 0544 36239 cantieredante@ravennateatro.com - ravennateatro.com - ravennafestival.org
IL PULLMAN PER MATERA
31 maggio – 2 giugno
Per tutti coloro che sono interessati a partecipare alla Chiamata Pubblica per Purgatorio a Matera, e che non hanno già programmato il viaggio, segnaliamo che Ravenna Teatro sta organizzando un pullman Ravenna-Matera (a/r) nelle date dal 31 maggio al 2 giugno.
INFO e adesione: purgatoriomatera@ravennateatro.com 
PURGATORIO: dal 25 giugno al 14 luglio (ogni giorno tranne il lunedì) ore 20 dalla Tomba di Dante al Giardino del Teatro Rasi
Informazioni: ravennafestival.org 
prevendite dei biglietti per PURGATORIO:
presso la biglietteria del Teatro Alighieri, sul sito ravennafestival.org e attraverso la rete di prevendite ufficiali attiva presso tutte le filiali della Cassa di Ravenna SpA, gli uffici IAT, i punti del circuito nazionale Vivaticket.