BAGNACAVALLO

18. feb, 2019

Ritorna domenica 3 marzo l’atteso appuntamento con La Soffitta in Piazza a Villanova di Bagnacavallo, il tradizionale mercatino del riuso che promuove il riciclo e lo scambio, dando una seconda vita alle cose ed evitandone lo smaltimento.
L’evento, organizzato dall’associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri in collaborazione con il Comune, si svolgerà dall’alba al tramonto per le vie e piazze del paese e ospiterà oltre 300 espositori tra usato, antiquariato, modernariato, robivecchi, sgombracantine, creativi, artigianato artistico, prodotti biologici, naturali ed enogastronomici.
Per l’occasione sarà possibile visitare gratuitamente l’Ecomuseo delle Erbe Palustri, in via Ungaretti 1, e vedere all’opera gli artigiani del “Cantiere aperto” nel laboratorio dimostrativo di lavorazione e intreccio delle erbe di valle.
Presso la Sala Azzurra del Palazzone, in piazza Lieto Pezzi, sarà allestita la collettiva d’arte Colori in Bassa Romagna con opere di Rossella Civolani, Giacomo Ianniello e Mauro Petrini.
Come sempre sarà possibile pranzare presso la Locanda dell’allegra mutanda, all’interno dell’Ecomuseo, con i piatti delle azdóre accompagnati da vini locali e non mancheranno, in giro per il paese, altri punti ristoro con diverse proposte gastronomiche.
Gli appuntamenti successivi con La Soffitta in Piazza si terranno domenica 7 aprile e domenica 5 maggio.

Per maggiori informazioni: 0545.47122
erbepalustri.associazione@gmail.com  - www.erbepalustri.it 

18. feb, 2019

Sono aperte fino al 28 febbraio le iscrizioni per partecipare come gruppo mascherato alla sfilata della nona edizione del Carnevallo, in programma domenica 10 marzo a partire dalle 14.30 lungo le vie del centro storico di Bagnacavallo.
L’iscrizione è gratuita e tutti i gruppi composti da almeno dieci persone e iscritti entro il termine fissato riceveranno un premio in buoni acquisto di materiale scolastico o prodotti enogastronomici del territorio.
Il regolamento e il modulo di iscrizione sono scaricabili dal sito della Pro Loco di Bagnacavallo (www.prolocobagnacavallo.it), che organizza la manifestazione in collaborazione con il Comune e le associazioni Amici di Neresheim, Auser, Avis, Bagnacavallo fa Centro, centro sociale Amici dell’Abbondanza, Doremi, Gruppo Alpini, Traversara in Fiore e Tutti per la Scuola.
La sfilata dei gruppi in maschera di domenica 10 marzo partirà alle 14.30 da piazza della Libertà e si snoderà per le vie del centro fino alla premiazione prevista alle 16.15 in piazza.
Durante il pomeriggio si alterneranno animazioni e intrattenimenti con associazione musicale Doremi, maschere veneziane di Patrizia Gallina, gruppo ballerini Milleluci di Alfonsine e gruppo Bastard Jazz. I bambini si potranno poi divertire con le giostre, il castello incantato, i giochi gonfiabili e il truccabimbi. Ci saranno infine lo stand gastronomico, i mercatini creativi e l’apertura straordinaria dei negozi del centro.
Il Carnevallo sarà preceduto da una cena in maschera che si svolgerà sabato 2 marzo alle 19.30 presso la tensostruttura del centro sociale Amici dell’Abbondanza, in via Mazzini 45 a Bagnacavallo (menu fisso adulti 15 euro, bambini 8 euro). L’animazione sarà affidata alla musica live del dj Tamby, al truccabimbi di Filippo e ai giochi del mago Megi.
Il ricavato andrà a costituire il montepremi del Carnevallo per l’acquisto di materiale didattico per le scuole (posti limitati, prenotazione obbligatoria entro il 27 febbraio: tel. 338.4927472, 333.2318402).
In caso di maltempo il Carnevallo sarà rinviato a domenica 24 marzo.
Per informazioni: proloco.bagnacavallo@gmail.com 
0545.280898 (Ufficio Turismo)

15. feb, 2019

Giovedì 21 febbraio alle 21, presso la Sala di Palazzo Vecchio, l’Archivio storico comunale di Bagnacavallo presenta in collaborazione con l’Isrec-Istituto Storico della Resistenza della provincia di Ravenna una serata dal titolo L’eredità della Grande Guerra: riflessioni sulle conseguenze del Primo conflitto mondiale dall’Emilia-Romagna a Bagnacavallo.
Introdurrà il sindaco Eleonora Proni, interverranno Giuseppe Masetti, direttore dell’Isrec di Ravenna e Patrizia Carroli dell’Archivio storico comunale di Bagnacavallo.
Dopo le celebrazioni del centenario della fine della Grande Guerra che hanno dominato il 2018, viene proposta una riflessione storica su ciò che accadde a ridosso della fine del conflitto a livello politico, economico e sociale nelle comunità romagnole, lontane dalle trincee, ma dichiarate zona di guerra. Un periodo complesso in cui il lutto nazionale, la crisi economica del Paese e identitaria dei partiti furono elementi che traghettarono l’Italia verso l’ascesa del regime fascista.
Un approfondimento sarà dedicato a Bagnacavallo nel biennio 1919-1921 e alle forme e alle pratiche di memoria collettiva del mito della Grande Guerra attraverso l’analisi dei segni presenti in città.
Già dalle 20 sarà possibile visitare la mostra curata dall’Isrec di Ravenna Diario fotografico della Grande Guerra, allestita con le fotografie provenienti dal prezioso archivio del generale Pietro Pezzi-Siboni di Russi, scattate nel corso della Grande Guerra durante la sua attività di ufficiale del Regio Esercito.
Il progetto, che si compone della mostra e di due volumi fotografici, ha il patrocinio della Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
La mostra rimarrà visitabile fino a domenica 3 marzo nelle serate di programmazione del cinema di Palazzo Vecchio e dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12.
Per informazioni: 0545.280889 (Ufficio Cultura del Comune)
Per visite guidate e scolaresche: 0544.84302 - istorico@racine.ra.it  (Isrec)

4. feb, 2019

Ha per titolo Non troppo sul serio la mostra personale di Marco Casadei esposta nella vetrina di Bottega Matteotti di Bagnacavallo da martedì 5 febbraio a domenica 3 marzo.
La mostra propone una raccolta di disegni nei quali l’autore cerca di rendere protagoniste l’ironia, la fantasia e la poesia, tramite le quali si cerca di intrigare l’osservatore, di ispirarlo con intelligenza alla libera associazione di idee, al volo pindarico, a mettere in dubbio gli schemi. E, come da titolo, a non prendere le cose troppo sul serio.
Marco Casadei (Forlì, classe 1995), l’autore dei disegni esposti, usa fin da sempre questi elementi come armi per destreggiarsi nel non facile sentiero della creatività. Sentiero a volte ricco, a volte impervio, sempre fondamentale.
Non troppo sul serio fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate dall’associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune.

Bottega Matteotti è in via Matteotti 26.
Informazioni: 0545.60784 - www.bottegamatteotti.it 

16. gen, 2019

Sono aperte le iscrizioni al corso di cucina vegetariana Dall’orto alla tavola, in programma presso l’Ecomuseo delle Erbe Palustri a Villanova di Bagnacavallo.
Tenuto da Candida Visaggi, cofondatrice e cuoca del progetto Mattarello(a)way, il corso si articolerà in cinque lezioni, tutti i martedì dal 29 gennaio al 26 febbraio dalle 18 alle 20.
«Si tratta di un corso pratico – spiegano gli organizzatori – per scoprire e conoscere le potenzialità e la varietà della cucina vegetariana, in modo creativo e senza preconcetti.
Dagli antipasti alle portate principali, rispettando la stagionalità, verranno proposti piatti gustosi che mantengono le proprietà benefiche delle verdure e consentono l’assimilazione di tutte le componenti nutritive per una corretta alimentazione.
I corsisti saranno accolti con una tisana di benvenuto e attivamente coinvolti nella preparazione delle pietanze che verranno assaggiate a fine lezione.»
Questo il programma delle lezioni: stagionalità e conservazione (29 gennaio); legumi e cereali (5 febbraio); tuberi e rizomi (12 febbraio); alimenti fermentati e loro utilizzo (19 febbraio); crudo e croccante (26 febbraio).
Organizza l’associazione Mattarello(a)way in collaborazione con l’associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri.
Corso completo comprensivo di ricettario: 140 euro.
L’Ecomuseo è in via Ungaretti 1 a Villanova.
Iscrizioni: 0545.47122 - mattarelloaway@gmail.com