BAGNACAVALLO

17. ott, 2019

Sabato 2 e domenica 3 novembre e sabato 23 e domenica 24 novembre si terranno presso il Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo due workshop di xilografia a cura di Enrico Rambaldi di Ink33.
Si tratta di due fine settimana intensivi (sette ore al giorno) per avvicinarsi alla tecnica xilografica, scoprire e approfondire i suoi procedimenti. I partecipanti avranno l’occasione di cimentarsi in questa antica tecnica artistica e di realizzare la loro matrice da inchiostrare e stampare.
Organizzati in occasione della mostra Albrecht Dürer. Il privilegio dell’inquietudine, i due workshop prevedono anche la visita guidata alla mostra con lo staff del Museo civico, e il relativo catalogo in omaggio.
I laboratori sono indicati sia per principianti che per professionisti.
Iscrizioni entro il 28 ottobre.
Per informazioni e costi: www.ink33.it/durer  - infoink33@gmail.com 

Per xilografia si intende l’incisione di immagini e (a volte) di brevi testi su tavole di legno.
Questo termine deriva dal greco xýlon, “legno” e graphìa, “scrittura”.
È una tecnica di stampa a rilievo (rilievografica) altrimenti definita a risparmio, ed è la tecnica incisoria più antica.
La potenza e la comunicatività del suo segno sono il cuore di opere realizzate a partire dal XIV secolo, passando da Dürer e Holbein, fino a Münch, Cezanne, Picasso e agli artisti contemporanei.

17. ott, 2019

Ha per titolo Spazio d’Animo la mostra di quadri di Francesco Pedna, in arte Old.Brn, ospitata nella vetrina di Bottega Matteotti, a Bagnacavallo, fino a domenica 3 novembre.
I dipinti in esposizione nascono da due considerazioni dell’autore: lo spazio delimitato dalle convenzioni della società e l’animo dell’individuo soggetto al proprio divenire.

Bottega Matteotti è in via Matteotti 26.
Spazio d’Animo fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono curate dall’associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune.

Informazioni: 054.60784 - www.bottegamatteotti.it 

15. ott, 2019

Una lectio magistralis del professor Roberto Balzani, presidente dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali (Ibc) dell’Emilia-Romagna, darà il via sabato 19 ottobre alle Giornate di patrimonio, quattro appuntamenti pensati dal Comune di Bagnacavallo per presentare nuovi percorsi di promozione e valorizzazione del patrimonio librario, artistico e iconografico della città.
L’appuntamento sarà alle 17 al Teatro Goldoni. Balzani terrà un intervento dal titolo Il patrimonio culturale fra diritto, società e amministrazione.
Introdurrà il sindaco Eleonora Proni.
L’iniziativa è a ingresso gratuito senza assegnazione dei posti.
Il teatro aprirà alle 16.30.
Roberto Balzani coniuga un prestigioso profilo scientifico con un’importante esperienza di amministratore.
Professore ordinario di Storia contemporanea al Dipartimento di Beni culturali dell'Università di Bologna, dal novembre 2008 al giugno 2009 è stato preside della Facoltà di Conservazione dei beni Culturali. Dal giugno 2009 al maggio 2014 è stato sindaco di Forlì.
Presiede il Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Bologna dal novembre 2015.
Dal maggio 2017 è presidente dell’Ibc Emilia-Romagna.
Per ciò che riguarda gli interessi di studio, Balzani si è mosso lungo tre assi fondamentali: la storia politico-culturale (periodo risorgimentale e post-risorgimentale); la storia economico-sociale, o economico-amministrativa, alla quale è stato addestrato all’Istituto Universitario Europeo; la storia delle mentalità collettive e dei beni culturali. A questo ultimo ambito di ricerca ha dedicato gli studi più recenti.
Seguiranno nelle settimane successive tre appuntamenti dedicati a progetti di conservazione e valorizzazione del patrimonio avviati nel corso del 2018 dagli istituti culturali della città – Museo civico delle Cappuccine, Biblioteca Taroni e Archivio storico comunale – e che trovano ora il loro compimento. Sabato 26 ottobre sarà presentato il patrimonio incunabolistico della Biblioteca Taroni, mercoledì 6 novembre si proseguirà con La Madonna del Patrocinio e Bagnacavallo per concludere poi, sabato 16 novembre, con la presentazione del progetto Fototec@.

12. ott, 2019

Prenderanno il via sabato 19 ottobre con una lectio magistralis del professor Roberto Balzani, direttore dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali (Ibc) dell’Emilia-Romagna, le Giornate di patrimonio, quattro appuntamenti pensati dal Comune di Bagnacavallo per presentare nuovi percorsi di promozione e valorizzazione del patrimonio librario, artistico e iconografico della città.
«L’obiettivo di queste giornate – spiega il sindaco Eleonora Proni – è duplice: da un lato rendere partecipi i cittadini del prestigioso patrimonio culturale conservato nei nostri istituti e dall’altro far conoscere i percorsi istituzionali che come Amministrazione abbiamo intrapreso negli anni nell’ottica di conservare, promuovere e valorizzare il patrimonio stesso.»
La lectio di Balzani, dal titolo Il patrimonio culturale fra diritto, società e amministrazione, si svolgerà sabato 19 ottobre alle 17 al Teatro Goldoni. Seguiranno nelle settimane successive tre appuntamenti dedicati a progetti di conservazione e valorizzazione del patrimonio avviati nel corso del 2018 dagli istituti culturali della città – Museo civico delle Cappuccine, Biblioteca Taroni e Archivio storico comunale – e che trovano ora il loro compimento.
Sabato 26 ottobre alle 16 sarà presentato, nella sala didattica del centro culturale Le Cappuccine, il patrimonio incunabolistico della Biblioteca comunale Taroni, in occasione del completamento della catalogazione dei 61 esemplari bagnacavallesi all’interno della banca dati internazionale Material Evidence in Incunabula (Mei). A seguito della presentazione e nell’ambito dello speciale progetto Parole da curare, avviato nel 2016 dall’Amministrazione comunale per il restauro del patrimonio librario antico della Biblioteca, si svolgerà una dimostrazione pratica di restauro. Interverranno Federica Fabbri, consulente per il Fondo antico, manoscritti e rari della Biblioteca Taroni, Cristina Dondi del Cerl (Consortium of European Research Libraries), Paolo Tinti dell’Università di Bologna e Antonella Salvi dell’Ibc.
Si proseguirà mercoledì 6 novembre alle 20.30, sempre nella sala didattica del centro culturale Le Cappuccine, con La Madonna del patrocinio e Bagnacavallo, conferenza a cura del direttore del Museo Civico delle Cappuccine Diego Galizzi sulle vicende storiche che portarono il dipinto di Albrecht Dürer da Bagnacavallo alla Fondazione Magnani Rocca di Traversetolo, in attesa del suo temporaneo ritorno previsto per il 14 dicembre nell’ambito della mostra Albrecht Dürer – Il privilegio dell’inquietudine.
Le Giornate di patrimonio si concluderanno sabato 16 novembre alle 17 al Ridotto del Teatro Goldoni, dove sarà presentato il progetto Fototec@, banca dati e portale dedicato all’impianto della costituenda Fototeca cittadina e realizzato con il contributo dell’Ibc nell’ambito del Piano bibliotecario 2018. In occasione della presentazione sarà inaugurata la mostra fotografica Claudio Salvini: un poliedrico sguardo, dedicata al fotoreporter lughese prematuramente scomparso nel 1984 il cui archivio è stato acquisito nel primo nucleo di Fototec@. Interverrà Patrizia Carroli dell’Archivio storico comunale, curatrice del progetto.

4. ott, 2019

È ancora possibile fare il tour audioguidato di Bagnacavallo grazie ai racconti raccolti dal Collettivo Yah! in occasione del progetto You Are Here, realizzato per la Festa di San Michele 2019 con il Comune.

Nel mese di settembre i giovani membri del collettivo hanno intervistato decine di bagnacavallesi, raccogliendo le loro storie e i loro ricordi sulla città. Queste memorie sono diventate una performance teatrale andata in scena durante la Festa di San Michele e sono state inoltre utilizzate per creare nove percorsi in centro storico, da ascoltare tramite cellulare mentre ci si muove fra strade e palazzi.

I nove totem riportano alcune indicazioni e un QR code, che se inquadrato fa partire la relativa traccia audio. I totem si trovano presso Porta Pieve, Teatro Goldoni, via Farini incrocio con via Garibaldi, Piazza della Libertà, via Matteotti angolo con via Ercolani, Collegiata di San Michele, piazzetta Carducci, Piazza Nuova e Porta Superiore.

Le tracce audio possono inoltre essere ascoltate sul sito www.collettivoyah.org.

Yah! è un gruppo di registi e autori teatrali diplomati alla Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. Organizza percorsi di ricerca artistica sulla geografia della memoria, sul teatro partecipato e sulla performance. Nel 2018, dopo un periodo di formazione con la drammaturga e docente di scrittura teatrale Renata Molinari, hanno deciso di riunirsi in un collettivo per proseguire il lavoro iniziato durante i laboratori frequentati con lei alla Bottega dello Sguardo di Bagnacavallo.

Per informazioni:

collettivoyah@gmail.com.  -. www.collettivoyah.org

Facebook: Collettivo YAH

Instagram: collettivoyah