FORLI e CESENA

5. dic, 2018
TEATRO
Domenica 16 dicembre ore 16.00: IN CERCA DI ALICE
con Compagnia Associazione Arte e Salute onlus
testo e regia di Valeria Frabetti e Daniela Micioni
Giovedì 20 e Venerdì 21 dicembre ore 21.00: AL DUTÅUR DI MȂT
con Vito Stefano Bicocchi, Nani Garella e Compagnia Associazione Arte e Salute onlus

Giovedì 24 gennaio ore 21:00 : SEI

(adattamento dei Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello)
di Spiro Scimone

Sabato 16 febbraio ore 21:00 / Domenica 17 febbraio ore 16:00: SAGAPO'

di e con Irene Michailidis e André Casaca
Prima Nazionale

Sabato 2 marzo ore 21.00: LA SOMMA DI DUE

Primo Studio
dal romanzo “Sorelle” di Lidia Ravera
con Marina Massironi e Nicoletta Fabbri

Mercoledì 20 marzo ore 21:00 : LUCI

di Gianni Guardigli
con Lucia Vasini
 
MUSICA
Sabato 22 dicembre ore 21.00 : MARKEY MONTAGUE&FELLOWSHIP
Concerto Gospel di Natale
 
Venerdì 11 gennaio ore 21.00:
CRISTINA DONÀ
CANZONI IN CONTROLUCE
Cristina Donà e Saverio Lanza
 
Venerdì 1 febbraio ore 21:00
VASI COMUNI CANTI
Vincenzo Vasi
 
DANZA
Sabato 6 aprile ore 21.00: ELSEWHERE
Bird flocking n.3
di e con Daniele Albanese e Eva Karczag
Progetto di accoglienza e residenza per creazioni coreografiche
VORREI FARE CON TE QUELLO CHE LA PRIMAVERA FA CON I CILIEGI
Residenza 1 - PROVA APERTA: 16 marzo ore 18.30
GENEALOGIA di Luna Cenere
Prova aperta
Residenza 2 - PROVA APERTA: 4 maggio ore 18.30
MONSONE di Masako Matsushita
 
INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
www.teatropetrella.it - Tel. 051.224420
5. dic, 2018
Giovedì 6 Dicembre alle ore 21, al Teatro Testori di Forlì sarà messo in scena lo spettacolo I Promessi Sposi con la regia di Michele Sinisi.
Lo spettacolo è una produzione Elsinor-Società di produzione teatrale che ha debuttato nel 2017 e adesso si avvia alla sua ultima fase di visibilità, sarà infatti in tournèe fino a Febbraio.
Questo nuovo adattamento del classico manzoniano, ci rivela la potenza contemporanea dell'opera, che racconta la relazione tra esseri umani, ma ancor più racconta la necessità del vivere insieme. Sinisi questo lo fa mescolando stili e linguaggi creativi, per un teatro contemporaneo che ha abbattuto ogni confine, sia stilistico che narrativo.
Diventato ormai un’icona, questo testo rivela ancora la sua straordinaria eccentricità, svelando un contenuto vivo, coinvolgente, ironico, a volte spietato.
In questo allestimento, Sinisi non intacca la forza narrativa di una delle opere più celebri della letteratura italiana ma, piuttosto, lavora sul romanzo, scegliendo alcuni capitoli e inserendo contaminazioni con la cultura pop, abiti moderni, richiami all’attualità, allusioni, tradimenti e incursioni meta teatrali. E così troviamo una Lucia sempre in fuga sui roller blade, un Fra Cristoforo clochard, una coppia di Bravi degni delle peggiori discoteche trash, un Don Rodrigo femminile in completo verde.
In quest’opera i personaggi rompono la semplicistica suddivisione in buoni e cattivi diventando più umani, al punto da generare una forza narrativa più complessa, moderna. Essi sono scolpiti da Alessandro Manzoni a tutto tondo, rispecchiano un’umanità talmente pregnante di vita da generare degli stereotipi, ancora usati oggi nel linguaggio comune (si pensi ad esempio a un don Abbondio o alla figura di un Azzeccagarbugli o di una Perpetua). Una rappresentazione psicologica così accurata fa sì che, salvo poche eccezioni, quasi nessuno di essi sia completamente "positivo" o "negativo".
PREZZI
Intero euro 15
Ridotto* euro 13
Ridottissimo* euro 10
Abbonamenti (6 spettacoli):
Intero euro 72
Ridotto* euro 60
Ridottissimo* euro 48
Biglietteria dalle ore 20.00
Inizio spettacoli ore 21.00
*Under 25, Over 65, Carta Doc, Carta Feltrinelli
* studenti universitari, scuole superiori, Art Card
I PROMESSI SPOSI
da ALESSANDRO MANZONI
adattamento e regia MICHELE SINISI
scrittura scenica MICHELE SINISI, FRANCESCO MARIA ASSELTA
con DILETTA ACQUAVIVA, STEFANO BRASCHI, GIANNI D’ADDARIO, GIULIA EUGENI, FRANCESCA GABUCCI, CIRO MASELLA, STEFANIA MEDRI, GIUDITTA MINGUCCI, DONATO PATERNOSTER, BRUNO RICCI, MICHELE SINISI
produzione ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE
27. nov, 2018
Sabato 22 dicembre, ore 21.00 al Teatro Garibaldi di San Piero in Bagno (FC).
Jazz Manouche del terzo millennio “La libertà dell’evoluzione”.
GIO’ BELLI: chitarra solista;
NICO GORI: clarinetto e sax;
MAURO MUSSONI: contrabbasso;
MARCO GELLI: chitarra ritmica.
Il quartetto prende per mano l’ascoltatore e lo accompagna in un viaggio dalle origini del gipsy jazz fino ad arrivare ai giorni nostri. Scene mutevoli e paesaggi sonori sono la chiave di questo percorso ricco di luoghi e di incontri. Musica frizzante, energica, passionale, coinvolgente che fa muovere che incanta e arricchisce, musica dallo spirito tzigano: con forti radici ma costantemente in evoluzione. «Il più bel viaggio, è quello che non è stato ancora fatto, e ciò che non hai mai visto e suonato lo trovi dove non sei mai stato» spiega Gio’ Belli. Con il suo quartetto porta a sintesi compiuta le tante esperienze accumulate sino ad oggi: l’amore per il gipsy è sempre presente, ma arricchito dai tanti incontri musicali e contagiato dalla sensibilità di ogni componente della band. A fianco del talentuoso chitarrista e compositore Giò Belli, il genio di Nico Gori clarinettista di fama internazionale, il vigoroso contrabbassista Mauro Mussoni e il giovane ed energico Marco Gelli alla chitarra ritmica. Il repertorio è composto da brani originali contenuti nel nuovo album, in uscita a giugno, e dalla grande musica della tradizione etnica europea “manouche“ che si fonde con lo swing americano degli anni 30-40.
In English: http://www.giobellijazz.it/jazz-manouche-quartet/ 
Dopo il concerto verrà offerta una degustazione di prodotti tipici del territorio.
Ingresso 12€
INFO E PRENOTAZIONI: 340.7451814 - 346.0990333
20. nov, 2018

Dodici INCONTRI proposti da Accademia Perduta/Romagna Teatri  in collaborazione con il Bar del Ridotto
con alcuni dei più affermati Artisti romagnoli tra “Anteprime” ed eventi originali ed inediti
Dopo la recente, prestigiosa e sofisticata opera di restyling firmata da Luxury Living Group, il Ridotto del Teatro Diego Fabbri di Forlì ha inaugurato una sua nuova vita. Con la propria sensibilità verso le necessità artistiche e culturali del territorio, l’azienda guidata da Raffaella Vignatelli, Daniele Vignatelli e Olga Vignatelli ha inteso rendere omaggio a una delle eccellenze della città di Forlì nell’anno che ha segnato l’ingresso del Centro di Produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri diretto da Claudio Casadio e Ruggero Sintoni a fianco dell’Amministrazione Comunale nella gestione delle attività del Teatro Diego Fabbri.
Per celebrare questa “nuova vita”, Accademia Perduta/Romagna Teatri propone, in collaborazione con il Bar del Ridotto – Benso, una nuova rassegna di INCONTRI, eventi culturali che spazieranno dalla letteratura alla musica, dalla fotografia alla poesia, con alcuni dei più affermati Artisti romagnoli a livello nazionale, tutti a ingresso gratuito.
Una rassegna “autonoma” ma anche “parallela” alla Stagione 2018/2019 del Teatro Diego Fabbri in quanto molti di questi INCONTRI si terranno nel pomeriggio dei giorni di spettacolo, offrendo così al pubblico una piacevole occasione di condivisione culturale e ludica prima di entrare in sala.
Con questa rassegna Accademia Perduta/Romagna Teatri ha voluto omaggiare l’intensa e multiforme creatività del nostro territorio, ospitando Artisti – perlopiù forlivesi o romagnoli – alcuni dei quali hanno scelto il Ridotto per presentare il loro lavoro in “Anteprima” o con eventi pensati e creati appositamente per questa rassegna.
Agli appuntamenti della rassegna, si affiancano naturalmente gli Incontri con gli Artisti della Stagione di Prosa 2018/2019 del Teatro Diego Fabbri, condotti da Pietro Caruso, che si terranno il sabato pomeriggio delle rispettive permanenze forlivesi, anch’essi, come sempre, con ingresso gratuito fino a esaurimento posti.

16. nov, 2018
Venerdì 7 dicembre, ore 21.00
al Teatro Comunale di Gambettola (FC)
AMAMAZ
Le disavventure di un vitellone romagnolo
recital
Con Giampiero Pizzol e Giampiero Bartolini
Elementi scenici Mirco Rocchi
Regia Angelo Savelli
Nato dall’incontro fra il regista toscano Angelo Savelli e l’autore-attore romagnolo Giampiero Pizzol, Mi ammazzo, o in gergo felliniano Amamaz, è la divertente storia di un suicidio mancato, o meglio differito. Amamaz, è la storia dell’ambiguo rapporto che lega due personaggi alla loro terra d’origine: la Romagna delle grasse sagre paesane e delle orde di villeggianti.
Due figure e due destini diversi uniti, solo per un breve momento, da un amore impossibile.
La rappresentazione, tutta in italiano, tranne il titolo, che fa pensare volutamente all’Amarcord felliniano, è sempre in bilico tra allegria e nostalgia, solitudine e compagnia, realtà e fantasia. Creato come teatro d’appartamento e poi approdato sui palcoscenici, nelle piazze, la pièce si caratterizza per il suo linguaggio popolare e clownesco in grado di dare vita ad un’ora e un quarto di spettacolo vivace e frizzante.

INFORMAZIONI
Teatro Comunale di Gambettola, piazza del Risorgimento, 6 - Gambettola (FC).
BIGLIETTERIA
intero € 12,00 - ridotti € 10,00 (Over 65 - Under 26 – Studenti Universitari - Soci e dipendenti RomagnaBanca)
Sarà possibile acquistare i biglietti per i singoli spettacoli, direttamente in Teatro, a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni evento o tutti i giovedì mattina a partire dalle ore 10:00 alle ore 13:00.
Vendita online in prevendita disponibile sul sito www.teatrocomunaledigambettola.it
o su www.vivaticket.it  e in tutti i punti vendita Vivaticket.

Prosa, recital e concerti
Intero posto unico € 12,00
Ridotto posto unico € 10,00