ALTRE REGIONI

14. apr, 2018

Mostre, eventi, installazioni, concorsi e workshop: per il terzo anno consecutivo "Parma 360" mostra uno sguardo a tutto campo sul sistema della creatività contemporanea italiana e un focus sulla creatività emergente.
Dal 14 aprile al 3 giugno, in vari spazi istituzionali e privati della città, si svolgeranno mostre di pittura, fotografia, arte digitale, scultura alternate a concerti, performance e attività formative e laboratoriali con alcuni tra i nomi più rilevanti dell'arte contemporanea italiana, come Davide Coltro, Francesco Diluca, Franco Fontana, Giovanni Frangi, Pietro Geranzani, Carlo Mattioli, Ernesto Morales, Barbara Nati e Daniele Papuli.
Nella città designata Capitale italiana della Cultura per il 2020, il Festival 'Parma 360' - uno dei 32 progetti del dossier di candidatura - ha il duplice obiettivo di recuperare la naturale vocazione culturale e artistica di Parma, facendone vivere in modo nuovo e sinergico gli spazi espositivi, e di sviluppare la comunità creativa del territorio attraverso l'arte, intesa come motore di crescita e trasformazione sociale.
L'iniziativa, con la direzione artistica e la curatela di Chiara Canali e Camilla Mineo, è organizzata dalle associazioni 360° Creativity Events ed Art Company, con il sostegno del Comune e di 'Parma, io ci sto!', oltre ad un'ampia rete di partner pubblici e privati.
Una novità di questa edizione è l'indagine sul tema della sostenibilità ambientale e del rapporto tra uomo, natura e paesaggio, fil rouge che unisce tutte le mostre, le installazioni e gli eventi dell'iniziativa in un percorso esplorativo visionario e poetico. Alla base della progettualità di "Parma 360" ci sono inoltre i concetti di rigenerazione urbana e di "rifunzionalizzazione" degli spazi cittadini: il Festival mette in rete e promuove il patrimonio artistico già esistente in un vero e proprio museo diffuso sul territorio, valorizzando attraverso l'arte contemporanea chiese sconsacrate, palazzi storici e spazi di archeologia industriale non sempre aperti e visitabili, come il gioiello storico dell'Ospedale Vecchio, le ex chiese di San Quirino e San Tiburzio, l'Antica Farmacia di San Filippo Neri. Proprio a San Quirino, in borgo Romagnosi, è allestita la mostra "Terre piane", tra i progetti di punta, che mette a confronto le ricerche del maestro della fotografia di paesaggio Franco Fontana e dell'inventore del quadro elettronico Davide Coltro.

9. apr, 2018

Dal 18 aprile apre il bando Sprint4Ideas di Fondazione ANT 50.000 euro all’idea più innovativa per migliorare la qualità della vita dei malati di tumore assistiti.
Appuntamento informativo aperto al pubblico
l’11 aprile al Tecnopolo Mario Veronesi di Mirandola
Umanizzazione delle cure e nuove tecnologie al servizio della persona sono i binari su cui Fondazione ANT si muove da sempre, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di chi è malato di tumore. In occasione del suo quarantesimo anniversario, ANT lancia “Sprint4Ideas”, una competizione finalizzata a trovare soluzioni ad alto contenuto innovativo per migliorare ulteriormente il modello assistenziale con cui, dal 1978, porta cure specialistiche gratuite a casa dei pazienti oncologici. Una commissione di valutazione destinerà un contributo di 50.000 euro al primo classificato per la realizzazione del progetto.
Il bando sarà presentato in anteprima l’11 aprile alle 17.30 al Tecnopolo Mario Veronesi di Mirandola (via 29 Maggio, 6) durante un incontro aperto agli associati di CONFINDUSTRIA EMILIA Area Centro.
La call prosegue il percorso avviato da ANT nel 2016 con Look of Life, il progetto che sperimenta l’utilizzo a domicilio di una tecnologia innovativa come la realtà immersiva a scopi terapeutici, al fine di ridurre l’impatto negativo che l’isolamento socio-sensoriale può avere sui pazienti oncologici.
Con Sprint4Ideas ANT vuole ampliare ancora di più gli orizzonti, con l’obiettivo di trovare risposte ai bisogni concreti dei pazienti oncologici assistiti a domicilio, delle loro famiglie e dello staff socio-sanitario attraverso medical devices, software, presidi sanitari innovativi, progetti di virtual reality, innovazione di processo e sistemi di supporto ai caregiver. La call, sostenuta da Emil Banca, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, Igea Medical e Vivisol, apre il 18 aprile ed è rivolta a makers, innovatori, startup già avviate, piccole e medie imprese, laboratori di ricerca industriale e reti d’impresa costituite, in grado di cogliere un bisogno concreto legato alla quotidianità dei pazienti, dei loro familiari o di chi li assiste.
Una commissione di valutazione selezionerà cinque finalisti che risponderanno alla chiamata e, sulla base di diversi criteri, deciderà come destinare il contributo economico disponibile. Inoltre, grazie alla collaborazione con Réseau Entreprendre Italia, fino ad un massimo di tre neoimprese finaliste parteciperanno a un percorso di accompagnamento offerto dalla stessa Réseau Entreprendre Italia (www.reseau-entreprendre.org) attraverso la propria rete di associazioni territoriali.
Commissione di valutazione dei progetti
I progetti saranno valutati da una commissione composta da Matteo Cadossi, MD PhD vicepresidente Igea Medical, Lorenzo Chiari, professore ordinario del Dipartimento di Ingegneria dell’energia elettrica e dell’informazione “Guglielmo Marconi” dell’Università di Bologna, Chiara Gibertoni, direttore generale dell’AUSL di Bologna, Claudio Petronio AD di Vivisol – membro del gruppo consiliare dell’associazione servizi e telemedicina di Assobiomedica, Jacopo Tamanti, responsabile sanitario dell’assistenza domiciliare ANT, Aldo Tomasi Professore ordinario MD PhD – responsabile scientifico laboratorio TOP tossicologia e proteonica, Elisabetta Toschi, mechatronics and motoristics strategic development ASTER, Silvia Varani, responsabile nazionale U.O. Formazione e Aggiornamento Scientifico ANT e Federica Sechi, direttore di Associazione Réseau Entreprendre Italia.
La modulistica per partecipare al bando sarà disponibile sul sito ant.it a partire dal 19 aprile.

5. apr, 2018

Città Olistica 2018 - XI edizione
Fatti di libertà - Alla scoperta della bellezza della vita
Modena, Parco Amendola Nord
8, 9, 10 giugno 2018
INGRESSO GRATUITO
La "Città Olistica" è un momento di incontro per tutti coloro, singoli, gruppi e comunità, che operano nell'ambito della ricerca interiore e delle discipline olistiche.
Questa occasione vuole creare un dialogo e uno scambio tra chi sta operando concretamente una trasformazione e chi desidera iniziare a farlo.
Durante la manifestazione troverai dimostrazioni di buone pratiche, discipline olistiche e bionaturali, cibo biologico, vegan e della tradizione emiliana, birra artigianale, mercatino di prodotti naturali ed eco sostenibili, conferenze, seminari, workshop, spettacoli e laboratori artistici per bambini.
Ogni realtà interessata a partecipare, avrà la possibilità di presentare un proprio banchetto, i propri programmi, le attività, i prodotti ecc.. e la possibilità di presentare un workshop e/o proporre dinamiche.
Se vuoi partecipare alla Città Olistica 2018 con un Workshop o come Espositore vai qui:  https://www.conacreis.it/preiscrizione-citta-olistica 
Negli anni l'evento è diventato sempre più complesso ed importante sia per la grande partecipazione di pubblico (anno scorso oltre 25.000 persone), sia per gli espositori (180 nel 2017), relatori, ricercatori ed artisti che hanno portato gli argomenti delle loro ricerche.
Tra i numerosi relatori dell'XI edizione della Città Olistica troverai Erica Francesca Poli, Jane Katra (unica data in Italia), Selene Calloni Williams, Michele Riefoli, Patrick Djivas (bassista PFM) e molti altri!

I seminari di Elena Francesca Poli e di Jane Katra hanno un numero di posti limitato, scopri più informazioni e prenota il tuo posto qui:
- Elena Francesca Poli - Anatomia della gioia
https://blog.conacreis.it/citta-olistica-2018-erica-franscesca-poli 
- Jane Katra - Diventare esseri completi
https://blog.conacreis.it/citta-olistica-2018-jane-katra 

- Scopri qui il programma generale! - http://bit.ly/citta-olistica-2018 

29. mar, 2018

Domenica 29 aprile 2018, nel centro storico di Senigallia, sotto i Portici Ercolani, si svolgerà la nuova edizione della manifestazione dedicata al vino marchigiano.
La giornata sarà caratterizzata da degustazioni, laboratori e dal mercato del vino. Più di 50 Cantine e oltre 300 vini in degustazione.
La manifestazione dedicata al Vino Marchigiano e ai vignaioli.

Per maggiori informazioni www.senigalliawinefestival.it 

27. mar, 2018

A Serravalle di Carda, in Comune di Apecchio, è arrivato il momento atteso da tutta la comunità. Il Venerdì Santo - 30 marzo 2018 alle 21.00, va in scena la XXXIX edizione della Passio, una straordinaria rievocazione storico-religiosa della Passione e morte di Gesù Cristo. Un evento che anima l'intero paese ai piedi del Monte Nerone, con scenografie e figuranti di tutte le età che lungo le vie e le piazzette ripercorrono le tappe di una vicenda profondamente legata alla spiritualità delle nostre genti.
L'idea nasce nel lontano 1979 dalla voglia di alcuni giovani del paese di rinnovare la tradizionale Via Crucis del Venerdì Santo, preparando un primo copione ispirato ai testi evangelici. Oggi, 39 anni dopo quei primi tentativi, la Passio è diventata un grande evento, una vera e propria rappresentazione teatrale di alcuni degli episodi più significativi della Passione. Un momento intenso e partecipato, nel quale si mescolano le tradizioni popolari degli abitanti dell'Appennino Marchigiano e la loro profonda spiritualità.
La cura nella realizzazione e l'impegno dei partecipanti ha reso la Passio una delle più affascinanti manifestazioni di Pasqua nel Centro Italia, con un pubblico sempre più ampio. Sono più di 100 gli attori e i figuranti, quasi tutti abitanti di Serravalle, che grazie da un'attenta preparazione interpretano la vicenda evangelica. I costumi che indossano sono cuciti a mano con un attento studio sui modelli e i materiali dell'epoca. Anche le scenografie sono tutte costruite in loco, esaltando l'abilità degli artigiani che per il Palazzo di Pilato hanno saputo preparare una scena di oltre trenta metri lineari. La sonorizzazione e gli effetti di luce vengono realizzati con attrezzature e professionali, una scenografia luminosa che si combina con le vivide fiamme delle torce.
E allora, al primo calare della notte del Venerdì Santo, parte il corteo che con diverse tappe mette in scena i momenti di maggiore forza della storia: dall'Ultima cena con la lavanda dei piedi, la preghiera nell'Orto degli Ulivi, l'apparizione dell'angelo, il bacio di Giuda e il processo di Caifa nel Sinedrio. Si prosegue con il processo di Pilato e la flagellazione dopo la quale inizia l'ascesa al Calvario, con la scena dell'Impiccagione di Giuda durante il cammino. Al termine arriva il momento della Crocifissione, rappresentato con grande forza drammatica e sottolineato dallo struggente canto di dolore di Maria. E dopo il dolore la speranza, con la resurrezione di Cristo ricreata attraverso una spettacolare scena video tridimensionale. In più le vie del paese sono animate da figuranti e antiche botteghe dei mestieri, ispirati alla Palestina di duemila anni or sono.
La regia della Passio è di Andrea Perfetti, Paolo Perfetti e Claudia Bartolucci, quest'ultima anche responsabile della realizzazione dei costumi.
Chi ha visto la Passio di Serravalle anche solo una volta ne è rimasto affascinato, anche per la combinazione di antico e moderno, tra le fiamme delle torce e le video proiezioni. Il livello di recitazione di ogni attore, gli effetti speciali, le musiche, i colori e il canto finale di Maria ai piedi della croce, hanno saputo emozionare tutti quelli che sono venuti a Serravalle il Venerdì Santo.
La Passio di Serravalle è affiliata a "Europassione per l’Italia" ed è parte di un importante progetto che punta a ottenere il riconoscimento da parte dell'UNESCO delle sacre rappresentazioni pasquali come patrimonio immateriale dell'umanità.
La Passio è anche il primo evento nel calendario turistico del comune di Apecchio.

Serravalle di Carda - Comune di Apecchio (PU)
PASSIO XXXIX Edizione - Venerdì Santo - 30 marzo 2018 - Dalle ore 21.00

Organizzazione: Associazione Passio e Pro Loco Serravalle di Carda
www.serravalledicarda.com  - www.facebook.com/serravalledicarda 
Patrocinio: Comune di Apecchio - Regione Marche - Provincia Pesaro Urbino
INFORMAZIONE
Comune di Apecchio tel. 0722 989004 Luciano Granci
I.A.T. Apecchio - Serravalle di Carda - www.vivereapecchio.it  - Email: iatapecchio@gmail.com  
tel. (+39) 338.3394242 Massimo Cardellini
tel. (+39) 338.9847999 Andrea Perfetti
tel. (+39) 333.2511999 Mariangela Matteagi (Pro Loco Serravalle di Carda)