BOLOGNA E DINTORNI

8. mag, 2018

In scena giovedì 10 maggio, racconta i due pm antimafia
"Novantadue", in scena giovedì 10 maggio alle 21 al Teatro Duse di Bologna è una moderna tragedia classica, ed è il racconto di una doppia solitudine di due uomini, i magistrati Falcone e Borsellino, abbandonati da quello Stato che hanno giurato di servire.
Di Claudio Fava, con Filippo Dini, Giovanni Moschella, Pierluigi Corallo, e la regia di Marcelo Cotugno, lo spettacolo propone all'interno di una scena scarna di ispirazione kantoriana, fuori da ogni retorica celebrativa, prendono vita le passioni, le piccole ostinazioni, le paure con cui hanno convissuto fino all'ultimo, e che rendono umani anche gli eroi. Tutti i codici che circondano la recitazione degli attori, luci scarne e scenografia minimale, servono a per mettere in scena la tragedia di due uomini comuni, chiamati dalla propria indole testarda a una missione straordinaria quanto impossibile: ripulire la Sicilia (e l'Italia) dalla mafia.