RAVENNA e DINTORNI

13. lug, 2018
Torna il cinema sotto le stelle!
Mercoledì 25 Luglio 2018
CIAK SINGITA
alle 21,30 proiezione film
"FORREST GUMP" (USA 1994 - durata 140')
regia di Robert Zemeckis
Forrest Gump è un film del 1994 interpretato da Tom Hanks.
Il film spazia su circa trent'anni di storia degli Stati Uniti d'America. Vincitore di 6 premi Oscar.
 
prenotazione telo con servizio cameriera
tel 0544.538851 - ravenna@singita.it 

dalle 19 Singita Aperitif
alle 21,30 proiezione film
Buffet dalle 18,45 alle 20,15
Punti Snack:
Pizzeria
Tiki Food & Drink
13. lug, 2018

Venerdì 20 luglio alle 18.30 nella sala Rossa del Pala De Andrè verrà proiettato il documentario “Il Rumore della Vittoria” - realizzato da Antonino Guzzardi e Ilaria Galbusera, entrambi sordi - che tratta di sei giovani ragazzi, campioni nello sport ma soprattutto nella vita, segnata spesso da pregiudizi e stereotipi legati alla loro disabilità. Tale documentario riguarda il mondo sportivo a diversi livelli della cultura sorda, che esiste e produce validi atleti e campioni. Un monito e un incentivo alle famiglie con figli sordi che fanno sport: crescere e ottenere risultati importanti è possibile.
L’associazione sportiva dilettantistica Quadrifoglio Sport di Ravenna, presieduta da Carla Ciotti, con il patrocinio del Comune, ha deciso di intraprendere una azione di sensibilizzazione sulla tematica  sportiva, importantissima per la cultura sorda, poiché veicolo di comunicazione, di espressione, di socialità, di integrazione, valori che da sempre l’Associazione cerca di portare avanti con determinazione e sacrifici.
Interverrà Beatrice Terenzi, direttore tecnico e addetta all’ufficio stampa Nazionale Basket per Atlete Sorde, e presenterà Elisabetta Ferri. Porterà il proprio saluto l’assessore allo Sport Roberto Fagnani. Sarà presente l’interprete Lydia Josephine Noce, in modo da favorire la partecipazione e l’integrazione anche di persone udenti. L’ingresso è a offerta libera.

9. lug, 2018
Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro
Dalle sette alle nove
Teatro, giochi e picnic sul prato
Teatro Rasi – Ravenna
giugno/luglio 2018 dalle 19 alle 21
Dalle sette alle nove, teatro, giochi e picnic sul prato, attività collaterali a sorpresa, allestite in spazi insoliti del Rasi, nella fascia oraria dalle 19 alle 21. Ogni sera, Roberto David artista e giocattolaio, propone un'opera a tema con lo spettacolo, nascosta/esposta tra l'orto e il giardino del teatro. Le serate si chiudono con il pic-nic portato da casa o prenotato allo 0544 242365. Il cestino è a cura di AltroBar del teatro, con ingredienti biologici e di commercio equo.

Venerdì 13 luglio - ore 19
Brum
Drammatico Vegetale
18 mesi/6 anni • Teatro di figura
Brum è un’opera con musica ed elementi naturali come acqua, sabbia e giochi di luce, è un quadro di assoluta poesia, in cui l’infanzia regna sovrana e si esprime con una sola parola, “brum” appunto, moto incomprensibile ma che racchiude spazi interpretativi immensi.
Brum è una specie di parola, è un oggetto, è un colore, è una luce, insomma... è. Brum è quella cosa che c’è prima della parola e che di essa ha già tutta la sostanza. E allora, questa specie di parola, per capirla bisogna interpretarla, guardando al di là dell’abitudine. Esiste un mondo del non detto, che per il bambino è il mondo del non visto, del non toccato, del non masticato, del non ancora scoperto.  Un mondo che comincia a due passi dalle braccia della mamma e si dispiega al di là del buio della notte. Che si dispiega quando, con la coda dell’occhio, il bambino guarda indietro, sorride e butta il cuore oltre l’ostacolo.
È in questi territori che si sviluppa il viaggio dello spettacolo, tra i colori delle emozioni e il cielo che piange e ride. Cose concrete da vedere, toccare, masticare, scoprire. Cose che fanno rumore, che fanno male, che prendono vita, che muoiono. Cose che raccontano una storia fatta di tante storie più piccole, curiose ed emozionanti. A noi adulti tutto questo sembra un po’ strambo, e ci domandiamo: ma che è? Ma stiamo sognando? Forse, ma una chiave di lettura c’è (non è l’unica) e ce la dà Antoine de Saint’Exupery quando scrive «Non si vede bene che col cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi». P.S.: Brum vuol dire “ho sete”.
Brum
con Pietro Fenati ed Elvira Mascanzoni
consulenza musicale Koro Izutegui
regia Pietro Fenati
Dalle sette alle nove, un progetto di Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro in collaborazione con Comune di Ravenna, assessorato Cultura, assessorato Pubblica istruzione e Infanzia, assessorato al Turismo, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Assitej Italia, Small Size.
BIGLIETTI in vendita il giorno stesso, un’ora prima d’inizio rappresentazione, in biglietteria al Teatro Rasi tel. 0544 30227. Posti limitati, è consigliata la prenotazione. Ingresso unico €5. Promozione famiglia (2 adulti + 2 bambini) €16.
CARNET 4 spettacoli €16 prenotato telefonicamente e ritirato entro venti minuti prima dello spettacolo.

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
Ravenna Teatro, Teatro Rasi via di Roma, 39 Ravenna, tel. 0544 242365, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.
Organizzazione William Rossano, Sara Maioli - info@drammaticovegetale.com 
drammaticovegetale.com – ravennateatro.com – blogartebebe.blogspot.it 
2. lug, 2018
RAUL GARDINI: VULCANICO E LUNGIMIRANTE
Il ricordo a 25 anni dalla scomparsa
Teatro Alighieri, 23 luglio 2018 alle 21
Per Raul Gardini l’innovazione era un valore costituente della visione imprenditoriale; le sue idee univano agricoltura e industria, biotecnologie e ambiente, cultura e sport. A 25 anni dalla scomparsa, la Città di Ravenna, che già in occasione del decennale gli ha intitolato una strada, gli rende nuovamente omaggio, riconoscendo in Gardini una figura - vulcanica, lungimirante - che ha lasciato un segno nella storia del ‘900. Lunedì 23 luglio, al Teatro Alighieri alle 21, sarà Riccardo Muti a salire sul podio per un concerto dedicato all’amico scomparso, cuore musicale del tributo realizzato da Ravenna Festival con la collaborazione del Comune di Ravenna, dell’Autorità di Sistema Portuale che cureranno restauro e collocazione del Moro di Venezia e della Fondazione Flaminia, memore della laurea honoris causa conferitagli in Scienze Agrarie dall’Università di Bologna nel 1987.
E se il concerto con l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini incrocia le giornate dell’Italian Opera Academy di Muti, saluta anche la conclusione del programma estivo di Ravenna Festival, legando così - idealmente - l’appassionata, intelligente apertura manifestata da Gardini nei confronti della cultura e dei giovani a due momenti che condividono pienamente questo spirito. Non a caso Gardini fu benemerito sostenitore del Festival fin dalla sua fondazione, per altro realizzando Palazzo Mauro De André che è oggi uno dei luoghi di spettacolo principali della manifestazione ravennate, capace di accogliere migliaia di spettatori per indimenticabili appuntamenti, dalla sinfonica alla danza. Costruito alla fine degli anni ‘80 con l’obiettivo di dotare la Città di uno spazio multifunzionale per i grandi eventi artistici e sportivi, il Pala si distingue anche per l’attenzione all’arte contemporanea: il Grande Ferro R di Alberto Burri, commissionato da Gardini come opera site-specific, evoca al tempo stesso - nella forma di due “mani” metalliche stilizzate - una scena teatrale e una chiglia rovesciata, quasi una celebrazione di Ravenna Marittima, punto di accoglienza e incontro fra popoli e civiltà.
Il concerto generosamente offerto da Riccardo Muti alla Città - i biglietti omaggio saranno disponibili alla biglietteria del Teatro Alighieri (max 2 per persona) a partire da sabato 7 luglio e fino ad esaurimento posti - sarà trasmesso in diretta anche sul grande schermo del Palazzo dei Congressi e preceduto dalla proiezione di un breve estratto dal documentario L’ultimo imperatore, curato da Giovanni Minoli e Massimo Favia. Una testimonianza che si conclude con il ricordo di Gardini appassionato velista e del suo Moro di Venezia, vincitore della Louis Vuitton Cup e finalista nella Coppa America del 1992, regate rimaste nella memoria e nel cuore di tantissimi ravennati.
Info: 0544 249244 – www.ravennafestival.org 
Lunedì 23 luglio - Teatro Alighieri ore 21
Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
direttore Riccardo Muti
Alfredo Catalani Contemplazione
Pietro Mascagni Intermezzo da Cavalleria rusticana
Ruggero Leoncavallo Intermezzo da Pagliacci
Giacomo Puccini Intermezzo da Manon Lescaut
Giuseppe Martucci Notturno op. 70 n. 1
Umberto Giordano Intermezzo da Fedora
Giuseppe Verdi Ballabili da I vespri siciliani, Atto III:
Le quattro stagioni
Primo ballabile. L’inverno
Secondo ballabile. La primavera
Terzo ballabile. L’estate
Quarto ballabile. L’autunno
7. giu, 2018

Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro
Dalle sette alle nove
Teatro, giochi e picnic sul prato
Teatro Rasi – Ravenna
giugno/luglio 2018 dalle 19 alle 21

Venerdì 15, sabato 16 giugno
Drammatico Vegetale
Zoo di Pinocchio – 3-10 anni

Lunedì 18, martedì 19, mercoledì 20 giugno
Teatro delle Albe/Ravenna Teatro Teatri
Accademia Perduta/Romagna
Ker Théâtre Mandiaye N’diaye
THIORO un Cappuccetto Rosso senegalese – dai 6 anni e adulti

Mercoledì 27 giugno
Luca Ronga
Le guaratelle di Pulcinella – 3-10 anni

Lunedì 9, venerdì 13 luglio
Drammatico Vegetale
BRUM – 18 mesi-6 anni

Dalle sette alle nove, teatro, giochi e picnic sul prato, attività collaterali a sorpresa, allestite in spazi insoliti del Rasi, nella fascia oraria dalle 19 alle 21. Ogni sera, Roberto David artista e giocattolaio, propone un'opera a tema con lo spettacolo, nascosta/esposta tra l'orto e il giardino del teatro. Le serate si chiudono con il pic-nic portato da casa o prenotato allo 0544 242365. Il cestino è a cura di AltroBar del teatro, con ingredienti biologici e di commercio equo.
Zoo di Pinocchio è rappresentato dal punto di vista dei tanti animali che popolano le pagine del libro, uno strano bestiario che va dal Grillo Parlante, al pulcino e la gallina, al Colombo viaggiatore, al serpente, al gigantesco pescecane...
Le guaratelle di Pulcinella un personaggio che è un mito e un archetipo. I personaggi classici oltre a Pulcinella sono Teresina, l’innamorata, il Cane, il Guappo, il Gendarme, il Monaco, la Morte e il Boia. Pulcinella-burattino ha antenati in tutti gli angoli del mondo che, come lui cercano giustizia e amore.
BRUM opera con musica ed elementi naturali come acqua, sabbia e giochi di luce, è un quadro di assoluta poesia, in cui l’infanzia regna sovrana e si esprime con una sola parola, “brum” appunto, moto incomprensibile ma che racchiude spazi interpretativi immensi.
THIORO un Cappuccetto Rosso senegalese, nato in Senegal, mette in corto circuito la fiaba europea di Cappuccetto Rosso con la tradizione africana. Un viaggio con musica dal vivo, dal ritmo pulsante, che grazie all’intreccio di lingue, strumenti e immaginari, porterà ogni spettatore alla scoperta non del bosco ma della savana, e all’incontro non con il lupo ma con Buky la iena.
Un progetto di Drammatico Vegetale/Ravenna Teatro in collaborazione con Comune di Ravenna, assessorato Cultura, assessorato Pubblica istruzione e Infanzia, assessorato al Turismo, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Emilia-Romagna, Assitej Italia, Small Size.

BIGLIETTI in vendita il giorno stesso, un’ora prima d’inizio rappresentazione, in biglietteria al Teatro Rasi tel. 0544 30227. Posti limitati, è consigliata la prenotazione. Ingresso unico €5. Promozione famiglia (2 adulti + 2 bambini) €16.
CARNET 4 spettacoli €16 prenotato telefonicamente e ritirato entro venti minuti prima dello spettacolo.
PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
Ravenna Teatro, Teatro Rasi via di Roma, 39 Ravenna, tel. 0544 242365, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.
Organizzazione William Rossano, Sara Maioli - info@drammaticovegetale.com 
www.drammaticovegetale.comwww.ravennateatro.com – www.blogartebebe.blogspot.it