LUGO e DINTORNI

6. dic, 2018

Venerdì 7 dicembre alle 22.30 una serata di blues di Chicago, swing, jive e rock'n'roll.
Venerdì 7 dicembre alle 22.30 al Sax Pub a Lugo, in largo della Repubblica 4, si esibiranno in concerto gli Angry Gentlemen.
Gli Angry Gentlemen suonano brani originali e classici del blues di Chicago, di swing, jive e rock'n'roll. Il loro suono si ispira a quello della Chess Records di Chicago, della VeeJay e delle prime Federal e Sun, le etichette che negli anni Cinquanta portarono alla ribalta i nomi di Little Walter e Muddy Waters, di Sonny Boy Williamson II, Willie Dixon, Jimmy Reed e degli altri artisti che contribuirono a tracciare quel solco prolifico da cui sgorgò in primis il rock‘n’roll e che tanto ha influenzato la musica dei decenni successivi fino a oggi.
Dal 2011 gli AG suonano nei club e festival di tutta Italia. Come migliore blues band italiana, nel 2013 hanno aperto il concerto di Bob Margolin al Torrita Blues Festival. Gli AG sono Marco Betti (voce e armonica), Ivan Taroni (chitarra), Max Pitardi (basso), Enrico Soverini (batteria).
L’appuntamento è organizzato in collaborazione con Jazzeventi e con il patrocinio del Comune di Lugo. La direzione artistica è di Luigi Pini e Alessandro Scala. Per ulteriori informazioni contattare Luigi Pini al numero 349 2268409.

4. dic, 2018

Giovedì 6 dicembre si esibiscono i Tango Tres e il duo Silvio Zalambani e Federico Lechner
Giovedì 6 dicembre ultimo appuntamento con la stagione autunnale-invernale dell’auditorium “Arcangelo Corelli” di Fusignano, in vicolo Belletti 2. Alle 21 è in programma un doppio concerto con i Tango Tres e il duo Silvio Zalambani e Federico Lechner.
I Tango Tres proporranno un progetto “Guardia Vieja” (Vecchia Guardia), dedicato al repertorio sulle origini del tango negli stili più in voga tra il 1880 e il 1920 tra Buenos Aires e Montevideo. Ci saranno canzone folklorica e tanguillo andaluso, contradanza habanera e danza cubana, maxixe brasiliano, milonga creola e candombe uruguayano e milonga campera argentina. Per l’occasione si esibiranno Donato D’Antonio alla chitarra, Vittorio Veroli al violino e Silvio Zalambani al sax.
Nella seconda parte, spazio al duo Silvio Zalambani e Federico Lechner, che propone le composizioni originali contenute nel cd “Déjà vu”, registrato nel 2014 e uscito nel 2015 per le Edizioni Musicali Borgatti, in un mosaico sonoro dal sapore latinoamericano e dalla venatura jazzistica.
Il costo del biglietto è di 8 euro. Per ulteriori informazioni contattare il numero 0545 955653, scrivere alla mail urp@comune.fusignano.ra.it  o visitare il sito www.comune.fusignano.ra.it.

3. dic, 2018
Tre appuntamenti al Binario di Cotignola il 5, 12 e 19 dicembre. Ingresso gratuito
Radici, la rassegna di percorsi e identità sonore organizzata dal Comune di Cotignola, cresce e giunge alla quarta edizione. Tre gli appuntamenti in dicembre che si terranno al teatro Binario, in viale Vassura 20, tutti di mercoledì alle 21.30.
Si comincia mercoledì 5 dicembre con Fabio Barovero e le Prove di eremitaggio, ovvero un tentativo di allontanarsi da tutto per avvicinarsi a tutto, un concetto che appartiene ai mistici, ai santi. Composizioni, tra elettronica e partiture classiche, guidate da una ricerca interiore che ha a che fare con uno sguardo più vicino alla dimensione eremitica che a quella del chillout urbano. Un lavoro che nasce dal bisogno di ottenere una musica che dispensi pietas e affetto sulla vita consumata, sui luoghi e i beni scomparsi. Parteciperanno Alex Majoli (fotografie e video), Franco Arminio (testi e voce recitante), Fabio Barovero (piano, elettronica e conduzione), Federico Marchesano (contrabbasso) e Simone Rossetti (violino e viola).
Il secondo appuntamento è in programma mercoledì 12 dicembre con The Faccions e Carloni-Franceschetti. A ottant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali, una Lezione di storia sospesa - questo il nome concerto - che provoca la memoria richiusa e pietrificata del popolo italiano. Tra paure domestiche e istituzionali, il sogno di una comunità informe scuote i vetri nuovi alle finestre dell’indifferenza. The Faccions sono: Michele Lilli (tastiere e percussioni), Rodolfo Brocchini (chitarra), Mariangela Malvaso (flauto e voce), Lorenzo Scarpetti (basso elettrico), Enrico Liverani (batteria ed effetti speciali), Gabriele Bernardini (violino), Giovanni Livi-Mc Gola (voce), Marco Cervellini (sax); Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti sono artisti visivi e insegnanti.
A chiudere la rassegna, mercoledì 19 dicembre, saranno Tabache (musica) e Lady oN (video) che realizzeranno cHroma flux, performance che vuole esplorare un processo di metamorfosi che vede cellule di colore e suono espandersi per giungere alla creazione di nuove forme. Attraverso le macchine, il pigmento di colore e la musica acustica, mutano e si distribuiscono nello spazio dando vita a un “paesaggio elettronico” in cui suono e immagine si influenzano attraverso la ricerca di una visione sinestesica, prodotta non dalle macchine, ma dalla fisicità del gesto performativo dettato dall’ascolto e dallo sguardo reciproco dei performers.
L’ingresso è gratuito e i posti sono limitati, pertanto si consiglia la prenotazione chiamando l’Urp allo 0545 908871, oppure inviando una mail a cultura@comune.cotignola.ra.it.