CATTOLICA e DINTORNI

27. dic, 2017

Stagione Teatrale 2017/2018
DATA SPETTACOLO DUE CON RAOUL BOVA E CHIARA FRANCINI SPOSTATO DAL 10 AL 15 GENNAIO 2018
Per cause indipendenti dalla volontà del teatro e determinate da un disguido della produzione, lo spettacolo DUE previsto per mercoledì 10 gennaio è stato rinviato a lunedì 15 gennaio (Teatro della Regina, ore 21.15)
I biglietti emessi per mercoledì 10 gennaio sono validi per lunedì 15 gennaio. Il personale del Teatro sarà a disposizione per informazioni ed eventuali rimborsi nei regolari orari di apertura della biglietteria, mercoledì 10 gennaio dalle ore 19.00 alle 21.30 e al numero 0541-966778.
Il rimborso è possibile entro mercoledì 10 gennaio.

DUE
con Raoul Bova, Chiara Francini
di Luca Miniero - Astutillo Smeriglia
regia Luca Miniero

La scena è una stanza vuota. L'occasione è l'inizio della convivenza che per tutti gli essere umani, sani di mente, è un momento molto delicato. Che siano sposati o meno, etero oppure omo. Marco è alle prese con il montaggio di un letto matrimoniale, Paola lo interroga sul loro futuro di coppia. Sapere oggi come sarà Marco fra 20 anni, questa è la sua pretesa. O forse la sua illusione. La diversa visione della vita insieme emerge prepotentemente nelle differenze fra maschile e femminile. Entrambi i due giovani evocheranno facce e personaggi del loro futuro e del loro passato: genitori, amanti, figli, amici che come in tutte le coppie turberanno la loro serenità. Presenze interpretate dagli stessi due protagonisti che accompagneranno fisicamente in scena dei cartonati con le varie persone evocate dal loro dialogo. Alla fine il palco sarà popolato da tutte queste sagome e dai due attori: l'immagine stilizzata di una vita di coppia reale, faticosa e a volte insensata. Perché non sempre ci accorgiamo che in due siamo molti di più. E montare un letto con tutte queste persone intorno, anzi paure, non sarà mica una passeggiata.

La prevendita dei biglietti per tutti gli spettacoli del cartellone è attiva sul circuito Vivaticket e presso la biglietteria del Teatro nei seguenti giorni e orari: martedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 13.00; nei giorni di spettacolo a partire dalle 15.00. Per informazioni contattare il numero 0541/966778. Inizio spettacoli ore 21.15.

22. set, 2017

Al via la stagione teatrale 2017-2018 | 18 novembre 2017 - 22 marzo 2018
PAOLO CEVOLI | ANTONIO LATELLA | RAOUL BOVA E CHIARA FRANCINI 
BEPPE SERVILLO | RITA MARCOTULLI | JAVIER GIROTTO | FABRIZIO BOSSO
FURIO DI CASTRI | MATTIA BARBIERI | MILENA VUKOTIC | LUCIA POLI
MARILÙ PRATI | CIRCO AEREO E COURTENAY STEVENS | ROMEO Y GIULIETA TANGO |VITTORIO SGARBI | ALESSANDRO BERGONZONI | BALLETTO YACOBSON DI SAN PIETROBURGO | MARCO PAOLINI | SILVIO CASTIGLIONI
GRUPPO MUNEDAIKO | GIOVANE DANZA D'AUTORE | SARAH JANE MORRIS
PASCAL RAMBERT | FERRUCCIO SOLERI
La danza e la musica d'autore, la fiaba e le grandi narrazioni si fanno protagoniste del palcoscenico attraverso acclamati nomi dello spettacolo e delle arti contemporanee e internazionali. Il Teatro della Regina di Cattolica (www.teatrodellaregina.it) diretto da Simonetta Salvetti in collaborazione con il Circuito  Regionale dell'Emilia Romagna di ATER - Associazione Teatrale Emilia-Romagna presenta il cartellone della stagione teatrale 2017-2018. Quest'anno con una grande novità: la contaminazione, dal richiamo più sperimentale, del cartellone Snaporaz.
Venti le date in programma dal 18 novembre 2017 al 22 marzo 2018, di cui 9 appuntamenti di prosa, 5 con la storica rassegna di danza, 3 titoli alla ribalta del comico e altrettanti all'insegna dell'ottima musica. Comune denominatore delle proposte in calendario il desiderio di racconto, di fiaba, di sogno che solo i grandi romanzi e le storie intense sanno tramandare: il tutto trasmesso dalla raffinata arte di protagonisti di primo livello che spaziano sia sulla scena internazionale, come l'artista Courtenay Stevens, la vocalist cosmopolita  Sarah Jane Morris, l'amatissimo e storico Balletto Yacobson di San Pietroburgo, che nazionale quali Marco Paolini, Alessandro Bergonzoni, Milena Vukotich, Vittorio Sgarbi, Paolo Cevoli, Raoul Bova, Ferruccio Soleri, Silvio Castiglioni, per citarne alcuni. Grandi nomi, abbinati a contenuti di altrettanto spessore che appartengono al bagaglio letterario più classico, ora seducente come solo il tango saprà essere in  Romeo y Julieta tango, ora drammatico come nell'adattamento de  Il Giocatore di Vitaliano Trevisan da Fëdor Dostoevskij, ora dai toni deliziosi della commedia nelle Sorelle Materassi, o narrativi come in Pinocchio. Altissimi appuntamenti di spettacolo saranno donati al pubblico di Cattolica con l'omaggio all'arte in Michelangelo con Vittorio Sgarbi e alla musica di Lucio Battisti.
Sabato 18 novembre, prima tra le proposte del comico, sarà Paolo Cevoli ad inaugurare la stagione 2017/2018 sul palco del Teatro della Regina con La Bibbia raccontata nel modo di Paolo Cevoli. L'arte della clownerie, il circo, la catastrofe che si fa esilarante divertimento sono gli ingredienti di The Pianist (6 febbraio), opera e performance del finlandese Circo Aereo che vede protagonisti il one man show Courtenay Stevens e il suo pianoforte a coda. Al teatro della Regina fa infine tappa, con una nuova produzione, Alessandro Bergonzoni (9 marzo), performer della parola e affabulatore del non sense che esplora e porta in scena l'assurdo come modernissima chiave di interpretazione del comico.
Spetterà invece alla fiaba inaugurare, il 24 novembre, la rassegna di prosa con un Pinocchio mai raccontato, l'apprendista della menzogna degli adulti, lontano dall'immagine di quel burattino di legno tradizionale che si tramanda da 135 anni ai bambini. Nella trasposizione di Antonio Latella  sarà un Pinocchio mai visto. Il calendario della prosa prosegue con la commedia originale sulla vita di coppia con Raoul Bova e Chiara Francini nello spettacolo Due (10 gennaio) per la regia di Luca Miniero. Dalla commedia contemporanea si giunge poi alla grande letteratura con la trasposizione del romanzo di Aldo Palazzeschi, Sorelle Materassi, (30 gennaio). In scena tre splendide beniamine del pubblico come Lucia Poli, Milena Vukotic e Marilù Prati per la regia di Geppy Gleijeses, il prediletto di Eduardo De Filippo. Grande letteratura che si fa teatro anche con Il Giocatore (13 febbraio), il romanzo di Fëdor  Dostoevskij nell'adattamento di Vitaliano Trevisan e la regia di Gabriele Russo. Dalla letteratura al potente racconto dell'arte con l'evento Michelangelo (3 marzo) di e con Vittorio Sgarbi che accompagnerà il pubblico nell'universo di un Michelangelo inedito, sulla colonna sonora dal vivo di Valentino Corvino e le suggestioni del visual artist Tommaso Arosio. La fantascienza, i numeri e la tecnologia in un futuro complesso da prevedere fanno da sfondo a Le avventure di Numero Primo, (26 marzo) esperimento di fantascienza narrata a teatro di e con Marco Paolini.
La rassegna di danza inaugura con un omaggio alle migliori canzoni dei cantautori italiani dagli anni '60 ad oggi nello spettacolo Per…inciso (28 novembre) della E.sperimenti GDO Dance Company con le coreografie di Mattia de Virgiliis, Francesco Di Luzo e Federica Galimberti. Sulla scia della più suggestiva delle tradizioni,  gli appuntamenti con il tango nello spettacolo Romeo y Julieta Tango (23 febbraio) che rende omaggio a William Shakespeare portato in scena da Luciano Padovani e Compagnia Naturalis Labor e con i Capolavori del Balletto Russo (17 marzo), straordinario spettacolo di danza classica della Compagnia Yacobson di San Pietroburgo che si esibirà in alcune delle più grandi opere del balletto russo quali Lo Schiaccianoci, Les Sylphides, Il lago dei cigni.
L'incontro con la musica è riservato ad un gigante quale Lucio Battisti cui è dedicato Pensieri e parole (25 gennaio), omaggio di uno dei più grandi interpreti della canzone italiana, Beppe Servillo e cinque grandi musicisti di jazz quali Javier Girotto (sax), Fabrizio Bosso (tromba), Furio Di Castri (contrabbasso), Rita Marcotulli (pianoforte) e Mattia Barbieri (batteria) che mettono la magia dei loro suoni al servizio di questo straordinario artista italiano.
La rassegna contemporanea Snaporaz proporrà spettacoli di altrettanta forza ed attrattiva, mantenendo però l'attenzione sull'avanguardia pur non rinunciando a spaziare tra musica, danza e prosa. Primo evento in rassegna martedì 5 dicembre sarà il concerto di tamburi tradizionali giapponesi con The Art of Taiko del gruppo Munedaiko. Seguirà il 22 marzo il concerto-spettacolo The Fisher And The Crow, un inedito assoluto che vedrà la collaborazione e contaminazione tra il talento non convenzionale della cantante londinese Sarah Jane Morris e la ricerca teatrale dell'attore Silvio Castiglioni: un connubio che saprà stupire pubblico e fan.
Snaporaz contemporaneo farà anche incursione nel mondo della danza ospitando GD'A GALA (12 dicembre), esibizione di danzatori selezionati dalla vetrina della Giovane Danza D'autore, premio biennale offerto dalla Rete Anticorpi - Rete di Festival, Rassegne e Residenze creative dell'Emilia Romagna - e dalla Fondazione I Teatri di Reggio Emilia, che vuole essere uno strumento a favore della creazione artistica, della ricerca e della promozione della danza contemporanea dell'Emilia Romagna. Con Lionel (6 marzo) di e con Teresa Noronha e Francesco Sgrò di esauriscono gli appuntamenti con la danza e si torna nella prosa con Silvio Castiglioni. Nei panni di drammaturgo e autore, Castiglioni ripercorre da un punto di vista contemporaneo la Storia della Colonna Infame (19 dicembre) di Alessandro Manzoni. Chiudono  la rassegna del Salone Snaporaz  Pascal Rambert e la sua dichiarazione d'amore per il teatro in L'Arte del Teatro (16 gennaio) e il viaggio autobiografico di un vero e proprio mattatore  del palcoscenico e dell'arte, Ferruccio Soleri con Una vita d'Arlecchino (21 febbraio).
Main sponsor della stagione teatrale è Banca di Credito Cooperativo di Gradara (BCC). Marco Morosini firma l'immagine del manifesto della Stagione 2017/2018.
La sottoscrizione dei nuovi abbonamenti si svolgerà dal 27 settembre al 7 ottobredal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00 presso la biglietteria del Teatro. La prevendita dei biglietti per tutti gli spettacoli del cartellone avrà inizio il 24 ottobre nei regolari orari di biglietteria (Teatro della Regina: martedì e venerdì dalle 15.00 alle 19.00; sabato dalle 10.00 alle 13.00. Nei giorni di spettacolo a partire dalle ore 15.00. Salone Snaporaz: nelle sere di spettacolo a partire dalle ore 20). Per tutti gli spettacoli in cartellone è attiva la vendita dei biglietti sul circuito VivaTicket (www.vivaticket.it o nei punti vendita). Riduzioni: fino a 29, oltre i 60 anni, soci BCC Gradara.

Per informazioni contattare il numero 0541/966778 o il numero 0541/966636 attivo negli orari di biglietteria. Inizio spettacoli ore 21.15.
Per ulteriori informazioni: www.teatrodellaregina.it   facebook.com/teatrodellaregina