RAVENNA E DINTORNI

16. ago, 2018

Domenica 19 agosto, ore 18,30 al Bagno Kuta, Punta Marina.
VINCENT AND THE BANANAS
Vincent Boat - voce, chitarra
King Frisko - chitarra, cori
Vonn Washington - basso
Marco Frattini - batteria
“Dove il Sud incontra il cane” oppure “Where the South meets the dog”.
In questo punto indecifrabile alle mappe consuete si incontrano Bruno Orioli, in arte Vincent Boat e i Banana Brothers e, proprio lì, suonano il blues. Quello elettrico e quello dell’armonica.
Blues del Texas, di New Orleans, di Chicago e di Marina di Ravenna, con evidenti sfumature di voodoo tipico delle popolazioni vicine ai grandi Delta dei grandi fiumi delle grandi pianure.
Piccoli gioielli di passione per l’universo femminile ricolmi dell’agonia necessaria all’intorto, al ballo e all’accoppiamento, che divampa da ogni loro canzone come un ritornello irrinunciabile.

Per info: Bagno Kuta, viale C. Colombo, 6 - Punta Marina Terme (RA).

16. ago, 2018
Bronson Produzioni presenta
FRAH QUINTALE
Venerdì 24 agosto 2018
Palco della Festa dell’Unità di Ravenna – Festa Nazionale
Viale Europa, 1 – Ravenna
Inizio ore 21 – Ingresso gratuito
in collaborazione con CISIM Lido Adriano
Il 2018 è l’anno di Frah Quintale. Lo aveva già previsto Rolling Stone, che lo scorso anno lo aveva incluso tra i nuovi talenti della scena indipendente su cui scommettere per il futuro. Il suo è un pop fresco, che passa attraverso il rap e il cantautorato, originale sia nello stile che nei testi. «Con il nuovo disco di Frah Quintale si definisce l’epoca dello street pop in Italia» – Vice
Classe 1989, artista eclettico, un po’ indie un po’ rap, Frah Quintale è una delle grandi rivelazioni della nuova scena musicale italiana. Parole che arrivano dirette, come missili e che non nascondono la parte più intima di Frah. Si è costruito una maschera gigante che però raffigura la sua faccia e non nasconde nulla: «ti stai mascherando ma stai comunque mostrando il tuo volto» – Frah Quintale
Già membro del duo rap dei Fratelli Quintale, fondato nel 2006 insieme a Merio, a un certo punto Frah ha cominciato a muovere i suoi primi passi come solista. Originale nella sua estetica e con la sua playlist su Spotify, Frah Quintale ha raggiunto e superato i 12 milioni di ascolti su Spotify. Affiancato dal produttore trentino Ceri, la prima uscita da solista con l’etichetta indipendente Undamento è stata a inizio 2016 con il brano “Colpa del Vino”. A fine anno esce l’EP “2004”, che ottiene un buon riscontro di pubblico e dei media musicali. Con la produzione di Ceri il progetto è stato interamente realizzato in autonomia da Frah Quintale, che ne ha curato le grafiche, i video e i comunicati stampa, scritti a mano. Dopo le anticipazioni con Lungolinea, la speciale playlist Spotify creata ad hoc da Frah (un flusso creativo di brani, parti strumentali e messaggi vocali), è uscito il 24 novembre 2017 per Undamento, “Regardez Moi”, il primo lavoro sulla lunga distanza. Il disco è interamente scritto da Frah.
Dopo un tour invernale di oltre 40 date nei migliori club italiani, raggiungendo quasi sempre il tutto esaurito, e la partecipazione al concertone del primo maggio a Roma, inizia a fine maggio il “Regardez Moi Summer Tour 2018”, con prima data da headliner il 25 al Mi Ami festival. Il 2 maggio è uscito “Missili”, combo di Frah Quintale con Giorgio Poi, per la produzione di Takagi e Ketra (Undamento, Bomba Dischi, Pltnm Squad). Si vola su “Missili”, la nuova hit dell’estate.

Coming soon: 25/8 Hana-Bi - Jolly Mare dj set
Bronson Produzioni – Info: 333.2097141
www.bronsonproduzioni.com 
16. ago, 2018

Domani sera Ballo Scalza ospita un grande nome della disco music anni ’80: Leroy Gomez, già leader dei Santa Esmeralda. Con lui Aax Donnel, per un nuovo progetto musicale
Dopo il grande successo di Johnson Righeira lo scorso venerdì, domani sera, venerdì 17 agosto, la serata “Ballo scalza” al Bagno Lucciola di Marina di Ravenna offre un nuovo appuntamento con la grande disco music, sempre in collaborazione con il festival Disco Diva di Gabicce.
Sul palco del Lucciola si esibirà un’accoppiata insolita, con due star della disco music degli anni 70/80, che oggi lavorano assieme grazie al progetto Disco Diva Evolution 1.0, riedit di grandi successi internazionali della disco curati da Joe Vinyle & Relight Orchestra, su etichetta Disco Diva Records.
Protagonista indiscusso della serata sarà Leroy Gomez, leader dei Santa Esmeralda, famoso in tutto il mondo per il leggendario successo “Don’t let me be misunderstood”, uno dei brani più ballati di sempre, tuttora un emergere delle discoteche.Sarà con lui Aax Donnell by Traks, divenuto celebre nel 1982 per aver lanciato la versione da discoteca di “Long train running” – cover della celebre canzone dei Doobie Brothers - che ha venduto oltre 6 milioni di copie e si è aggiudicata dischi d’Oro in Francia e Germania.
Insieme, i due cantanti presenteranno fra l'altro il nuovo singolo “Gloria”, cover di un celebre brano di Van Morrison, che nella loro recente versione è già presente nei più importanti digital stores (come ITunes, Beatport, Traxsource e Spotify).
Come sempre, anche domani sera si può cenare al Bagno Lucciola nel pre-serata; la musica inizia alle 22.30 mentre l’esibizione di Leroy Gomez e Aax Donnell by Traks prenderà il via verso le 23.30.

14. ago, 2018
MESSA
Martedì 21 agosto 2018
Hana-Bi – Marina di Ravenna (Ra)
Inizio ore 21.30 – Ingresso libero
I doomster veneti Messa hanno pubblicato il loro secondo album “Feast For Water”. La band, rivelazione del panorama italiano in ambito doom rock, ha sviluppato un sound più oscuro e atmosferico, figlio di sensazioni dark jazz, pur mantenendo i propri elementi chiave: inquietante e suadente voce femminile, fuzz settantiano e piano Rhodes.
Rispetto all’occult doom dell’album di debutto, l’acclamato “Belfry” (2016, ottimamente accolto anche negli Stati Uniti), il quartetto adotta oggi per il nuovo “Feast For Water” (su Aural Music) un sound più oscuro e atmosferico, figlio di sensazioni dark jazz, pur mantenendo i propri elementi chiave: inquietante e suadente voce femminile, fuzz settantiano e piano Rhodes.
Windhand, Bohren and Der Club Of Gore, The Devil’s Blood, Jex Thoth, Angelo Badalamenti, Bell Witch, Urfaust, John Coltrane e Aluk Todolo sono le influenze citate dalla band per “Feast for Water”, e dal punto di vista lirico il disco è un concept che indaga sulla natura simbolica e introspettiva dell'acqua, proseguendo nel rituale esoterico iniziato con l'adunanza di "Belfry". Qui però ci si tuffa quindi in profondità, e non è chiaro se ci sarà mai la possibilità o la volontà di risalire.
I Messa sono abilissimi nel miscelare certe sonorità oscure degli anni ’70 con la musica dark ambient ed elettronica più recente, per un risultato sorprendentemente originale e unico. La band si è formata nel 2014 grazie all’incontro di quattro giovani musicisti molto diversi tra loro, e ognuno di essi ha portato influenze e stili che abitualmente non vengono a contatto.

Coming soon: 23/8 Blooms Sound Fest
Bronson Produzioni – Info: 333.2097141
www.bronsonproduzioni.com 
13. ago, 2018
Sabato 18 agosto, ore 18,00 al Bagno Peter Pan.
I romagnoli Gattamolesta hanno scelto un’aggettivazione personale per la loro musica ed è Urban Folk. Nati nel 2004 e un album autoprodotto nel 2007 giungono nel 2009 a Czeleste (Felmay Records) dove suoni acustici incrociano ritmiche balcaniche, attitudini mediterranee ed adriatiche con atmosfere sudate da notte inoltrata. I testi sono sempre attente alle problematiche con piglio poetico surreale e antagonista.
La formazione è sempre d’eccezione, capitanata dall’istrionico frontman Andrea Gatta: cantante, chitarrista, folleggiatore. I Gattamolesta sono dal vivo una forza gioiosa della natura: scapestrati,irriverenti e portano sui palchi la forza di chi ha viaggiato tanto e fatto divertire negli anni centinaia di platee in tutta Italia ed Europa. Artisti poliedrici, promettono allegria nei loro show proponendo pezzi propri contaminati dai suoni assorbiti nel tempo, senza trascurare di farvi ballare e sudare con i brani popolari balcanici e tzigani più qualche cover ben riuscita! Non mancheranno quindi balkan sound e turbofolk, tarantelle e gipsy country, urla di tromba e fisarmoniche frizzanti, ne’ mancheranno ruggenti sfuriate di chitarra, percussioni afro ed un pizzico di ironia qua’ e la’ a farcire il tutto…et voila’ l’energia e’ garantita! Hanno all’attivo oltre 500 live e tre dischi: Alla festa del brigante, Czeleste e Vecchio mondo targate Felmay Label.
E non ci resta che augurarvi buon ascolto e lasciarvi trasportare dalla carica festaiola della spaghetti-balkan-band del momento.

Per info: Bagno Peter Pan 36, viale Delle Nazioni, 36 - Marina di Ravenna (RA).