RAVENNA E DINTORNI

18. ott, 2018

Domenica 21 ottobre al Kinotto, ore 19,00, cambio di programma. Saliranno sul palco i Fior di Velluto due voci salentine che cantano stornelli, pizziche, canti d’amore, di lavoro e di sdegno. Due cuori con un’unica passione, quella per la musica della propria terra d’origine. 
Noemi Valzano (voce e tamburi a cornice), Biagio Mele (voce, chitarra, organetto, tamburi a cornice).

Per info: Circolo Kinotto, Via Canale Guiccioli, 35 - Mezzano (RA)
tel. 329.2665874.

INGRESSO CON TESSERA ARCI 

16. ott, 2018
Paradoxes è una rassegna di live performance musicali per planetario ideata da Orthographe e nata dalla collaborazione con Lorenzo Senni musicista e fondatore dell'etichetta di musica elettronica Presto!? e Marco Garoni, docente di astrofisica e membro di ARAR, l'associazione di astrofili che gestisce il Planetario di Ravenna.
Domenica 21 ottobre 2018 – ore 21.30
concerto al Planetario di Ravenna
In collaborazione con MU
LEA BERTUCCI
Al Planetario di Ravenna arriva la newyorkese Lea Bertucci. La musica proposta da Lea Bertucci si colloca ad un passo dal jazz e dallo sperimentalismo contemporaneistico di matrice elettroacustica. L'elemento principale di produzione del suono è dato dai fiati che vengono processati e mixati con field recordings.
Lea Bertucci è una compositrice e interprete americana il cui lavoro descrive le relazioni tra fenomeni acustici e risonanza biologica. Oltre alla sua pratica strumentale (sax alto e clarinetto basso), il suo lavoro incorpora spesso array di altoparlanti multicanale, feedback elettroacustico, tecnica strumentale estesa e collage su nastro. Profondamente sperimentale, il suo lavoro non ha paura di sovvertire l'aspettativa musicale.
La sua discografia include una serie di pubblicazioni soliste e collaborative su etichette indipendenti, tra cui I Dischi del Barone, Obsolete Units, Telegraph Harp, Clandestine Compositions and NNA Tapes. Ha suonato molto negli Stati Uniti e in Europa in locali come The Kitchen, PS1 e MoMA.
 
Ingresso €. 8,00
 
PLANETARIO DI RAVENNA
Viale Santi Baldini, 4/A - Ravenna
La rassegna di musica elettronica e sperimentale per planetario Paradoxes è realizzata da Orthographe in collaborazione con ARAR e con il sostegno del Comune di Ravenna, Assessorato alla Cultura.
 
Prenotazione consigliata
info: info@orthographe.it - lorenzo@prestorecords.com - http://www.orthographe.it/ - http://www.prestorecords.com/
 
I prossimi appuntamenti di Paradoxes:
Planetario di Ravenna - giovedì 8 novembre 2018
(in collaborazione con Troglosound)
Samara Lubelski + Virginia Genta

Planetario di Modena - giovedì 15 novembre 2018
(in collaborazione con Node 2018)
Caterina Barbieri

Planetario di Ravenna – giovedì 20 dicembre 2018
(in collaborazione con Club Adriatico)
musicista in via di definizione
16. ott, 2018
Giovedì 25 ottobre 2018, ore 21,00 al Bronson Cafè 
MARK CHARLES MORGAN 

Mark Morgan è meglio conosciuto come il cantante e chitarrista dei Sightings, trio newyorkese che opera sul suono al confine tra rock, noise e avant-garde. Inserito da Spin Magazine nella lista dei 100 migliori chitarristi, è pronto per il suo primo tour solista. In  apertura il duo ravennate Il Cloro.
Mark Charles Morgan è stato il chitarrista/cantante dei Sightings, band di Brooklyn che operava sui confini di suoni rock, noise e avant-garde. Durante i loro 15 anni di esistenza hanno pubblicato album acclamati dalla critica su Load Records, Ecstatic Peace! e Dais Records, per citare alcune delle etichette con cui hanno collaborato. Dopo i Sightings, Morgan ha iniziato a suonare nei Silk Purse, con concerti al To Live and Shave di Los Angeles e collaborazioni con Aaron Dilloway (Wolf Eyes), tra gli altri. Il 2018 vede l'uscita del suo primo disco da solista su Open Mouth Records, un'etichetta gestita da Bill Nace (Body / Head).
Come si diceva, Mark è stato incluso nei 100 migliori chitarristi della rivista Spin Magazine. Questa la motivazione: «Mentre praticamente tutti i musicisti di noise usano la chitarra come arma di distruzione di massa, Mark Morgan dei Sightings la utilizza per pura negazione. Suonando in 50 sfumature di grigio su pedali trovati e presi in prestito, il leader della storica band di Brooklyn suona più come il ronzio di un aspirapolvere, lo sciacquone di un gabinetto o l’audio malamente disturbato di un porno che come Eric Clapton o Thurston Moore; un suono unico che ha tutta l'emozione del punk, con nessuno dei suoi suoni riconoscibili. Come ha detto al blog Thee Outernet: "Probabilmente la più grande influenza sul mio stile chitarristico è la pura fottuta pigrizia e, in misura leggermente minore, un certo livello di ritardo nell'afferrare la tecnica base della chitarra"».
Il Cloro
Duo ravennate attivo dal 2016. Il primo lavoro, dello stesso anno, esce per la Lepers Produtcions dal titolo VHS punk and paste. Nel 2019 è prevista l'uscita del loro nuovo disco, caratterizzato da suoni esotici, strutture polimorfe, danze primitive e deformi. Un mix tra minimalismo, noise ed etno lo-fi.
 
Ingresso libero
 
Bronson Produzioni – Info: 333 2097141
www.bronsonproduzioni.com 
BRONSON CAFÈ, via Cella 50, Madonna dell’Albero (Ravenna).
15. ott, 2018
Venerdì 19 ottobre, ore 21,30 al Circolo Abajur.
ELIUS INFERNO & THE MAGIC OCTAGRAM
(psych/prog/rock)
Il progetto degli “Elius Inferno & The Magic Octagram” nasce a Londra nel 2015 dall'unione di due amici musicisti, Elio di Menza e Donato Guitto.
Donato, che militava già a Londra nella band Fiorentina “Hacienda”, riceve delle produzioni casalinghe di Elio e, dopo averle ascoltate, propone all'amico di formare un duo pensante che produca e componga musica e che usufruisca anche di una band che soddisfi le composizioni di Elio e così, grazie alla collaborazione di musicisti della scena fiorentina/londinese come “Dead Coast”, “Go!zilla”, “Hacienda”, ”Plastic Man”, formano gli Elius Inferno & The Magic
Octagram.
La band debutta al “Village Underground” di Londra nel novembre 2015 di spalla alla storica band psichedelica brasiliana “Os Mutantes” riscuotendo un buon successo tra il pubblico, seguono quindi altri show nel 2016, a Londra nella vibrante Camden Town, e nel bellissimo club The Lexington, per poi proseguire in Italia al “Tender Club”, al “Combo”, alla “Flog” di Firenze, al “30 Formiche” di Roma, al “Rainy Days Festival” di Avellino, al “Freak Out “ di Bologna assieme alla band americana Night Beats.
Il duo decide quindi di registrare un album e porta l'intera band in Puglia per una full immersion di 10 giorni al Sudest studio di Guagnano, registrando su nastro le tracce in presa diretta, ricevono anche le attenzioni di Alberto Ferrari (Verdena) che decide di missare l'album della band.
Il lavoro che uscirà nel mese di Gennaio 2018 via Annibale records, viene preceduto in uscita dal video singolo “Venus Inferno” ad Ottobre 2017.
 
INGRESSO RISERVATO SOCI A.I.C.S
Tesseramento annuale: 8 euro
Circolo Abajur,via Ghibuzza, 12 - Ravenna (Borgo San Biagio).
15. ott, 2018
Bronson Opening Party
CACAO MENTAL LIVE
dj set Trinity ToffoloMuzik dj Jack Disorder dj Simone Ferrara
Sabato 20 ottobre 2018, ore 21,30.
Tornano i sabato sera ai confini della città: il Bronson riapre le sue porte per far ballare tutti i sabato sera. In consolle Trinity, ToffoloMuzik dj, Jack Disorder dj e Simone Ferrara. Live i Cacao Mental, ritmi latini e contaminazioni da tutto il mondo per un mix esplosivo fra elettronica, tradizione afro-peruviana e psichedelia, che tradotto in una sola parola è cumbia.
Cacao Mental è un progetto che fonde cumbia, musica elettronica e psichedelia, in canzoni che avvicinano la tradizione musicale latinoamericana a una sonorizzazione cinematica e ballabile insieme. Cacao Mental nasce nel 2014 dall’incontro tra il cantante Kit Ramos (peruviano) e il produttore e polistrumentista Stefano Iascone (milanese – Roy Paci & Aretuska, Figli Di Madre Ignota, Shandon), che iniziano a combinare atmosfere acustiche ed elettroniche scrivendo canzoni sui ritmi della cumbia, ritmo e genere musicale ballabile che dalla Colombia si è diffuso in quasi tutti i paesi dell’America Latina (Perù, Messico, Argentina). Dopo un lungo lavoro di esplorazione e ricerca verso un sound identitario, al progetto si è aggiunto stabilmente il chitarrista milanese Marco Pampaluna, e quasi contestualmente nel 2017 la band ha cominciato a portare dal vivo la miscela efficace di strumenti elettrici, acustici ed elettronici, in uno show che ha fatto e sta facendo ballare tutta Italia, show che è stato trasmesso da Radio2 sia a Musicalbox che Babylon. La band è stata ospitata anche da Nikki a Tropical Pizza/Radio Deejay e da Jovanotti Pop Shop.

Bronson Produzioni – Info: 333.2097141
www.bronsonproduzioni.com 
BRONSON
Via Cella 50, Madonna dell’Albero (Ravenna)
Ingresso gratuito entro le 23, omaggio donna dalle 24 all’1