18. set, 2018

Agitata vince il premio Gramophone Awards 2018 nella categoria “Recital”

Il 13 settembre scorso la cantante Delphine Galou ha ritirato il Gramophone Recital Award al gala organizzato dalla nota rivista britannica di classica alla De Vere Grand Connaught Rooms del Covent Garden di Londra. E nella capitale inglese si è parlato anche di Bagnacavallo.
Agitata, l'album di Galou con Accademia Bizantina e Ottavio Dantone, è uscito nel settembre 2017 per l'etichetta Alpha Classics, e dopo essere stato stato scelto tra i finalisti dei 2018 Gramophone Classical Music Awards, insieme a una selezione di ottimi album, si è aggiudicato il premio.
Accademia Bizantina ringrazia tutte le persone che hanno lavorato alla registrazione e alla produzione di Agitata; il Teatro Goldoni di Bagnacavallo, il Comune di Bagnacavallo, Academia Perduta/Romagna Teatri, i festival e i promoter che hanno creduto nel programma e hanno aiutato a portare Agitata sui palcoscenici; e naturalmente i fan, gli amici e tutto il pubblico, che hanno visto Accademia Bizantina, Ottavio Dantone e Delphine Galou eseguire Agitata live, che hanno acquistato il disco o ascoltato l’album in streaming.
La serata londinese è stata poi anche un’occasione per tanti dei protagonisti stranieri per ricordare con ammirazione Bagnacavallo, “casa” di Accademia Bizantina di cui molti sono stati ospiti negli ultimi anni, tra rassegne concertistiche e convegni.
Delphine Galou era già molto nota e ammirata per la sua musicalità e il suo timbro accattivante. È stata protagonista di svariate produzioni di musica barocca e di registrazioni d’opera (soprattutto di Vivaldi), ma Agitata  era il suo primo recital. Si tratta di un programma di musica sacra, mottetti, cantate e stralci di oratori, che nel corso del XVII e XVIII secolo sono stati influenzati dalla crescente notorietà dell’opera. Dal celeberrimo Agitata infido flatu tratto dall’oratorio di Vivaldi Juditha triumphans – qui contrappuntato da un’aria di un’altra versione della storia di Giuditta composta da Jommelli – fino alle Lamentazioni di Stradella e al magnifico mottetto di Porpora In procella sine stella, Galou copre un’ampia gamma di emozioni spirituali. Nel disco è accompagnata da Accademia Bizantina sotto la guida del suo direttore e cembalista, Ottavio Dantone. Un concerto di Gregori e una sinfonia di Caldara completano l’album (distribuito da Alpha Music), che include varie registrazioni in premiere mondiale.