17. set, 2018

Duecento persone all'inaugurazione della mostra di incisioni di Max Klinger

BAGNACAVALLO: Duecento persone hanno partecipato sabato 15 settembre all'evento inaugurale della mostra Max Klinger. Inconscio, mito e passioni alle origini del destino dell’uomo al Museo Civico delle Cappuccine di Bagnacavallo.
Alla presentazione nella sala didattica, alle 18, sono intervenuti, accanto al sindaco Eleonora Proni, il direttore del museo Diego Galizzi, curatore della mostra assieme alla storica dell’arte Patrizia Foglia, e la collezionista, prestatrice di alcune opere esposte, Paola Giovanardi Rossi. Sono poi seguiti la visita alla mostra e il concerto Vedo la musica, vedo le belle parole. Klinger e Brahms, curato da Emilia Romagna Concerti, con al violino Klest Kropa e Matteo Valerio, alla viola Davide Cattazzo e al violoncello Antonio Cortesi, che hanno suonato il Quartetto n. 2 in La minore (Opus 51 n. 2) di Johannes Brahms.
La mostra allestita al Museo Civico delle Cappuccine riunisce undici dei quattordici cicli incisori di Klinger con più di 150 opere realizzate ad acquaforte, acquatinta e bulino.
Patrocinata dall’Istituto Beni Culturali dell'Emilia-Romagna, è realizzata con il contributo di Edison Stoccaggio e la collaborazione di Publimedia Italia S.r.l.
Max Klinger. Inconscio, mito e passioni alle origini del destino dell’uomo rimarrà aperta fino al 13 gennaio 2019.
Orari: martedì e mercoledì: 15-18; giovedì: 10-12 e 15-18; venerdì, sabato e domenica: 10-12 e 15-19. Chiusa il lunedì e post-festivi.
Aperture serali speciali (fino alle 23.30) dal 27 al 30 settembre.
Ingresso gratuito.
Il Museo Civico delle Cappuccine è in via Vittorio Veneto 1/a a Bagnacavallo.
Per info e visite guidate per gruppi: 0545.280911