9. set, 2018

Ravenna Top Cup, chiusa la prima fase. Per la Romagna restano in corsa Forlì e Cesena

RAVENNA: Domani, lunedì 10 settembre, inizia la seconda fase ad eliminazione diretta. E alla sera, grande appuntamento alla Festa Nazionale de L’Unità con le premiazioni delle squadre partecipanti, la presentazione delle semifinaliste e la vendita all’asta delle maglie ufficiali di Cristiano Ronaldo, Icardi e De Rossi: il ricavato andrà a favore della FabiOnlus
Si è chiusa oggi la prima fase della quarta edizione della Ravenna Top Cup, che ha promosso al turno successivo 32 formazioni. Da domani mattina, lunedì 10 settembre, comincia la seconda fase ad eliminazione diretta, con un programma di partite molto intenso. In mattinata, alle 10 e alle 11, si giocheranno i sedicesimi di finale; alle 16 si torna in campo per gli ottavi, cui seguiranno alle 18 i quarti di finale.
Tra le 32 qualificate ci sono quasi tutti i club di Serie A: Inter, Atalanta (le due squadre nerazzurre hanno fatto il pieno con 5 vittorie in 5 gare), Fiorentina, Juventus, Chievo, Torino, Frosinone, Roma, Lazio, Genoa e Bologna nell’ordine in cui sono collocate nel tabellone. L’onore delle romagnole è tenuto alto da Forlì e Cesena, passate alla seconda fase con un identico bottino di 4 vittorie e una sconfitta (tutte eliminate le altre squadre di casa nostra), mentre tra le straniere restano ancora in corsa i croati del Prvi Gol Rjieka, i turchi dell’Altinordu di Izmir (entrambe a punteggio pieno nel loro girone) e i cechi dello Sparta Praga. Occhi puntati poi su quella che si è rivelata la migliore squadra della prima fase: i campani del Sant’Aniello Gragnano hanno dominato il loro girone, quello in cui era inserito il Ravenna, vincendo tutte e 5 le partite con un mostruoso score di 30 gol fatti e 0 subiti.
Tra le partite di oggi spiccano il derby Roma-Lazio (ore 10 a Fosso Ghiaia), e Fiorentina-Bologna (a Classe alle ore 10), il Cesena affronta lo Sparta Praga (ore 11 a Castiglione di Ravenna), il Forlì se la vede col Genoa a Classe (ore 11).
Ma la giornata di oggi avrà un importante e speciale epilogo alle ore 20.30 con la serata di gala alla Festa Nazionale de L’Unità: sul palco centrale, ci sarà la premiazione delle squadre partecipanti a questa quarta edizione, la presentazione delle quattro semifinaliste che martedì 11 andranno a caccia della coppa al Benelli, e alcuni momenti di animazione e di intrattenimento, la cui garanzia di successo è assicurata dalla presenza di Giovanni D’Angella, ex animatore nei villaggi turistici salito alla notorietà del grande pubblico come comico cabarettista con le sue partecipazioni a Zelig Off, Metropolis, Eccezionale veramente e Colorado; di Loris Vincenzo Sodano, animatore e direttore artistico del Lido di Savio Village; e di Penelope Landini, attrice, modella e presentatrice.
Ma la serata avrà anche un momento dedicato alla solidarietà, aspetto questo molto caro a Futuri Campioni che negli anni e per questa edizione ha avviato importanti rapporti di collaborazione con associazioni che operano su questo versante. Nel cuore della serata, infatti, verranno vendute all’asta tre maglie ufficiali di club di Serie A: quella di De Rossi della Roma, di Icardi dell’Inter e quella, attesissima e gettonatissima, di Ronaldo della Juve. Il ricavato dell’asta benefica verrà devoluto alla FabiOnlus per finanziare i suoi progetti di assistenza familiare.