1. set, 2018

Coppa Italia: Ravenna a Imola, tra dolci ricordi e un presente da scoprire

RAVENNA: A quasi un mese di distanza dall’unico test ufficiale giocato, l’undici di Foschi scende in campo a Imola per cercare la qualificazione ma anche indicazioni valide in vista del campionato
Torna Imolese-Ravenna e la memoria di tutto il popolo di fede giallorossa non può che andare inevitabilmente a quel 2 aprile 2017 e a quel gol di Lelj a una manciata di secondi dalla fine che cambiò il destino di un campionato e di due squadre. Con quell’1-1 i giallorossi misero letteralmente le ali ai piedi e misero a segno, due turni dopo, un sorpasso che ebbe del clamoroso, centrando poi la C, i rossoblù si piantarono letteralmente a pochi passi dal traguardo, infliggendosi un’altra annata in D, chiusa con un altro successo nei playoff che, però, questa volta, ha sancito il ritorno in quella Serie C da cui mancava dalla stagione 2004/05, quando fu esclusa per irregolarità di bilancio.
Oggi (ore 20.30 al “Romeo Galli”) le due squadre si ritrovano per l’ultima partita del girone E di Coppa Italia e per il Ravenna, finora protagonista di un pre-campionato senza macchie (tutte vittorie e solo un pareggio), c’è la curiosità e la necessità di vedere quali saranno l’approccio, l’atteggiamento e la condizione a quasi un mese di distanza dal primo e finora unico test ufficiale (il successo sul Rimini) disputato. “Abbiamo fatto una partita il 5 agosto e ne facciamo un’altra domani. Non sappiamo cosa siamo – ammette l’allenatore del Ravenna, Luciano Foschi -possiamo fare tante valutazioni tecniche, possiamo dire che i ragazzi in allenamento si impegnano e danno veramente tanto ma poi sappiamo che le partite ufficiali sono una cosa completamente diversa e a noi manca il riscontro delle partite ufficiali, anche per lavorare sugli errori”.
I giallorossi arrivano a questo derby forti del primato nel girone con 3 punti (Imolese e Rimini ne hanno 1) e con la consapevolezza di avere due risultati su tre a disposizione per passare il turno ma mister Foschi punta l’attenzione su altri fattori. “Mi aspetto altri progressi, che la squadra risponda al meglio e scarichi nel modo giusto in campo tutta la pazienza e la voglia di giocare accumulata in queste settimane, e sono curioso di capire dal punto di vista agonistico cosa siamo in grado di fare in questo match. Affronteremo una squadra che rispetto a noi ha qualche partita vera in più sulle gambe e mi aspetto una partita agonisticamente valida visto che è in palio il passaggio del turno ed entrambe le squadre tengono a passare il turno. Dobbiamo affrontare questa partita nel modo giusto e cercare di usare questi 90’ per arrivare pronti al campionato”.
Le ultime dal campo. C’è un solo assente in casa Ravenna ed è Salvatore Papa, autore del gol vittoria col Rimini, alle prese con un leggero fastidio muscolare: 22 i giocatori convocati.
La partita sarà diretta da Sajmir Kumara di Verona, assistito da Moro di Schio e Zampese di Bassano del Grappa.
L’elenco dei convocati
Portieri: Sangiorgi, Spurio, Venturi.
Difensori: Barzaghi, Boccaccini, Bresciani, Eleuteri, Lelj, Pellizzari, Scatozza, Ronchi.
Centrocampisti: Jidayi, Maleh, Martorelli, Sabba, Selleri, Trovade.
Attaccanti: Galuppini, Magrassi, Nocciolini, Raffini, Siani.