13. ago, 2018

A San Leo rinnova una preziosa collaborazione con l’Associazione Nazionale Carabinieri Novafeltria

SAN LEO: L’Amministrazione Comunale di San Leo esprime grande soddisfazione per i rapporti instaurati già da alcuni anni tra l'Ente e l’Associazione Nazionale Carabinieri Novafeltria guidata con grande competenza e professionalità dal Presidente Brig. Ca. Mario Luzi.
La collaborazione, regolata da apposito Protocollo d’Intesa e recentemente rinnovata, è inerente nello specifico ad un sistema integrato e preventivo di attività di assistenza in generale sul territorio comunale e con particolare attenzione alle numerose attività turistiche e culturali che coinvolgono il Centro Storico.
L’attività si configura come intervento di supporto, aggiuntivo e non sostitutivo, al compito specifico svolto dagli organi comunali e intercomunali per assicurare un’azione capillare che, attraverso la presenza degli addetti dell’Associazione, realizza una migliore fruibilità degli spazi pubblici e dei beni monumentali da parte della cittadinanza e dei turisti, migliorando la convivenza sociale, il  rispetto  della  legalità  attraverso  la  prevenzione  di  comportamenti  elusivi  di  norme  sociali  e  la mediazione di conflitti.
I volontari, facilmente identificabili dall'uniforme dell'Associazione Nazionale Carabinieri, sono già da anni un punto costante e di riferimento per la cittadinanza, per gli operatori commerciali e turistici, nonché per i numerosi visitatori che durante tutto l'anno vengono accolti nella culla del Montefeltro.
Attraverso le donne e gli uomini Volontari dell'ANC, il Comune è coadiuvato nel rafforzamento di azioni di prevenzione, in attività di informazione e assistenza rivolte ai cittadini ed ai turisti, nel collegamento le polizie locali e gli altri servizi locali, nel rispetto del senso civico, in un maggior rispetto delle regole che le comunità si danno per assicurare a tutti una civile e serena convivenza, oltre ad una presenza rassicurante nelle manifestazioni culturali, nelle ricorrenze religiose e turistiche organizzate dal Comune e dalla Società San Leo 2000.
Una collaborazione ed una profonda intesa di valori e sentimenti reciproci quella tra l'Amministrazione Comunale di San Leo e l'Associazione Nazionale Carabinieri, che è stata suggellata anche recentemente in occasione dell'inaugurazione della sede dell’Associazione a Novafeltria, intitolata all’Appuntato Scelto Alessandro Giorgioni, Medaglia d’Oro al Valore dell’Arma dei Carabinieri “alla memoria”.
L’evento, che per il livello delle personalità presenti e per la grandissima partecipazione di soci e cittadini, è stato di notevole rilevanza per la comunità locale e la Valmarecchia ed è stato impreziosito dalla presenza della signora Simona Cola, vedova dell’eroe e del loro figlio, Leonardo Giorgioni oltre che del vertice dell’A.N.C. regionale, l’Ispettore Generale, Generale Claudio Rosignoli Vi hanno preso parte numerose autorità militari e civili.
La locale sezione ANC di Novafeltria, conta 104 iscritti, la maggioranza di questi sono Carabinieri in congedo ma anche Benemerite ed un cospicuo numero di simpatizzanti. Venne istituita nell’anno 1989, come risulta dagli atti depositati presso la segreteria nazionale di Roma.
Come sottolineato nel saluto fatto in occasione della cerimonia dal Presidente della locale sezione Brig. Ca. Mario Luzi, l'istituzione di questa sede darà anche una “nuova linfa all’impegno dell’Associazione a sostegno delle Istituzioni cittadine e della Valmarecchia con nel cuore l’Arma dei Carabinieri e l’amor di Patria”.
Valori e sentimenti questi ultimi, troppo spesso dimenticati nella frenesia quotidiana in cui viviamo ma che attraverso la costante attività dei Volontari dell'ANC si cerca di mantenere vivi e costanti anche per mezzo dei principi cardine che la compongono quali la gratuità (ovvero l’attività dei volontari dell'Associazione Nazionale Carabinieri è svolta a titolo gratuito), la temporaneità (ovvero la durata del Protocollo d'Intesa) e la sussidiarietà.
L'Amministrazione Comunale di San Leo in occasione della cerimonia di apertura della sede ha voluto omaggiare l'Associazione di una pregevole stampa che raffigura la città; un dono che suggella un rapporto di stima e riconoscenza espresso nello spirito e nelle finalità degli alti principi fondanti condivisi tra i Carabinieri in congedo, i cittadini e le Istituzioni.