19. giu, 2018

Faenza Calls world: Millenians Back theIr tradition in the digital era

FAENZA: Il progetto, promosso dal comune di faenza, è finanziato dalla regione emilia-romagna a supporto della consulta Emliano-Romagnoli nel mondo tra le associazioni partner i cinque rioni, l’associazione emiliano-romagnoli in spagna, la città di taLaVera De La Reina (ES) e il comitato gemellaggio Faenza-Bergerac (FR).
CONTEST INSTAGRAM, APP e ANALISI DATI PER CREARE UN NETWORK TRA I FAENTINI DI TUTTO IL MONDO DIVERSE INIZIATIVE, divulgative e interattive, per "Mappare" il fenomeno migratorio dei faentini all'estero e sviluppare una comunicà faentina nel mons
Conoscere meglio le storie dei tanti faentini nel mondo e creare un network per aiutarli a sentirsi parte della propria comunità d’origine. È questo uno degli obiettivi del progetto “Faenza calls world: millenials back to their tradition in the digital era”, promosso dal Comune di Faenza e vincitore, al primo posto in graduatoria, di un finanziamento della Regione Emilia-Romagna nell’ambito della legge regionale 5/2015 a supporto della Consulta Emiliano-romagnoli nel mondo.
Il progetto vuole promuovere un percorso di indagine, che si svilupperà sino al prossimo dicembre, sulla realtà dei cittadini di Faenza emigrati all’estero, con un focus particolare sulle giovani generazioni, offrendo all’Amministrazione la possibilità di realizzare studi e analisi che approfondiscano il fenomeno combinando dati statistici, questionari, e analisi delle motivazioni che hanno portato questi cittadini a lasciare Faenza.
Nella prima fase del progetto un ruolo di primo piano è riservato al Niballo Palio di Faenza, manifestazione che tuttora innesca un forte legame tra i cittadini e la comunità di appartenenza, legame che nonostante la distanza geografica difficilmente si sconnette come testimoniano alcune delle prime storie raccolte. Sul sito paliodifaenza.it è possibile leggere per esempio le testimonianze di Gabriele Vergnana a Perth, in Australia, o quella di Carlotta Verita a Chicago: mondi lontani uniti dalla passione per il Palio.
Strumenti digitali e tradizionali per realizzare un grande racconto dei faentini all’estero Faentini nel mondo, protagonisti e non semplici spettatori: il progetto, unendo la ricerca scientifica ad aspetti più social e interattivi, vuole dare un volto e una storia ai tanti faentini che si trovano nei vari Paesi del mondo. La promozione di un Contest Instagram legato al Palio del Niballo, le interviste di racconto, i questionari realizzati tramite un’App specifica: sono questi alcuni degli strumenti digitali con i quali si vuole da un lato mantenere vivo il legame dei faentini con la propria città e dall’altro approfondire il fenomeno migratorio contemporaneo. 
Si è riscontrato infatti che non esistono o non sono disponibili studi divulgativi che analizzino il trend in maniera specifica: il risultato è che, ad oggi, poco si conosce di questa popolazione di nuova emigrazione e risulta quindi difficoltoso non solo monitorare lo sviluppo del fenomeno stesso, ma anche raggiungere i nostri concittadini anche solo virtualmente.
Da queste prime analisi partiranno diverse iniziative – come la pubblicazione di una mappa multimediale online che monitori il fenomeno migratorio dei faentini all’estero – e si potrà concretamente vivere e costruire una comunità faentina nel mondo, a beneficio sia dei faentini all’estero sia della città stessa.
I dati raccolti in questi mesi saranno poi elaborati da Elena Festa, ricercatrice specializzata in Global Studies alla University of California, Santa Barbara, e verranno divulgati alla cittadinanza con eventi e approfondimenti specifici che si terranno tra novembre e dicembre.
Scatta una foto e vola a Faenza: il contest Instagram prorogato fino al 15 settembre 2018
Una foto per raccontare l’amore per la propria città e per il proprio Rione: il canale Instagram @niballo_paliodifaenza ha riservato una particolare sezione del proprio contest fotografico ai faentini all’estero; attraverso l’hashtag #niballonelmondo saranno raccolte tutte le foto dai faentini residenti oltre i confini nazionali che, nonostante la lontananza, testimonieranno in giro per il mondo la loro passione per il Palio e per il proprio Rione.
Visto l’interesse suscitato in queste prime settimane, si è deciso di prorogare il contest fino al 15 settembre 2018 per dare a tutti i faentini nel mondo la possibilità di partecipare. Una giuria selezionerà le foto vincitrici a cui verrà offerto un buono per un viaggio aereo a Faenza durante il mese del Palio e due accessi alla giostra del Niballo 2019. Regolamento dettagliato e specifiche su www.paliodifaenza.it.
Il progetto è promosso dal Comune di Faenza e ha come associazioni partner i cinque Rioni faentini (Borgo Durbecco, Rione Giallo, Rione Nero, Rione Rosso, Rione Verde), l’Associazione Emiliano-Romagnoli in Spagna, la città di Talavera de la Reina (Es) e il comitato gemellaggio Faenza-Bergerac della città di Bergerac (FR).