19. giu, 2018

Parte da Punta Marina la caccia al titolo regionale di beach volley

PUNTA MARINA (RA): Domani, al bagno Pelo di Punta Marina, la prima delle due tappe ravennati che qualificheranno alla finale della Coppa BeachER, valida anche come campionato regionale di beach volley
E’ il momento del beach volley nel calendario dell’attività agonistica del comitato territoriale Fipav Ravenna. Si è da poco conclusa la 12ª edizione del “Trofeo delle Province – Kinderiadi”, disputatasi sui campi dell’Eurocamp a Cesenatico, che ha visto in gara due coppie Under 17 femminili e due maschili del territorio ravennate, ed è arrivato il momento della Coppa BeachER per società, giunta alla terza edizione, valida anche come campionato regionale. Il club vincitore, infatti, conquisterà il titolo di campione regionale di beach volley. Due le tappe in programma per la provincia di Ravenna: mercoledì 20 al bagno Pelo di Punta Marina e mercoledì 27 al bagno Luisa di Marina Romea. Chi vince le due tappe raggiungerà le vincitrici delle altre tappe provinciali nella finale regionale, che si terrà domenica 1 luglio sempre al bagno Pelo.
Coppa BeachER “Partiamo per cercare il tris in campo maschile - si lascia scappare Giovanni Briccoli, referente degli atleti per il comitato Fipav Ravenna e organizzatore dei due appuntamenti ravennati - dopo il successo del Porto RoburCosta nel 2016 e dell’Involley l’anno scorso, e per migliorare le prestazioni e risultati del settore femminile. Ma soprattutto puntiamo a sfruttare questi due eventi per promuovere il beach volley a livello locale, cercando di far capire alle società l’importanza di manifestazioni di questo tipo, che riguardano ragazzi e ragazzi delle annate 2002 e 2003”.
Domani, mercoledì 20 giugno, in campo al bagno Pelo ci saranno sei coppie maschili e altrettante femminili; dovrebbe aumentare, invece, il numero nella successiva tappa del 27 giugno, dove potranno scendere in campo anche i 2004.
Trofeo delle Province Si è conclusa con piazzamenti tra il 9° e il 13° posto la partecipazione delle due selezioni maschili e femminili della provincia di Ravenna alla 12ª edizione del “Trofeo delle Province – Kinderiadi” di beach volley. In gara 32 coppie, 16 maschili e 16 femminili, Under 17 in rappresentanza dei territori della regione.
In campo maschile, il selezionatore Enrico Piccinini aveva schierato quattro elementi del Porto RoburCosta: Luca Poletti e Michele Gardini, in gara come Ravenna A, e Alessandro Ghini e Matteo Camerani, come Ravenna B. Dopo il quinto posto nella prima fase, Poletti-Gardini battono Cottafava-Sacchetti (Modena 1) poi si arrendono a Scita-Tomaselli (Parma 1) e nella partita per i piazzamenti dal 9° al 12° posto a Viola-Tancredi (Reggio Emilia 2). Ottavi dopo la prima fase, Ghini-Camerani cedono a Piacenza 2 (Astorri-Groppi nel primo turno ad eliminazione) e a Viola-Tancredi (Reggio Emilia 2) per i piazzamenti dal 13° al 16° posto.
Identici piazzamenti delle due squadre femminili, seguite da Giovanni Briccoli. Nono posto finale per Simin Baharvand (classe 2002, Involley) e Giorgia Greco Zeru (classe 2003, Olimpia Master), in gara come Ravenna 1, che avevano chiuso la prima fase in 12ª posizione, e 13° posto per Giorgia Candolfini (2003, Olimpia Teodora) e Chiara Bosi (classe 2002, Master Olimpia) in gara come Ravenna 2, dopo il 14° posto nella prima fase.
“Personalmente sono soddisfatto per l’impegno e la dedizione che i nostri ragazzi e ragazze – spiegano Briccoli e Piccinini - hanno profuso a Cesenatico. Sotto il profilo dei risultati siamo stati penalizzati dai fastidi fisici che hanno colpito una ragazza e un ragazzo, limitando la competitività del rispettivo partner di squadra, altrimenti un piazzamento nei primi otto sarebbe stato possibile”.