13. giu, 2018

Emilia-Romagna padrona alla Due Giorni Mare

La 40ª edizione della festa nazionale su spiaggia del Csi Ravenna vede le squadre della nostra regione primeggiare con 11 podi complessivi. Successi anche per Porto Fuori e Clai Imola.
Parla prevalentemente la lingua della nostra regione la 40ª edizione della “Due Giorni Mare”, disputatasi nel weekend passato sui campi allestiti al bagno Villaggio del Sole di Marina Romea. Tornata all’antico in occasione del suo quarantennale per celebrare quella che era stata la sua idea di partenza, ovvero una grande festa della pallavolo su spiaggia giocata ancora nella formula del 6x6, la manifestazione, che rappresenta il biglietto da visita dell’attività organizzativa del comitato territoriale di Ravenna, ha visto in gara 44 squadre in rappresentanza di 33 società provenienti da 6 regioni e 14 province, nelle sette categorie allestite. Complessivamente l’Emilia-Romagna ha portato a casa quattro vittorie, cinque secondi posti e due terzi posti.
La Clai Imola ha primeggiato nel Sand Volley femminile, precedendo Cral Mattei Ravenna e Tigul Girls Chiavari, il Porto Fuori si è imposto nella Juniores femminile andando ad occupare il gradino più alto di un podio tutto regionale (secondo il Csi Casalecchio e terzo il Redentore Ravenna): la Trottola Sport di Porretta Terme ha vinto il torneo Allieve battendo in finale il Goldoni Carpi. Terzo posto per il San Rocco Castagnaretta Cuneo. Nelle ragazze Misto successo nel derby in famiglia dell’Appennino Montese (MO) A sull’Appennino B, mentre il Castelguelfo ha portato a casa il terzo posto.
Le vittorie da fuori regione portano la firma del Bevo ma Gioco di Chiavari nel Sand volley misto (secondo posto per Clai Imola e terzo per Santa Croce Verona), degli Aristogatti di Alzano Lombardo nell’Open misto, che hanno preceduto nella classifica finale Valpo Volley Verona e La Torre Bergamo, e dello Starvolley Città di Castello nell’Under 12 femminile, torneo vinto dalla squadra B umbra davanti alla squadra A e al Gesù Lavoratore di Borgo San Dalmazzo (Cuneo).
Partecipati e appassionanti tornei esibizione di dodgeball, la cosiddetta “palla avvelenata” tradotta in disciplina sportiva proprio dal Csi, e di tchoukball, una sorta di pallamano multiuso essendo concepita nello stesso tempo come attività scolastica, gioco familiare, passatempo rilassante e anche come sport competitivo, hanno completato il cartellone di questa 40ª edizione della Due Giorni Mare, mentre le premiazioni a Mirabilandia, dove poi le squadre partecipanti hanno trascorso il resto della domenica, grazie ad un prezzo convenzionato, hanno rappresentato un significativo elemento di novità di un evento che si conferma ancora una volta attrattivo per le società sportive del mondo Csi, vista la sua semplice formula.