11. giu, 2018

Quasi 15.000 presenze per la settima edizione di Beaches Brew 2018

MARINA DI RAVENNA: Si è chiusa giovedì 8 giugno sulla spiaggia dell’Hana-Bi di Marina di Ravenna la settima edizione di Beaches Brew Festival, l’appuntamento internazionale curato da Associazione Culturale Bronson – che per l’occasione allarga il proprio team a Olanda e Stati Uniti – e dedicato ai nuovi suoni che inaugura la stagione estiva dei festival in Italia.
Quasi 15.000 persone provenienti da 14 paesi del mondo (Italia, Austria, Svizzera, Olanda, Germania, Danimarca, Svezia, Repubblica Ceca, Regno Unito, Irlanda, Siria, Egitto, Russia e Stati Uniti) hanno preso parte al successo di un’edizione che ha segnato ancora una volta il rinnovamento del format della manifestazione, attraverso l’apertura alla contaminazione delle sonorità più innovative provenienti dai quattro angoli del pianeta, confermando la sua vocazione di piattaforma aperta alle espressioni artistiche, senza confini politici, di razza, genere o inclinazione.
Un festival al contrario programmaticamente multietnico e con una percentuale di presenze femminili tra le più alte in assoluto del nostro paese (55/45 la proporzione tra artisti uomini e donne o band miste con una chiara impronta femminile), che ha visto oltre 50 artisti provenienti da Stati Uniti, Inghilterra, Etiopia, Egitto, Canada, Danimarca, Siria, Olanda, Italia dare vita sui due palchi del festival (il Roof Stage e il Beach Stage, il suggestivo palco principale, allestito ad hoc sulla riva del Mare Adriatico) a un’esperienza unica: quella di una comunità di persone, unite dalla passione per la musica, che affollano ogni anno le spiagge di una piccola cittadina romagnola per ritrovarsi intorno a un rito pacifico e gioioso, quello della scoperta.
«Abbiamo voluto rischiare ancora una volta – spiega Chris Angiolini, direttore artistico del festival e di Bronson – non sapendo esattamente come il pubblico di Beaches Brew avrebbe accolto questa decisa evoluzione nel programma artistico. Alla fine possiamo dire che è andata esattamente come ce lo eravamo immaginati: un festival in cui artisti, staff e un pubblico numeroso ed entusiasta, rappresentano un unico in cui la musica e la libertà di espressione rimangono i veri protagonisti. Quattro giornate intense, ma sempre all’insegna del clima rilassato e festoso che ci caratterizza, con una serie di performance (molte al femminile) di cui non ci si dimenticherà facilmente. Un festival nel quale il backstage rimane sempre vuoto, dove anche artisti e addetti ai lavori sono più interessati a condividere un'esperienza in un ambiente unico, piuttosto che isolarsi come troppo spesso accade: questo è il segreto del successo di Beaches Brew 2018.»
Il festival, come sempre ad ingresso completamente gratuito, è stato reso possibile grazie al prezioso sostegno di Comune di Ravenna (Assessorato alla Cultura) e Regione Emilia-Romagna, insieme a quello dei main sponsor Bolé Wine e BrewDog e dei partner ufficiali 2018 Mercedes-Benz De Stefani, The Kraken Rum, Cna Ravenna, Gruppo Hera e Sapir.
Le date dell’edizione 2019 di Beaches Brew saranno rivelate nel corso delle prossime settimane sul sito beachesbrew.com