1. giu, 2018

In viaggio con gli Amici di Ravenna Festival, tra arte, cultura e natura

RAVENNA: Il concerto al Lingotto, Muti sul podio dell’Orchestra Giovanile Cherubini; poi Torino, tra magnifiche piazze e chiese barocche, senza dimenticare i sapori di questa capitale del gusto italiano; ancora a ritroso nel tempo, attraverso le sale del più antico museo del mondo dedicato alla cultura egizia. Queste le tappe della due giorni a Torino organizzata dall’Associazione Amici di Ravenna Festival in occasione del concerto del 30 maggio, ultima tappa della tournée di maggio della Cherubini. Musica, arte, storia, convivialità, esperienze da condividere: sono questi gli elementi che da sempre caratterizzano le attività dell’Associazione, che dal 1991 è il punto di riferimento per tutti coloro che desiderano offrire un contributo alla crescita della manifestazione. Un sostegno che è anche partecipazione vivace e calorosa a tantissimi appuntamenti chiave del Festival, nonché a visite e viaggi che fanno degli Amici veri e propri ambasciatori del Festival presso teatri, festival, rassegne in Italia e nel mondo.
“Questa è l’Italia buona,” ha commentato Riccardo Muti in occasione del concerto del 30 maggio. L’Italia, in altre parole, cui appartengono i giovani musicisti della “sua” Cherubini; ma anche l’Italia che ha affollato l’auditorium Agnelli, guidata dalla comune passione per la musica (italianissimo il programma: Catalani, Mascagni, Leoncavallo, Puccini, Martucci, Giordano e Verdi). L’Italia che sceglie la cultura e sostiene la cultura; quella che trova nell’Associazione Amici di Ravenna Festival un’opportunità di contribuire alla vita musicale e culturale del nostro Paese, attraverso il profondo legame con una delle sue più importanti manifestazioni di arte e spettacolo.
La visita a Torino - arricchita da un itinerario attraverso la storia della città sabauda e il patrimonio, ancor più antico, conservato nel suo splendido Museo Egizio - apre il calendario estivo dell’Associazione, che con la nuova organizzazione sta intensificando il proprio impegno in particolare nel rapporto con i giovani, per i quali è stata creata una sezione dedicata. Non solo arte ma anche natura: la tappa successiva è nelle Valli di Comacchio, per un tour in motonave tra colonie di fenicotteri e antiche saline; fino a Porto Garibaldi, con cena e concerto - quest’ultimo parte del programma del Festival. Parte della XXIX edizione anche il concerto Le vie dell’Amicizia che unirà Ravenna a una delle più antiche città dell’est Europa, Kiev, altra destinazione estiva. E ancora: Salisburgo per i concerti di Ferragosto, il San Carlo di Napoli per l’apertura della stagione con il Così fan tutte e, sempre a novembre, l’Elettra al Teatro alla Scala.
Vivi il Festival da protagonista: entra a far parte degli Amici di Ravenna Festival
Come aderire: Associazione Amici di Ravenna Festival e del Teatro Alighieri - Tel. +39 0544 249215 - direzione@ravennafestival.org