19. apr, 2018

Benvenuti Wallaby! arrivano i nuovi marsupiali a Oltremare per l'inaugurazione dell'area Australia

RICCIONE: Ben 1200 mq che comprendono un’area scavi con lo scheletro fossile di un “Kronosaurus”, una parete rupestre da dipingere come cavernicoli, la miniera “d’oro” di Kagoorlie e il nuovo exhibit che ospiterà i cangurini wallaby!
Pronti a… saltare di gioia? Finalmente il gran giorno è arrivato! Con una doppia festa, alle 12:15 e alle 15:30 di mercoledì 25 aprile a Oltremare, il Family Experience Park di Riccione, si inaugura “Australia”: l’area novità 2018 dedicata al continente più lontano. 1200 mq a tema che ospiterà sei esemplari di wallaby, un’area scavi fossili, una dedicata alla pittura rupestre e una miniera per cercatori di… pepite d’oro!
Grande attesa per l’arrivo dei Wallaby (Macropus rufogriseus). Questi marsupiali australiani della famiglia dei macropodidi (significa “grossi piedi”), con la loro altezza massima di 1 metro e 20 cm per 42 Kg di peso, sono troppo piccoli per essere definiti “canguri” ma ai loro cugini saltatori assomigliano davvero molto. Hanno robuste zampe posteriori, una sacca ventrale nella quale sviluppano i piccoli e una grande abilità nel salto. E ai loro salti sarà dedicata la grande doppia festa di Oltremare, alle 12:15 e alle 15:30, che vedrà grandi e bambini trasformarsi in… canguri, con gare di corsa nei sacchi aperta a tutti i bambini animata da curiosi personaggi!
Come ogni zona di Oltremare, “Australia” è proposta in chiave interattiva per un esperienza da vivere con tutta la famiglia. Nella sezione scavi, piccoli e grandi paleontologi potranno riportare alla luce i resti del Kronosaurus, il più grande rettile marino mai esistito, i cui resti fossili vennero ritrovati sulle coste del Queensland. Sulle pareti rocciose, grandi e piccini potranno cimentarsi con il colore a piene mani seguendo il consiglio dell’autore delle pitture, l’artista bulgaro Kiril Cholakov, che consiglia di “svuotare la mente e pensare cavernicolo” per divertirsi di più!
La giornata di Oltremare non risparmierà incontri emozionanti: nella Laguna più bella d’Europa saltano e nuotano Ulisse e gli altri tursiopi, al Mulino del Gufo volano liberi aquile, falchi e poiane nel Volo dei Rapaci dove rivive l’antica arte della falconeria, in Fattoria ci sono pony e tenere e dispettose caprette, nel coloratissimo Volo dell’arcobaleno i pappagalli multicolori.
Azione e adrenalina ad Adventure Island, area di oltre 4.000 mq con ponti sospesi, e barche attrezzate con cannoni ad acqua. Oltremare sorprende anche nei percorsi al coperto, come Pianeta Mare, Pianeta Terra e Darwin, giungla preistorica dove vedere gli alligatori.
Benvenuti, Wallaby! E’ una festa da non perdere, come tutti gli appuntamenti del Family Experience Park di Riccione. Dagli eventi “country” alle grandi inaugurazioni, dalla possibilità di passare una notte con i delfini o serate intorno al fuoco, agli appuntamenti di maggio con “piccolo veterinario”, l’abbonamento a Oltremare permette di godersi la grande offerta di emozioni e di incontri che il parco offre per una lunghissima ed emozionante stagione 2018.
www.oltremare.org

Curiosità e numeri
“Australia” si colloca nella zona del “Delta” di Oltremare e si estende su una superficie di 1200 mq
Il Kronosaurus mastodontico rettile marino, visse nel Cretaceo inferiore (circa 110 milioni di anni fa). Resti fossili originali furono trovati sulle spiagge del Queensland. Lo scheletro ricostruito che si trova nell’area scavi di Oltremare misura 13 metri, il solo cranio misura 3 metri.
I Wallaby (Macropus rufogriseus) raggiungono al massimo 120 cm di altezza e 42 kg di peso. Hanno zampe posteriori robuste e una coda che li aiuta nei salti e nell’equilibrio. Hanno una testa piccolina simile a quella di un agnello, grandi orecchie e manto striato di bianco.
Sono principalmente erbivori..
Kagoorlie-Boulder, che dà il nome all’area “cercatori di pepite” di Oltremare, è l’unica miniera d’oro tuttora in attività in Australia.
Perché si dice “Canguro”. Secondo la leggenda, l’esploratore Inglese James Cook, notando questi strani animali, chiese alla sua guida come si chiamassero. La guida rispose “Kun-guh-roo” che nella sua lingua significava “non capisco” ma che Cook interpretò come il nome dell’animale.