14. apr, 2018

Serie C: Ravenna col Renate con un chiaro obiettivo. Antonioli: “Blindiamo la salvezza”

RAVENNA: Contro i nerazzurri di Brianza, Lelj e compagni affrontano un match che può consegnare la matematica certezza della permanenza in categoria ma anche proiettarli in piena zona playoff
Quella che il Ravenna si appresta ad affrontare domani allo Stadio “Città di Meda” (calcio d’inizio alle ore 14.30) contro il Renate è una partita di frontiera. I giallorossi, infatti, sono “sospesi” tra la necessità di conquistare la matematica salvezza, peraltro molto vicina potendo contare su un vantaggio di nove punti sulla penultima a quattro giornate dalla fine, e il piacere di guardare ai playoff, distanti due soli punti, quelli che li separano proprio dall’avversario di domani, i nerazzurri di Cevoli. L’allenatore del Ravenna, Mauro Antonioli, continua a guardare all’obiettivo dichiarato. “Vogliamo blindare la salvezza che, se fosse raggiunta domani con tre giornate d’anticipo, sarebbe un grandissimo risultato; una volta acquisita, possiamo aprirci ad altre prospettive a cui adesso non pensiamo, per cui ci concentriamo sul primo obiettivo: mantenere la categoria, confidando in un’altra prestazione di rilievo dei ragazzi”.
All’andata la vittoria sul Renate sancì una prima significativa svolta nella stagione del Ravenna: interruppe un periodo difficile e diede il via ad una serie positiva di 5 gare che permise a Lelj e compagni un allungo importante sulla zona playout. Un girone dopo, invece, il Ravenna arriva a questa sfida sulle ali dell’entusiasmo e delle grandi motivazioni determinate dalle 5 vittorie nelle ultime sette partite, dalla crescita tecnica e tattica del gruppo, nel quale i tanti esordienti hanno preso le misure alla categoria, e dalla qualità del gioco. Conferme da cercare contro un Renate in ripresa, in serie positiva da quattro turni, dopo un inizio di 2018 deficitario, con appena un punto in sette partite.
“Il Renate è stato a lungo la squadra rivelazione nel girone d’andata che ha chiuso al secondo posto – ricorda Antonioli – dopo essere anche stato in testa e rinnovo i complimenti a Cevoli, un allenatore che conosco bene; il Renate è squadra che gioca, è messa bene in campo; ci sono tutti i presupposti per una buona partita visto che anche noi sappiamo esprimere un buon calcio. Mi va bene prendere i complimenti ma preferisco di più i punti in classifica”.
Sarà una partita particolare per Adriano Marzeglia che nel Renate ha militato la scorsa annata, segnando 9 reti, ovvero il suo miglior bottino stagionale di reti in Lega Pro.
Le ultime dal campo Rientra Capitanio, che ha smaltito l’infortunio muscolare accusato nel riscaldamento a San Benedetto, ma si è fermato Barzaghi, che ha riportato uno stiramento nel corso del match con la Reggiana. Lui e Cenci formano la lista degli indisponibili. Per questa trasferta sono 22 i convocati da mister Antonioli.
L’arbitro A dirigere questa partita sarà Alessandro Meleleo di Casarano, al terzo anno nei quadri della Can Pro, che ritrova i giallorossi dopo averli arbitrati già due volte in questa stagione: il 18 ottobre in Coppa al Benelli con la Reggiana e il 22 dicembre nella trasferta di Fermo in campionato. I due assistenti sono Cataldo di Bergamo e Ceccon di Lovere.

I CONVOCATI:
Portieri: Gallinetta, Venturi.
Difensori: Capitanio, Ierardi, Lelj, Magrini, Ronchi, Rossi, Venturini.
Centrocampisti: A. Ballardini, E. Ballardini, Maleh, Palermo, Papa, Piccoli, Sabba, Selleri.
Attaccanti: Broso, Costantini, De Sena, Maistrello, Marzeglia.