12. apr, 2018

La Fipav applaude l’impresa europea del Porto RoburCosta

RAVENNA: Il presidente Masotti: “Questo successo europeo permette alla nostra città di porsi all’attenzione generale dello sport italiano”.
Domenica 15 aprile si assegnano a Massa Lombarda i titoli provinciali dell’Under 18
La Ravenna pallavolistica è tornata sul tetto d’Europa. 21 anni dopo la conquista a Ginevra della Coppa Cev, da parte dell’allora Porto Area Ravenna, è il Porto RoburCosta a scrivere un’altra esaltante pagina di storia del volley cittadino conquistando ad Atene, là dove erano già state vinte due Coppe dei campioni all’inizio degli anni ’90, la Challenge Cup, imponendosi anche nel match di ritorno sull’Olympiacos, spegnendo l’ardore e il tifo bollente degli oltre 10mila tifosi presenti.
“La pallavolo ravennate ha confermato la sua dimensione internazionale – è il commento di Mauro Masotti, presidente del comitato territoriale Fipav di Ravenna - ed ha conquistato l’ennesimo successo europeo che permette alla nostra città di porsi all’attenzione generale dello sport italiano. Mi fa particolarmente piacere che a conquistare questo successo sia stato il Porto Robur Costa presieduto da Luca Casadio, che ha svolto un lavoro veramente importante per riportare in alto il volley maschile, che qualche anno fa nella nostra città era ridotto ai minimi termini: a lui ed al suo gruppo di lavoro, da Marco Bonitta agli allenatori, ai dirigenti ed a tutti i volontari che permettono a questa società di funzionare al meglio, vanno i ringraziamenti ed i complimenti miei e di tutto il movimento pallavolistico provinciale che al momento rappresento. Avremo un successo in più da festeggiare durante le celebrazioni per “Ravenna culla della pallavolo italiana”, in occasione dei 100 anni dall’arrivo del volleyball in Italia, che evidentemente non a caso giunse nel nostro Paese attraverso le truppe aeronavali USA alla base idrovolanti di Porto Corsini nel luglio 1918”
CACCIA AL TITOLO PROVINCIALE UNDER 18 E’ arrivato il momento di altre finali nei campionati gestiti dal comitato territoriale di Ravenna della Fipav. Domenica 15 aprile, al palasport di Massa Lombarda si assegneranno, infatti, i titoli provinciali dell’Under 18 femminile e maschile.
In campo femminile, si sfideranno Pallavolo Faenza, capace di chiudere al primo posto con un bottino di 19 vittorie e un solo ko e solo sette set concessi, e Olimpia Master Cmc che proprio alla penultima curva ha battuto nello scontro diretto il Volley Mattei scavalcandolo in classifica.
I risultati: Massavolley-Pall. Cervia 0-3, Olimpia Master Cmc-Volley Mattei 3-0, Pall. Faenza-Olimpia Master 3-0.
La classifica finale: Faenza 57; Master Olimpia 49; Mattei 47; Involley Blu 40; Massavolley 35; Alfonsine 28; Teodora Torrione e Pallavolo Cervia 26; Reda 15; Fulgur Bagnacavallo 5; Involley Gialla 2.
“Non so che finale sarà - ammette Angelo Manca, tecnico della Pallavolo Faenza - perché quella è sempre una partita a sé, in cui può succedere di tutto. E giocheremo davanti a tanta gente, con una vetrina a cui le mie ragazze non sono abituate. Vogliamo vincere anche per coronare nel migliore dei modi un percorso di crescita di un gruppo, parte del quale è campione provinciale, numeroso e molto valido, formato da 18 ragazze, che si sono divise durante la stagione tra il campionato Fipav, l’Under 18 del Csi e la Seconda Divisione”.
“Incontriamo una squadra tosta, molto fisica, ben allenata – spiega Mauro Fresa, direttore tecnico dell’Olimpia Master Cmc – ma ce la giocheremo, anche se tra studio e numerosi impegni agonistici non so quanto rimane a livello di energie nervose. La finale è il premio all’ottimo lavoro di un gruppo che, sotto la guida di Gabriele Mazzotti e Federico Chiavegatti, sta facendo sia l’Under 18 che la Prima Divisione. Ovviamente ci piacerebbe vincere il titolo provinciale ma già il raggiungimento della finale è un bel traguardo, che sancisce un importante lavoro fatto durante la stagione”.
In campo maschile, si contenderanno il titolo Bunge Romagna In Volley e Involley. Le due formazioni hanno partecipato al campionato di categoria gestito dal comitato di Rimini chiudendo rispettivamente al primo posto con 10 vittorie su 10 e appena due set concessi agli avversari e al terzo posto con 17 punti e uno score di 6 vittorie e 4 pareggi.
“Stiamo chiudendo una stagione da incorniciare – ammette Giuliano Marasca, allenatore della Bunge – che ha già visto Lorenzo Maretti debuttare in Superlega e altri ragazzi come Bellettini, Cardia e Frascio allenarsi spesso con la prima squadra e questo gruppo vincere la prima fase dell’Under 18 e disputare una bella Serie D, dove al momento siamo terzi. La finale di domenica per noi è importante, non soltanto per portare a casa il primo titolo provinciale ma anche perché dobbiamo abituarci a giocare partite di un certo livello. Vogliamo legittimare il primo posto e poi pensare anche di disputare una fase regionale importante”.
“Incontriamo una squadra e talentuosa – spiega Gianluca Zanni, allenatore dell’Involley, sulla cui panchina è arrivato a gennaio – ma faremo la nostra partita senza assilli, già soddisfatti del risultato raggiunto. Ho a disposizione un discreto gruppo, che rispecchia un preciso percorso di crescita fatto negli anni, con alcuni buoni prospetti, che sono già pronti per la C a Conselice della prossima stagione, e che hanno già assaggiato la prima squadra in allenamento. Purtroppo ci mancherà per infortunio Ricci Maccarini, già convocato con la selezione regionale, ma ci giocheremo le nostre chances, consapevoli che vincerà chi avrà meritato”.
Il programma della giornata prevede alle ore 15 la finale Under 18 maschile e a seguire quella femminile.
Guardando agli altri campionati di categoria, nell’Under 16 maschile, anche se restano nove partite ancora da giocare, è già ufficiale il primato della 4 Torri Ferrara A: appaiate al secondo posto a quota 53 sono arrivate Porto Robur Ravenna e Bunge Romagna In Volley ma per il miglior quoziente set accede ai regionali il Porto Robur. Il Comitato regionale ha già provveduto a diramare i gironi della fase regionale: 4 Torri A e Porto Robur si ritrovano avversarie nel gruppo D insieme alla Dinamo Riviera Bellaria e all’Atletico Bononia. Per la Bunge il primo impegno è domenica 22 aprile a Bologna contro l’Atletico.
I risultati: Spem-Scuola di Pallavolo 3-0, Unione Delta-Argenta 1-3.
La classifica: 4 Torri Ferrara A (20) 56; Porto Robur (20) 53; Bunge RIV (20) 53; Involley (19) 36; Bunge Ravenna (18) 26; Argenta (16) 24; Unione Delta (18) 20; 4 Torri B (18) 13; 4 Torri C (17) 11; Scuola di Pallavolo (18) 6; Spem Faenza (18) 5.
E’ giunto, invece, a conclusione il campionato Under 16 femminile, che ha promosso alla finale provinciale Volley Mattei, che ha compiuto un percorso netto, con 10 vittorie su 10 e nessun set lasciato per strada, e Involley Blu Conselice, giunta al secondo posto con 22 punti. La finale è fissata per sabato 28 aprile a Punta Marina alle ore 16.30.
I risultati: Volley Mattei-Alfonsine 3-0, Faenza-Russi Nero 2-3, Involley Blu-Alfonsine 3-2, Russi Nero-Cervia 3-1.
Classifica finale: Mattei 30; Involley Blu 22; Russi Nero 16; Faenza 13; Alfonsine 8; Cervia 2.