3. apr, 2018

Serie C: Ravenna, c'è la Feralpi, avanti senza paura per tornare al successo

RAVENNA: Dopo l'immeritata battuta d'arresto di San Benedetto, che ha interrotto la serie di 4 successi di fila, Lelj e compagni giocano domani a Salò contro la quarta forza del campionato, con la voglia e l'obiettivo di portare a casa punti preziosi per la classifica.
Dopo aver spaventato sul suo terreno la seconda della classe, alla vigilia di Pasqua, il Ravenna prova a fare altrettanto domani pomeriggio (fischio d'inizio alle ore 16.30) nel recupero della 28ª giornata sul campo della Feralpisalò, attuale quarta forza del girone B, sperando in un risultato diverso. A San Benedetto, infatti, si è interrotta la serie di quattro vittorie di fila di Lelj e compagni che quindi affrontano questa gara con la voglia di riprendere la corsa interrotta non soltanto per avvicinarsi ancora di più alla salvezza, distante una manciata di punti, ma anche per vendicare la sconfitta patita all'andata, contando sulla compattezza, sulla precisa identità tattica, sulla mentalità e sulle radicate consapevolezze della squadra e soprattutto sulla vena realizzativa di De Sena che, con le 5 reti messe a segno nelle ultime quattro partite, non solo ha raggiunto per il secondo campionato di fila la doppia cifra ma ha anche eguagliato il bottino finale stagionale di Moscelli nella stagione 2003/04 e ha 6 partite a disposizione per provare a raggiungere Piovaccari che chiuse l'annata 2009/10 con 14 centri, guardando ovviamente ai campionati di C giocati dal Ravenna nell'era dei tre punti a vittoria. "La squadra sta bene e lo ha dimostrato anche sabato a San Benedetto giocando molto bene – analizza Mauro Antonioli, allenatore del Ravenna – ma uscendo immeritatamente sconfitta. Siamo pronti ad affrontare la gara di domani con la stessa convinzione di poter fare risultato, sperando ovviamente di portare a casa qualcosa per consolidare la nostra classifica e avvicinarci all'obiettivo della permanenza in categoria. L'importante è tornare a casa con qualcosa in tasca". Non è solo la forza della Feralpisalò a dover raccomandare al Ravenna la massima attenzione: col nuovo tecnico Toscano, sono arrivati 8 punti in 4 partite, di cui tre lontane dal "Turina", dove i giallorossi giocano domani per la prima volta nella loro storia; i lombardi vanno in gol consecutivamente da 21 partite (ultima gara all'asciutto lo 0-0 casalingo col Mestre l'8 ottobre scorso)e hanno in Guerra il cannoniere principe del girone con 16 reti. "La Feralpi è una squadra competitiva, partita con ambizioni da primi posti, con grandi giocatori in organico. Sarà una partita bella e stimolante – è convinto il tecnico giallorosso - da affrontare con lo stesso spirito, la stessa intensità e la stessa voglia di imporsi esibite nelle ultime partite, cercando, però, di essere più cinici per portare a casa il risultato".
Le ultime dal campo Non recupera Capitanio, bloccato da un guaio muscolare nel riscaldamento di San Benedetto, e si ferma Cenci, che ha preso una botta al volto nell'allenamento di rifinitura. Rientra, però, Ierardi che ha smaltito il suo infortunio ed è tornato ad allenarsi con la squadra. Ventidue, dunque, i convocati saliti sul pullman per Salò.
L'arbitro A dirigere questa partita sarà Marco Rossetti di Ancona, al primo anno nei quadri della Can Pro, assistito da Santi di Prato e Tiziana Trasciatti di Foligno. Il fischietto marchigiano ha già incrociato i giallorossi due volte in campionato (il 7 aprile 2016 Forlì-Ravenna 2-0 e il 26 marzo 2017, Ravenna-Lentigione 1-0) e una volta in Coppa Italia (il 21 agosto 2016 Ravenna-Mezzolara 2-0).
I CONVOCATI
Portieri: Gallinetta, Venturi.
Difensori: Barzaghi, Ierardi, Lelj, Magrini, Ronchi, Rossi, Venturini. Centrocampisti: A. Ballardini, E. Ballardini, Maleh, Palermo, Papa, Piccoli, Sabba, Selleri.
Attaccanti: Broso, De Sena, Maistrello, Marzeglia, Costantini.