21. mar, 2018

Il sindaco Davide Ranalli in visita alla palestra Boxe Lugo di San Potito

LUGO: Il team conta giovani promesse allenate dall’ex campione mondiale Francesco Damiani.
Martedì 20 marzo il sindaco di Lugo Davide Ranalli ha visitato la palestra della società Boxe Lugo, situata a San Potito. Il primo cittadino è stato accolto dal presidente Alvaro Valmori (già assessore allo Sport per il Comune di Lugo negli anni Ottanta), insieme agli atleti, ai tecnici e all’allenatore Francesco Damiani, ex campione mondiale nei pesi massimi e oggi allenatore della Società.
Il sindaco Ranalli ha assistito a una dimostrazione delle giovani promesse lughesi della boxe: il neo professionista Maicol Mainenti, il prima serie élite Nicola Quarneti e il prima serie Samuele Corazza, e i due terza serie Nuncio Martino e (unica ragazza) Eleonora Serafini. Il team conta inoltre Manuel Di Loreto, Matteo Abbondanti e il sedicenne Nicola Balbi, in fase di preparazione per un futuro esordio.
La società Boxe Lugo è stata creata per volontà del cavaliere Figna attorno agli anni Venti, presso il suo mulino. Dopo la guerra, la boxe riprese l’attività in ambito Enal (Ente nazionale assistenza lavoratori). Tra i molti campioni che calcaroni il ring con i colori della società, si ricordano Danilo Pasotti (nato a Lugo nel 1920) che per quattro volte tentò la conquista del titolo nazionale dei pesi piuma, fino all’attuale Francesco Damiani, campione olimpionico europeo e mondiale, con il titolo Wbo nei pesi massimi (1989-1991).
Oggi la palestra è a San Potito, dove con le linee guida dettate dal maestro Damiani, tornato ad allenare in Romagna dopo il periodo con la squadra nazionale (ricordiamo i successi delle Olimpiadi di Pechino 2008 e le annate con la squadra della Thunder Gym di Milano) hanno creato una squadra in parte già esistente da alcuni anni, con all’interno atleti tra i migliori in regione come i prima serie élite Maicol Mainetti e Nicola Quarneti. Damiani è affiancato dal tecnico principale Luca Lucchesi e dal tecnico Roberto Orsini, con l’appoggio del presidente Alvaro Valmori.
Da alcuni anni la palestra Boxe Lugo, come bacino amatoriale, si avvale della collaborazione con la palestra Corpo Vivo di Fusignano dove, grazie al corso Fight team dell’istruttore Matteo Bartolini, durante l’anno vi è una selezione di giovani promesse.
“Il passaggio da dilettante a professionista di Maicol Mainenti, vent'anni dopo che l’attuale suo maestro Francesco Damiani da atleta ha calcato il tetto del mondo, rappresenta per la società Boxe Lugo la possibilità di essere sulla bocca di tutti - dice il direttore tecnico Davide Farina, vicepresidente della Boxe Lugo -. Puntiamo, inoltre, alla partecipazione a più competizioni possibili dei nostri pugili, alle riunioni e tornei del territorio e, molto importante, alla partecipazione nel mese di giugno al torneo nazionale élite maschile Guanto d’oro d’Italia dei prima serie, con Quarneti e Corazza, e ai campionati regionali di terza serie, a fine aprile, con Martino e Serafini. Per raggiungere questi obiettivi i pugili si impegnano con sudore e sacrificio, rispettando consigli e nozioni offertegli dai tecnici, che a loro volta si dedicano alla disciplina gratuitamente con passione, tempo e disponibilità, per il raggiungimento di uno scopo comune: portare in alto i pugili e il nome della società Boxe Lugo”.
“Con la burocrazia sempre più rigorosa richiesta dalla Federazione pugilistica italiana, la società Boxe Lugo fa il possibile per cercare di coprire le spese - aggiunge il presidente Alvaro Valmori -. Chiunque fosse interessato, ristoratori, bar, aziende, artigiani del territorio, e che avesse la passione per la nobile arte al punto da volersi rendere parte attiva del nuovo progetto per valorizzare i ragazzi della Boxe Lugo, aiutandoci in qualsiasi modo, sa dove trovarci”.
Per ulteriori informazioni, chiamare il numero 338 3908934, oppure 347 4515834, email boxe.lugo@libero.it .