21. mar, 2018

Progetto Pini e Fratini: Prefettura, Comune di Ravenna e Centri di Accoglienza insieme per il bene c

PUNTA MARINA: Ieri mattina, a Ravenna, in località Punta Marina Terme è iniziata l’attività del progetto “Pini e Fratini” che si pone l’obiettivo di procedere alla pulizia del litorale del Comune di Ravenna, attraverso l’attività di volontariato degli ospiti dei Centri di Accoglienza Straordinari.
Un progetto che ha lo scopo di curare la manutenzione e la pulizia delle pinete ai fini della tutela della biodiversità, della fruizione di turisti e cittadini delle aree pinetate, del miglioramento degli ambienti e soprattutto, ai fini della prevenzione di dette aree da eventi calamitosi, con particolare riferimento agli incendi boschivi.
Trenta richiedenti asilo ospitati presso le Cooperative Camelot e Teranga si sono incontrati con il personale tecnico dei Carabinieri per la Biodiversità di Punta Marina ed hanno avviato i lavori di pulizia consistenti nella raccolta di spazzatura, di ramaglie e di scarti di vegetazione.
Un progetto che nasce un anno fa da una collaborazione della Prefettura con l’Amministrazione Comunale e reso possibile attraverso il concorso di Istituzioni e Associazioni di Volontariato.
Un progetto che ha, innanzitutto previsto misure a garanzia della sicurezza dei volontari impiegati e ciò grazie alla collaborazione del Comando dei Vigili del Fuoco, del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’AUSL della Romagna, della Direzione Territoriale del Lavoro, dell’INAIL.
Si è tenuto, infatti, un corso di formazione attraverso l’ausilio delle Cooperative di riferimento e di alcuni mediatori culturali e i volontari sono stati dotati di dispositivi di protezione individuale donati da AZIMUT S.P.A. all’Amministrazione Comunale, che tra l’altro ha assicurato il proprio concorso nella raccolta dei rifiuti, nonché attivata la necessaria copertura assicurativa.
I volontari saranno impiegati durante la settimana secondo un calendario predisposto dall’Amministrazione Comunale di Ravenna, d’intesa con i Carabinieri per la Biodiversità di Punta Marina. Le operazioni di pulizia avverranno sotto la vigilanza dei tecnici del Carabinieri Forestali e dello Stesso Comune di Ravenna, al fine di effettuare gli interventi nel rispetto della flora e della fauna presente delle aree pinetali.
L’esigenza, infatti di pulizia va coniugata con il rispetto di un’area istituita riserva naturale e in cui necessita salvaguardare l’equilibrio ambientale. Di qui il nome del progetto Pinete e Fratini in onore del piccolo e riservato uccello che sceglie i litorali di Ravenna per la nidificazione.