BAGNACAVALLO

21. lug, 2018
Si intitola Luci della città il gioco fotografico estivo proposto come ormai da tradizione dall’associazione culturale Controsenso nella vetrina di Bottega Matteotti, a Bagnacavallo, e realizzato dal fotografo Giampaolo Ossani.
Si tratta di un invito a ricercatori e curiosi, nottambuli e insonni a scoprire, nelle calde serate d’estate, in quali vie sono state realizzate le immagini delle luci notturne esposte in vetrina.
Da sei anni l’interessante collaborazione tra Controsenso e Giampaolo Ossani per il gioco estivo ha visto diverse modalità creative, partendo sempre da immagini realizzate dal fotografo bagnacavallese. Il gioco proposto per l’estate 2018 prende in prestito il titolo di un famoso film muto in bianco e nero del 1931 di Charlie Chaplin: un semplice pretesto per un gioco in una città che più volte è stata protagonista di set cinematografici.
Presso Bottega Matteotti, oltre alle fotografie esposte, relative a lampioni fotografati di notte, si possono trovare le cartoline per partecipare. Scopo del gioco è indovinare in quale via, piazza o vicolo sono state scattate le immagini. Al fine di facilitare le operazioni di ricerca, per ogni percorso sono state scattate tre foto. Individuata la soluzione, si potrà consegnare il modulo entro il 2 settembre e partecipare così all’estrazione dei vincitori, che avverrà il 24 settembre in Bottega.
Luci della città fa parte di Bottega Matteotti: Arte in vetrina, spazio espositivo permanente curato da Andrea Tampieri, artista e insegnante di discipline artistiche di Bagnacavallo. Le mostre sono organizzate da associazione culturale Controsenso in collaborazione con Bottega Matteotti, con il patrocinio del Comune di Bagnacavallo.
Bottega Matteotti è in via Matteotti 26 a Bagnacavallo.
Info: 0545.60784 - www.bottegamatteotti.it 
29. giu, 2018
Prosegue anche nei mesi di luglio e agosto l’apertura del Parco delle Cappuccine grazie al progetto di gestione condivisa fra Comune di Bagnacavallo, cittadini e associazioni del territorio. Il parco sarà aperto dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle 9.30 alle 18.30 (chiuso per Ferragosto dal 13 al 19).
L’accesso a questo prezioso parco del centro storico di Bagnacavallo sarà possibile per giocare, studiare, rilassarsi e vivere qualche ora all’aria aperta. Durante gli orari di apertura il parco potrà ospitare, come nei mesi scorsi, eventi o iniziative promosse dal Comune o dalle associazioni, mentre la sera si trasforma in arena grazie alla rassegna Bagnacavallo al cinema, che alle 21.30 propone le proiezioni dei migliori film della stagione appena conclusa.
Il Parco delle Cappuccine, in via Berti 6, è aperto grazie a un patto di collaborazione sperimentale per la sua gestione condivisa sottoscritto dal Comune di Bagnacavallo e dai volontari delle associazioni Coordinamento per la Pace Bagnacavallo, Cercare la Luna, Help for Family, Pro Loco, HumuSapiens, Bagnagas, Lestes, Jam Salam, Amici di Neresheim e Legambiente, ai quali si sono aggiunti operatori e ospiti della residenza Casa Sintoni di Bagnacavallo.
Il progetto è frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo. Chi volesse collaborare con le associazioni e i cittadini per la gestione condivisa del parco delle Cappuccine può contattare l'Ufficio Partecipazione del Comune al numero 0545 280889.
8. giu, 2018

Sono aperte le iscrizioni per la Notte Verde all'Ecomuseo che si terrà venerdì 13 luglio presso l'Ecomuseo delle Erbe Palustri a Villanova di Bagnacavallo.
L'iniziativa è rivolta a tutte le famiglie, che potranno condividere una serata all'insegna del divertimento, tra laboratori, giochi e animazioni, pernottando in tenda nell'area dell'etnoparco Villanova delle Capanne o all'interno dell’Ecomuseo.
Alle 17.30 è prevista l'accoglienza, con il montaggio delle tende e una merenda presso il parco pubblico. Sempre il parco pubblico ospiterà un incontro con l'artista intrecciatore Joan Farré che, nell'ambito dell'iniziativa Terrena - Tracciati di land art in Bassa Romagna, realizzerà un'installazione intitolata La Ca de Mazapegùl. A seguire si terranno i laboratori Lucciole per lanterne, a cura dell'associazione Lucertola Ludens, Legni creativi e ci si divertirà con acqua e sapone per realizzare grandi bolle. I genitori avranno l'opportunità di incontrare il professor Roberto Farnè, ordinario presso il dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell'Università di Bologna, docente di Pedagogia del gioco e dello sport, che parlerà dell'importanza dell'outdoor education (educazione all'aperto) per lo sviluppo del bambino.
Al termine delle attività si cenerà tutti insieme nella sala conviviale dell'Ecomuseo con menu a base di farfalle al sugo dell'orto, grigliata di carne con contorno di verdure gratinate e patate al forno, gelato e dolci.
Dopo cena si terrà lo Stuoia party con lo spettacolo di burattini Sandrone alla fattoria a cura di Sabina Morgagni e a conclusione della serata, emozionanti sfide a sumaró e pela galèna fino all'ora di dormire.
Il risveglio sarà affidato alle anatre dello stagno e al cinguettio degli uccelli, per poi salutarsi sotto al pergolato con un'abbondante colazione a buffet.
L'iniziativa è organizzata dall'associazione culturale Civiltà delle Erbe Palustri in collaborazione con il Comune di Bagnacavallo, i servizi educativi dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e la Libera Università del Gioco.
La quota di partecipazione è di 18 euro per gli adulti e di 8 euro per i bambini.
Posti limitati e prenotazione obbligatoria fino all'esaurimento degli spazi.

Info e prenotazioni: 0545.47122
erbepalustri@comune.bagnacavallo.ra.it