RAVENNA e DINTORNI

19. ott, 2018

Il mondo nerd si dà appuntamento alle Artificierie Almagià domani, sabato 20 ottobre, per la seconda edizione di Romagna Comix, che ha il patrocinio dell’assessorato alle Politiche giovanili. L’apertura al pubblico della fiera è prevista alle 11 e all’interno della struttura saranno presenti oltre 20 espositori di oggettistica, abbigliamento e curiosità del mondo nerd. Non mancherà nemmeno l’area food con la presenza del Comix Pub, locale di Fiorano Modenese molto noto tra gli appassionati di buona cucina, fumetti, cartoni animati e serie Tv.
La giornata vede gli interventi di “GialloLuna NeroNotte”, “Ghostbusters Italia”, “Star Trek Ravenna”, “Empira Ravenna” e il workshop di Prizmatec azienda leader nella realizzazione di abiti cosplay.
Dalle 17 sul palco si esibiranno decine di cosplayer che, in una agguerrita sfida al miglior abito, si contenderanno il premio offerto da Atonga Viaggi di Ravenna: una vacanza di una settimana in Giappone nel mese di marzo 2019 con visita al “Tokyo Anime Fair Japan 2019”.
Ospite speciale sarà Pietro Ubaldi, noto doppiatore e attore italiano che ha prestato la propria voce a personaggi del calibro di Capitan Barbossa de “I Pirati dei Caraibi”, il gatto spaziale Doraemon, il simpatico diavolo della Tasmania Taz, il pupazzo Four di Rete4, che sarà sul palco indossando l’ultimo costume rimasto e tantissimi altri. Sarà anche l’occasione per vederlo all’opera con un piccolo clip da doppiare dal vivo e per conoscere tanti aneddoti di una vita da vero artista.
Infine, il programma della giornata si chiuderà con il ComiX Factor, gara di karaoke dei cartoni animati dove una giuria qualificata, attraverso un meccanismo di selezione sceglierà il campione della serata.
L’organizzazione della manifestazione è di un gruppo di volontari ed appassionati ravennati che amano questo mondo e hanno sentito l’esigenza di avere un evento a tema anche a Ravenna, città in cui vivono, e chi si augurano possa diventare un appuntamento fisso.

19. ott, 2018

L’UDI di Ravenna, in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica Istruzione Politiche e Cultura di Genere del Comune di Ravenna, presenta il festival SOTTOSOPRA con una mattinata dedicata alle classi delle scuole secondarie di II grado e un pomeriggio con due talk aperti alla cittadinanza al Teatro Rasi in centro a Ravenna.
La partecipazione è gratuita.
L’evento si propone un duplice obiettivo. Da un lato creare alcuni momenti di riflessione sulla pubblicità e sul suo insinuarsi, anche in nuove forme, in tutti i mezzi di comunicazione; dall’altro interessa porre l’accento sulla valorizzazione di buone pratiche, sugli esempi positivi che possano essere di stimolo, affinché la pubblicità e la comunicazione del futuro siano sempre più rispettose della dignità delle donne, degli individui tutti, ma anche rappresentativa di un mondo che cambia, che è plurale, responsabile e multiculturale.
L’UDI attivamente si muove nella denuncia allo sfruttamento dell'immagine e del corpo femminile nella pubblicità, ma anche nella formazione nelle scuole, coinvolgendo ragazzi, ragazze e docenti.
“L’amministrazione comunale – ha affermato Ouidad Bakkali, assessora alla Pubblica istruzione e alle Politiche e Cultura di genere – è da sempre attenta alla promozione e alla diffusione di una cultura che sia rispettosa delle differenze di genere e in grado di superarle valorizzandole; questo nuovo progetto ideato con  Udi vuole, attraverso i nuovi linguaggi dei media, proporre una cultura alternativa delle immagini nelle quali le giovani ragazze e i giovani ragazzi si possano ritrovare senza discriminazioni e con spirito critico”.
L'impegno al contrasto degli stereotipi e alla promozione di una sensibilità verso la responsabilità della comunicazione commerciale nel fomentare una cultura sessista e violenta spingono l’associazione a continuare la campagna di sensibilizzazione, già avviata a livello nazionale e locale dal Premio Immagini Amiche fortemente voluto da UDI nazionale sin dal 2010. L'ultima edizione del Premio nel 2017 si è tenuta a novembre a Ferrara, la prossima si terrà a Carpi (MO).
Ravenna nel 2011 ha ricevuto la menzione al Premio Immagini Amiche, come Comune virtuoso per l’attività di contrasto, di sensibilizzazione e di monitoraggio delle pubblicità lesive alla dignità umana. Tuttora la città e le istituzioni lavorano nella formazione e nella sensibilizzazione di queste tematiche con varie associazioni del territorio.
Si è consapevoli che in questi ultimi anni ci sia stato da più parti un cambiamento di rotta: si è evidenziata una maggiore sensibilità sul tema da parte di istituzioni, associazioni e privati, ma c'è ancora molto da fare. Alcune letture di contrasto, proposte, denunce ed esempi costruttivi arrivano con forza inevitabile dal mondo dei New Media.
Per questo si propone un programma ricco ed eclettico per costruire una comunicazione migliore.
L’associazione è lieta di aver ultimato i panel con le ospiti, che da tutta Italia porteranno le loro esperienze di creative, attiviste, giornaliste, pubblicitarie, docenti e imprenditrici.
 
ANTEPRIMA Giovedì 25 ottobre 2018
ore 18 - Casa delle donne di Ravenna, via Maggiore 120
Anteprima di Sottosopra e di Una società per relazioni: inaugurazione della Mostra di Anarkikka ‘Non chiamatelo Raptus’. La mostra finisce il 7 novembre 2018.
 
Venerdì 26 ottobre 2018
PROGRAMMA DELLA MATTINA PER LE SCUOLE
TEATRO RASI Ore 10-12 PER LE SCUOLE Immagini in movimento
Saluti dell'Assessora Ouidad Bakkali Comune di Ravenna, Ass. Pubblica Istruzione Politiche e cultura di genere
Proiezione di spot Immagini Amiche e Equal Adci/ Call to action
Interventi: Cristina Gamberi (Università di Bologna), Benedetta Pintus (giornalista), Stefania Siani (ADCI) e Deborah Bandini (UDI Ravenna).
 
PROGRAMMA DEL POMERIGGIO
TEATRO RASI
ORE 15-19.30
Saluti
Ouidad Bakkali - Ass. Pubblica Istruzione Politiche e Culture di genere del Comune di Ravenna
Deborah Bandini e Luana Vacchi – Udi Ravenna
Introduce
Daniela Brancati - Pres. Premio Immagini Amiche
TALK Informazione, immagini e parole
Antonella Bandoli Copywriter e Direttora Creativa di Matitegiovanotte
Il valore dell’innovazione nell’impresa al femminile.
Cristina Gamberi Docente presso Università di Bologna e Project Manager del Master Europeo in Women's and Gender Studies GEMMA
Retoriche della violenza. Il racconto del femminicidio nella stampa italiana.
Stefania Spanò (in arte Anarkikka) IllustrAutrice
Io, speriamo che me la cavo
Daniela Pavone Formatrice e Advisor di Parole O_Stili
Donne e #hatespeech: il Manifesto della comunicazione non ostile come strumento di attivismo”?
Coordina Luana Vacchi – UDI Ravenna
TALK Immagini in movimento e new media
Saveria Capecchi
Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali, Università di Bologna
Campagne di Femvertising sui social media
Annamaria Arlotta
Fondatrice del gruppo “La pubblicità sessista offende tutti”
Libera da stereotipi e sessismo: una pubblicità migliore
Benedetta Pintus
Giornalista, attivista e formatrice sulla lotta al bullismo e alla violenza verbale e di genere e fondatrice del progetto femminista intersezionale Pasionaria.it
Come comunicare il femminismo? L’esperienza di Pasionaria.it
.
Stefania Siani
Vicepresidente e Direttore Creativo Esecutivo del Gruppo DLV BBDO
Verso un’evoluzione della rappresentazione di genere: casi di comunicazione
Coordina Marianna Panebarco (Panebarco &C, cofondatrice GGD Ravenna)
Conclusioni e brindisi
Nel pomeriggio proiezioni degli spot nel foyer del teatro
 
Contatti e info:
sottosopracomunica@gmail.com 
Deborah Bandini Telefono: 320/8194185 Luana Vacchi Telefono: 348/0947794
UDI- Unione Donne in Italia Ravenna: presso via Maggiore 120, Ravenna.

19. ott, 2018

Domani, sabato 20 ottobre, è di nuovo tempo d’arte in “Galleria Diaz”. Torna infatti “Ravenna incontra l’Arte”, la mostra collettiva di pittura realizzata dall’omonima associazione no profit con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune, e la collaborazione di numerosi sponsor privati.
Partecipano gli artisti Hangu Constantin, Santo Crimi, Mauro Dalla Casa, Emilio Di Pasquantonio (Edipa), Livio Fantinelli, Valter Guidi, Roberto Marchini, Franco Montanari, Paolo Placci, William Salmin, Gianni Santisi, Aride Savigni.
La rassegna è in programma fino al mese di dicembre.
I prossimi appuntamenti sono previsti per il  17 novembre, il 9 e il 23 dicembre.
Foto: Edipa Pittore

19. ott, 2018

Sabato 20 ottobre, a Ravenna, una giornata per contribuire a tenere accesi i riflettori sul dramma del popolo siriano.
E’ un dato di fatto: in Siria, dopo più di sette anni di guerra, si continua a combattere. E a morire.
Chi non ha perso la vita sui campi di battaglia ora la rischia per insufficienza di cibo e cure, soprattutto bambini e anziani. I numeri, agghiaccianti (quasi mezzo milione di morti e circa due milioni di feriti, oltre a milioni di persone che hanno bisogno di assistenza umanitaria), continuano a parlare di una catastrofe di proporzioni immani.
Eppure, in Occidente, di Siria si parla sempre meno.
E’ per questo che, per il secondo anno, Cuore e Territorio e Ravenna24ore.it in compartecipazione con il Comune di Ravenna, organizzano in Città, sabato 20 ottobre, il Siria Day: una giornata interamente dedicata al conflitto siriano, per accendere ancora una volta una fiammella di consapevolezza e speranza nel buio di una tragedia che sembra non avere fine. 
La giornata ha inizio alle 15 con la Camminata di Solidarietà. Si tratta di una staffetta, che avrà per protagonisti circa 100 studenti ravennati i quali si passeranno di mano in mano un’ideale fiaccola rappresentata da un messaggio ai ragazzi siriani e una richiesta alle Autorità. Tutti i cittadini sono invitati a sostenere i giovani con la loro presenza o, per chi lo desiderasse, anche a partecipare all’evento.
Si partirà dal Parco della Pace (via Cassino) e si proseguirà per: via S. Mama, Piazzetta Romolo Ricci, via Mazzini, piazza dei Caduti, piazza San Francesco, via Dante Alighieri, piazza Garibaldi, piazza del Popolo. Ci si può unire alla Camminata dal Parco della Pace o, al suo passaggio, in tre punti di ritrovo: via San Mama (Poste), via Mazzini (Porta Sisi), Piazza San Francesco. Per questi ultimi tre luoghi, l’orario di ritrovo è alle 15, mentre per il Parco della Pace, è alle 14.30.
Quando il corteo sarà giunto in piazza del Popolo (l’arrivo è stimato intorno alle 16.00), il messaggio dei giovani sarà consegnato alle Autorità e saranno liberati nel cielo centinaia di palloncini bianchi - in materiale biodegradabile – contenenti pensieri di pace.
Il pomeriggio prosegue nel chiostro della Biblioteca Classense, dove alle 16.30 sarà inaugurata una mostra fotografica sugli aiuti umanitari della Croce Rossa alla popolazione siriana. Seguirà una performance degli studenti del Liceo Artistico Nervi-Severini sulla guerra, a cura del professor Werner Bortolotti.
Infine, alle 17, nella Sala Dantesca della Biblioteca si terrà un convegno sulla situazione siriana e sul terrorismo in Italia e in Europa, con ospiti d’eccezione: fra cui l’inviato di guerra Domenico Quirico, liberato dopo 152 giorni di prigionia in Siria, nel 2013; Lucio Melandri, coordinatore UNICEF per la Risposta alla crisi Rifugiati e Migranti in Grecia; Diego Carangio, senior programme officer per la Croce Rossa Italiana in Africa e medio Oriente; il magistrato Walter Giovannini; il sociologo on. Alberto Pagani; l’avvocato Mauro Cellarosi, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ravenna; Giancarlo Piovaccari, direttore del Dipartimento Malattie Cardiovascolari Ausl della Romagna.
Il convegno, che sarà aperto dai saluti del sindaco Michele De Pascale, è moderato dal sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ravenna, Cristina D’Aniello.
Si può accedere all’incontro solo su prenotazione (posti limitati) ai numeri telefonici: 331.3608718 (Cuore e Territorio); 347.2775314 (Uisp); 0544.38052 (C.R.I. Ravenna).

18. ott, 2018
Dal 26 ottobre, ore 20,30 si aprirà le porte del "Palazzo del Cinema e dei Congressi" in via Largo Firenze per la sedicesima edizione di Nightmare Film Festival e per l'occasione è stato organizzato un Opening Night con Assaggi di Festival realizzato in collaborazione con la Locanda La Vigna (ex Taberna Boaria), Osteria Piattoforte e TecnoHelp: 5 degustazioni ispirate a 5 generi cinematografici per “assaggiare” in anteprima la proposta del Ravenna Nightmare Film Festival e accompagna la cena la jazz session di Pietro Beltrami, Gianluca Nanni, Cico Cicognani.
Dalle anteprime dei Concorsi Internazionali ai titoli di spicco di Contemporanea, fino alle retrospettive inedite di Ottobre Giapponese: dieci giorni dedicati al lato oscuro del cinema da assaporare tra degustazioni ispirate ai generi del Festival e musica live. Ad introdurre la serata sarà il giornalista Maurizio Principato che presenterà la nuova edizione Ravenna Nightmare Film Festival.   
È consigliata la prenotazione, scriveteci a coordinamento@ravennanightmare.it