RAVENNA e DINTORNI

16. ago, 2018

Mercoledì 22 agosto, ore 20,00 al Peter Pan.
Silvia Boschero scrive di se stessa: Silvia Boschero nasce a Firenze dove a metà anni Novanta comincia ad occuparsi di musica in radio (Controradio) e sulla stampa (l'Unità). Negli anni Zero grazie ad un provino (l'ultimo fatto, a memoria d'uomo) approda a Radio2 Rai, poi negli anni si sposta su Radio1 creando e conducendo vari programmi di musica libera: Village, Moby Dick, King Kong. Passa anche attraverso Stereonotte. Ha scritto centinaia di articoli, trasmesso per migliaia di ore in radio e intervistato chiunque eccetto i morti, Bruce Springsteen e Tom Waits. Ma non dispera di farlo se sopravviverà a questi giganti. La sua massima ambizione è trovare un piano B perché la musica, come le ripetono i suoi capi da anni "non è funzionale".
Noi ci permettiamo di aggiungere che è diventato uno dei nomi più seguiti della radiofonia nazionale grazie alla sua ricerca attenta, professionale e intelligente nei confronti della nuova contro cultura musicale italiana, ed una scelta musicale attenta alle novità ed ai classici ed ai suoni più oscuri della storia della musica che amiamo di più.
Per questa rassegna creerà un programma inedito speciale per chi lo vivrà in spiaggia e chi lo ascolterà in radio.
Dalle 20 alle 21.30 introduzione di Luigi Bertaccini, dalle 21.30 Silvia Boschero.
Tutto in diretta su Radio Icaro Rubicone fm 90.0 e sul web, e sopratutto sulla spiaggia del Bagno Peter Pan.

16. ago, 2018

Blooms Sound Fest e presentazione ufficiale dell’etichetta Blooms Recordings
Featuring
Light Years Away – A Perfect Place To Die – Yesterday Will Be Great – Paolo Doesn’t Play With Us – Luca Maria Baldini
Giovedì 23 agosto 2018
Hana-Bi – Marina di Ravenna (Ra)
Dalle ore 18.30 – Ingresso libero
Sotto la tettoia dell’Hana-Bi va in scena la presentazione ufficiale della neonata etichetta romagnola Blooms Recordings. Sul palco, cinque band del roster, ossia i bolognesi Paolo Doesn’t Play With Us e A Perfect Place To Die, i pesaresi Light Years Away e i ravennati Yesterday Will Be Great e Luca Maria Baldini.
Con sede ad Alfonsine, in provincia di Ravenna, PMS Studio è un’etichetta creata nel 1997 che si distingue per un roster artistico in grado di spaziare dal pop al rock – toccando anche i generi più di nicchia – ma sempre con l’occhio (o meglio l’orecchio) in direzione di sonorità radiofoniche che non devono mancare nelle sue produzioni. Nell’aprile del 2018 ecco però l’arrivo di Blooms Recordings, che nasce dalla volontà di PMS Studio di creare una branca dell’etichetta dedicata a sonorità meno pop e più di ricerca in senso lato, e affidata alla direzione artistica del musicista Simone Ricci e del giornalista Alessandro Fogli.
GLI ARTISTI OSPITI DEL FESTIVAL
Luca Maria Baldini
Luca Maria Baldini nasce a Ravenna nel 1985. Musicista, sound designer e artista, si è formato con personalità come Tommaso Colliva, Hans Zimmer, Teho Teardo, Massimo Zamboni, Davide Ferrario, Xabier Iriondo e Giardini di Mirò. Ha realizzato colonne sonore per cortometraggi, installazioni e performance. Ha presentato i suoi lavori in gallerie e musei nazionali e internazionali. Con i suoi progetti musicali (In Between, Kisses From Mars e Simona Gretchen) ha suonato in palchi italiani ed europei. È stato selezionato da Soundtracks 2018 per la sonorizzazione di film muti. La sua ricerca è focalizzata sull'uso della melodia attraverso la contaminazione di musica elettronica, strumenti analogici e sound design. Da pochi mesi fa parte della “scuderia” artistica dell’etichetta Blooms Recordings.
A Perfect Place to Die
È il nuovo progetto elettronico di Lorenzo Soldano, attivo come chitarrista dal 1995. Tra le sue collaborazioni spiccano nomi come Tying Tiffany, Simona Gretchen e Bruno Romani. Si è sempre considerato un chitarrista sonico, portando avanti un concetto di sperimentazione su più fronti attraverso l’uso di pedalini, effettistica e strumenti giocattolo, senza mai disdegnare un sano suono rock. Il disco in uscita “Songs For Organelle” è stato interamente composto e suonato con un Organelle della Critter & Guitari.
Light Years Away
In un punto lontano anni luce, indefinibile. Tutto nasce nello squallido aeroporto di Santorini, tra le ani un ukulele azzurro, negli occhi un uomo rotolante affetto da epilessia e in tasca un biglietto per un volo di ieri. L'intesa nasce lì, nell'incrocio dei disagi e delle avventure condivise. I Light years away sono un duo post-rock/dream-pop italiano formato da Francesco Agostini e Davide Pagnini. Amanti della sperimentazione il loro lavoro è l'unione di generi e personalità opposte, la fusione di sfumature artistiche avvolgenti, atmosferiche ed eteree, incalzanti e folli, riflessive e mistiche. “Black Sea” è il primo singolo della band.
Paolo Doesn’t Play With Us
Due voci, chitarre e un mandolino sono i protagonisti di questo progetto tutto bolognese, in un intreccio di storie che nascono lontane per toccare le corde più intime di chi le ascolterà. Piccole schegge musicali, note urgenti che cercano la via di uscita, sfumature e atmosfere sondate con attenzione e delicatezza, ma anche con una certa determinazione, per dare vita ad un personalissimo genere, che è stato definito come “oniric folk”. Giulia Meci e Matumaini sono due musiciste accomunate da una grande passione per le corde e per il rock, attive dal 2016 nella scena live, ad aprile 2017 è uscito il loro album d’esordio autoprodotto, "Reversal of Fortune".
Yesterday Will Be Great
La band nasce a Ravenna nel 2017 per opera di Simone Ricci e Massimiliano Gardini, già fondatori ed entrambi chitarristi della band Kisses From Mars, con la quale hanno registrato tre album. Sempre nel 2017, i due chitarristi (ma ora Massimiliano Gardini è al basso) incontrano il batterista cesenate Daniele Mambelli – musicista esperto, studioso di jazz che ha frequentato gli ambienti hard-core degli anni Novanta – e dopo qualche jam session insieme sviluppano un proprio sound, anche incoraggiati dal giornalista (e ora loro produttore artistico) Alessandro Fogli. Le sonorità del trio basso-batteria-chitarra affondano nella tradizione del rock psichedelico, sul quale innestano elementi di dark wave e post-rock, con la peculiarità dell’uso del basso filtrato attraverso effetti e distorsori che lo caratterizzano molto. Il nome Yesterday Will Be Great – che disegna un paradosso temporale – lascia un ampio spazio interpretativo all’ascoltatore, in virtù di brani onirici e cinematici.

Coming soon: 24/8 Frah Quintale c/o Festa Nazionale dell’Unità a Ravenna
Bronson Produzioni – Info: 333 2097141
www.bronsonproduzioni.com                                    

13. ago, 2018

MERCOLEDÌ 15 AGOSTO È FESTA DELLA CULTURA, VENITE A TROVARCI!
 
Basilica di Sant' Apollinare in Classe  dalle 13.30 alle 19 (ultimo ingresso)
Battistero degli Ariani dalle 8.30 alle 19.15 (ultimo ingresso)
Mausoleo di Teodorico dalle 8.30 alle 18.30 e dalle 20 alle 22.30 (ultimo ingresso)
Museo Nazionale di Ravenna dalle 8.30 alle 19 (ultimo ingresso)
Palazzo di Teodorico dalle 8.30 alle 13 (ultimo ingresso)

1. ago, 2018
ULTIMO APPUNTAMENTO ESTIVO DI QUESTA BELLISSIMA ESTATE 2018!
Al Bagno Luana Beach di Marina di Ravenna una super serata che partirà dalle 20 con la cena (menù alla carta - prenotazione consigliata) e dalle 22
tantissime risate con Emilia Lomagna drag queen e la nostra Nausica Vamp!
La serata andrà avanti con la musica di MDJAX.
Un ottima serata con buon cibo, musica e divertente show Drag Queen!
Festa a tema verrà premiata, con un bel regalo, la maschera più bella.

Prenota il tuo tavolo e non perderti questo super evento.
334.1939285 - 370.3020552
INFO: BAGNO LUANA BEACH - LUNGOMARE 80 - MARINA DI RAVENNA (RA)
27. lug, 2018

MERCOLEDÌ 1 AGOSTO | MAUSOLEO DI TEODORICO - RACCONTI AL TRAMONTO
Apertura serale straordinaria del Mausoleo di Teodorico dalle 20 alle 23
Tutti i mercoledì sera di agosto dalle ore 20 alle 23 (chiusura biglietteria e ultimo accesso ore 22.30) | Incontro e visita a partire dalle ore 21. Ingresso a pagamento.
Ogni mercoledì sera nel corso dell’apertura serale straordinaria è offerta a tutti una speciale visita guidata nell’ambito della rassegna “Racconti al Tramonto”, nella quale i visitatori hanno l’opportunità di condividere un ricordo personale, una fotografia, un testo, una cartolina… legati a questo monumento così evocativo.
Nello specifico la serata di mercoledì 1 agosto è dedicata al tema:
"Le scampagnate e i giochi"
Ogni mercoledì di agosto si affronterà un tema diverso. Ecco l’elenco dei prossimi appuntamenti: i fantasmi e le leggende (8 agosto), i misteri e le tradizioni (15 agosto), gli amori e i segreti (22 agosto), la musica e la poesia (29 agosto).
Al termine della rassegna le suggestioni verranno raccolte in una piccola pubblicazione che sarà donata ai partecipanti che lasceranno i propri recapiti.