MOSTRE

23. ott, 2018

Fino al 4 novembre a palazzo Rasponi dalle Teste è visitabile la mostra fotografica “Uciadìna. Impressioni romagnole”. La collettiva sulla romagnolità nasce dall'omonimo concorso sviluppatosi questo autunno, giunto alla seconda edizione, nel quale i partecipanti hanno inviato le loro fotografie sulla Romagna e i suoi abitanti. Allestimento a cura di Marigodosa, FAI Giovani Ravenna e Spazio Scambiamenti.
La mostra è aperta dal martedì al venerdì dalle 15 alle 18; il sabato, la domenica e i festivi dalle 11 alle 18. Ingresso libero. Lunedì chiuso.
In allegato la fotografia vincitrice della prima edizione del concorso; autore Valerio Zanotti.

18. ott, 2018
Risorgimento. Volontari e soldati della Bassa Romagna è il titolo della mostra di disegni di Pietro Compagni che il Circolo Endas di Bagnacavallo organizza, con il patrocinio del Comune, in occasione del 170° anniversario della Repubblica Romana (1849-2019).
L’inaugurazione è in programma presso la Sala delle Colonne di Palazzo Abbondanza venerdì 19 ottobre alle 20.30. Interverrà il sindaco Eleonora Proni.
La mostra vuole essere un omaggio a coloro che si sono battuti per la libertà e in particolare a chi lo ha fatto nel Risorgimento e nei nostri territori. Ciò avviene tramite i disegni di Compagni che raffigurano l’abbigliamento utilizzato dai combattenti anche a seconda della zona di provenienza.
L’abbigliamento era caratterizzante sia per i soldati che per i volontari. Anche i volontari infatti indossavano uniformi e questo serviva loro per riconoscersi e farsi riconoscere anche dal nemico. Chi era senza uniforme era considerato una sorta di bandito e pertanto “non autorizzato” a combattere.
Nato a S. Godenzo (Firenze) nel 1951, Pietro Compagni è pittore e disegnatore e ha insegnato materie artistiche nei Licei e Istituti Statali d’arte per oltre 20 anni. Si occupa di ricerca storica d’archivio e sul territorio. Suoi settori di interesse specifico sono l'uniformologia e la vessillologia italiana dal periodo napoleonico a oggi e la storia del costume. Realizza tavole uniformologiche, allestimenti, plastici e oggettistica, per mostre e pubblicazioni, anche in collaborazione con case editrici specializzate, soprattutto come illustratore e consulente nel campo uniformologico e più generalmente, del costume storico. Ha all’attivo numerose pubblicazioni.
Palazzo Abbondanza è in via Mazzini 49 a Bagnacavallo.
Ingresso gratuito.
La mostra resterà aperta fino a martedì 23 ottobre nei seguenti orari:sabato e domenica 10-12 e 15-18
lunedì e martedì 15-18 (visite in altri orari su appuntamento)
Informazioni e prenotazioni: 347.4223825
18. ott, 2018
Mostra di pittura, scultura, installazione, grafica dal 20 Ottobre al 20 Novembre 2018
Inaugurazione sabato 20 ottobre ore18,00, Galleria Spazio 98 – Via Acquacalda 98- Lugo
Logos Contemporary Art, il progetto espositivo, partito nell'estate del 2017 dal Museo Ugo Guidi-Logos Hotel di Forte dei Marmi, proseguendo nel 2018 a Firenze, Galleria Spazio Dinamico Arte, e, per ben due volte, a Roma, Galleria Ess&rrE di Roberto Sparaci, arriva e chiude l'anno espositivo a Lugo con la mostra Logos Contemporary Art Fall/Winter 2018, che si terrà dal
dal 20 Ottobre al 20 Novembre nei suggestivi locali della Galleria Spazio 98
La rassegna Logos Contemporary Art Fall/Winter 2018, organizzata dall'Associazione culturale LOGOS e dalla Galleria Spazio 98, vede esporre artisti emergenti e maestri del '900 contemporanei. Si potranno così ammirare le suggestive tele dei pittori lughesi Giuseppe Bedeschi e Maurizio Pilo', il cui comune denominatore, seppure per ciascuno dei due artisti improntato a una propria e personalissima sensibilità artistica, è la trasfigurazione di mondi interiori in immagini e paesaggi naturalistici di raro lirismo e intensità espressiva; sul fronte della scultura saranno in mostra le allegre e coloratissime opere ceramiche della scultrice imolese Elena Modelli, simpatici e insieme mostruosi animali e fiori antropomorfi che paiono scaturire direttamente dagli insondabili universi fantastici del capolavoro di Lewis Carroll, Alice nel paese delle meraviglie, altre sculture in esposizione saranno le terrecotte e i bronzi a tema mitologico letterario dello scultore lughese Mario Zanoni, lavori dal forte impatto espressivo e poetico che non finiscono mai di stupire.
Di Roberto Tomba, pittore bolognese di lungo corso è la serie di quadri ispirati a un immaginario ironico quanto colto, dove segno pittorico e colore convivono sulla tela in un equilibrio armonico di grande eleganza formale. Arrivano ancora da Bologna i delicati e poetici acquerelli messi in mostra dalla pittrice Anna Bonini,  fantasiose immagini floreali di pura astrazione, sensualmente danzanti in un inno alla bellezza, spesso alla gioia. Intense e misteriose le sculture che verranno esposte dell'artista bolognese, di origine cubana, Madelin Torres, terrecotte e ceramiche segnate da una tradizione artistica che giunge da lontano, da antiche e affascinanti civiltà d'oltreoceano ancora capaci di rivelazioni profondamente poetiche e di raffinatezze di stile. Sempre da Bologna,  dall'artista Déjavù, provengono gli originalissimi lavori ispirati a immaginarie creature marine, lontano dai tradizionali insegnamenti accademici, Déjavù, seguendo un personalissimo percorso stilistico, arriva ad ottenere raffinati effetti grafici di grande equilibrio e forte impatto visivo.
Targati Firenze sono, invece, i dipinti presentati dal pittore fiorentino Andrea Simoncini, lavori carichi, sotto tutti gli aspetti, di stile e di contenuto, di quella ricchezza e del fascino che solo  l'insuperabile tradizione pittorica della capitale del Rinascimento italiano può regalarci.
Fortemente innovativo è il lavoro che presenta l'artista bolognese Liscivia (Andrea Tabellini): una serie di fantasmagoriche rielaborazioni grafiche delle macchie rorschach e un manichino che diventa installazione, un quasi robot seducente dagli ammiccamenti tutti femminili. Chiudono la carrellata degli artisti in mostra, il genovese Enzo Dente e il ferrarese Mauro Malafronte, i due pittori si presentano al pubblico di Spazio 98 con alcuni grandi tele realizzate a quattro mani, si tratta di lavori intensi, caratterizzati da un fascino ed energia vitale che solo la foga di un gesto vigoroso e istintivo di una tecnica improntata all'Action painting è in grado di produrre.
All'iniziativa saranno presenti Chiara Preti e Alfio Minoccari, titolari della Galleria Spazio 98, gli artisti, la curatrice Marilena Spataro, il critico d'arte Alberto Gross che introdurrà la mostra e presenterà il progetto espositivo Logos Contemporary Art da lui ideato insieme a Marilena Spataro. Al riguardo Gross afferma: «Logos è parola infinita, eterna, terribile: infinita perché priva di limiti, eterna perché continuamente mutando rinnova per sempre il suo principio di autoaffermazione, terribile perché insondabilmente oscura e indecifrabile. Una mostra d'arte che porti questo titolo dovrà farsi carico di ogni ambivalenza, incontrollabile contraddittorietà, di ogni continuato dissidio ed incoerente ribaltamento di senso, conservando leggerezza di sguardo, maturità percettiva e dolce mistero sognante. Secondo le dottrine platoniche con il termine “logos” si definiva infatti l'individuazione della differenza, del dettaglio, del segno distintivo che definisce un oggetto nella sua identità, nella sua realtà specifica.
Tra pittura e scultura la mostra si configura come un itinerario a stazioni, a stasimi, molteplici e variegati stimoli in cui riconoscere – di volta in volta – il carattere fondante ed imprescindibile che informa il lavoro di ciascuno degli artisti selezionati».
Logos Contemporary Art Fall/Winter 2018
20 Ottobre 20 Novembre 2018
Galleria Spazio 98, Via Acquacalda 98, Lugo
La mostra sarà visitabile ad ingresso libero Giovedì e Venerdì dalle ore 19,00 alle 20,30. Domenica dalle 17,00 alle 20,00, gli altri giorni su appuntamento telefonando al 335.6388600 oppure al 339.7325579
17. ott, 2018
L’ex convento di San Francesco, a Bagnacavallo, ospiterà da sabato 20 ottobre Log Off #3, mostra collettiva d’arte, reading e laboratori a cura di Crac-Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea con la collaborazione del Comune.
«Il progetto nasce dalla constatazione dell’invadenza della comunicazione via internet nella nostra vita quotidiana - spiegano i curatori. - Come persone siamo sovraccaricate da miriadi di input che arrivano ogni giorno attraverso i social media. Desideriamo stimolare gli adulti a trovare tempi e modi per distaccarsi temporaneamente da internet e riprendere un contatto diretto, uno spazio per ascoltare, soffermarsi, immaginare in modo naturale e soggettivo. Con bambini e ragazzi sperimenteremo invece in modo giocoso la necessità di prestare attenzione alla rete e a come farne parte.»
L’inaugurazione ufficiale dell’evento si terrà domenica 21 ottobre alle 17. Sarà presentata la collettiva d’arte allestita nella manica lunga e nelle Salette Garzoniane, che vede la partecipazione degli artisti Alessia Agnoletti, Roberta Baldaro, Rosa Banzi, Silvia Bigi – Origine, Silvio Canini, Antonio Caranti, C37 Onofri-Danesi + Gale, Linda De Luca, Fausto Ferri, Collettivo Instabile Morelli Mazzesi, Davide Sapigna, Natascia Rocchi e Loretta Zaganelli.
Alle 17.30 la Sala Oriani ospiterà poi L’età adulta è l’inferno, reading proposto nell’ambito di Scrittura Festival in collaborazione con l’associazione culturale Onnivoro. Marco Peano ed Elena Varvello presteranno la voce alle lettere di H.P. Lovecraft, ripercorrendo un inedito frammento di biografia di questo “orribile romantico”. Musiche originali e allestimento saranno a cura de L’Orma.
All’evento inaugurale interverranno il sindaco di Bagnacavallo Eleonora Proni e l’assessore alla Cultura Enrico Sama.
Durante il periodo di apertura della mostra, che sarà visitabile fino al 18 novembre, saranno poi proposti tre laboratori.
Due appuntamenti saranno curati dal Collettivo Instabile Morelli Mazzesi e dedicati agli adulti. Domenica 28 ottobre alle 15 si svolgerà Le fotografie del mio cellulare. Dallo scatto compulsivo allo scatto meditato, mentre domenica 18 novembre è in programma Con i piedi per aria - Sollevazione popolare per novelli ribelli. I due laboratori, gratuiti, si svolgeranno dalle 15 alle 18 con visita introduttiva alla mostra. Informazioni e prenotazione (obbligatoria): 347 2695502.
Il laboratorio dedicato ai più piccoli, dal titolo Dal touch ai passi, si svolgerà venerdì 9 novembre dalle 17 alle 18.30 a cura di Rosa Banzi e Maria Giovanna Morelli, per sperimentare in modo giocoso, fin da piccoli, il significato concreto dell’essere collegati con gli altri in una rete di relazioni, e per imparare a fare attenzione a non essere intrappolati nella rete virtuale, a non schiacciare o essere schiacciati. Informazioni e prenotazioni: 340 0748203, 338 1837841.
La mostra sarà visitabile nei seguenti orari: sabato 20 ottobre e venerdì 9 novembre ore 16-18.30; domenica 21 ottobre ore 10-12.30 e 16-19; sabato 27 ottobre, sabato 3, 10, 17 novembre, giovedì 1 novembre, domenica 4 e 11 novembre ore 10-12.30 e 16-18.30; domenica 28 ottobre e domenica 18 novembre ore 10-12.30 e 15-18.30.
L’ex convento di San Francesco è in via Cadorna 14 a Bagnacavallo.
Per informazioni sulla manifestazione: crac.associazione@alice.it  - www.cracarte.it 
17. ott, 2018
L'artista milanese espone al Museo Ugonia di Brisighella.
"Il viaggio è partenza continua" è il titolo della mostra di Daniela Brambilla che si inaugura sabato 20 ottobre prossimo, alle ore 18.00, al Museo Ugonia di Brisighella, nella piazzetta Porta Gabalo.
L’artista milanese espone nelle sale del museo brisighellese una serie di dipinti dedicati all’itinerario che, partendo dal territorio toscano di Volterra, suo luogo elettivo, giunge a Brisighella attraverso il passo della Colla, scoprendo e seguendo l’itinerario che viene chiamato la Strada di Dante.
Un lavoro che è anche un’esperienza personale e sentita, che le ha ispirato riflessioni sul territorio, il paesaggio, la natura, ma anche sul proprio lavoro d’artista.
Per questo la mostra è pensata come un intimo diario di viaggio mentale, che nel catalogo si presenta proprio in questa forma, arricchita da testi della stessa artista e da un testo introduttivo di Ferruccio Giromini (a2mani editore).
L'esposizione sarà visitabile, nei giorni festivi e prefestivi, dal 20 ottobre 2018 al 6 gennaio 2019, con i seguenti orari: dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 17.00; dal 1° novembre nei prefestivi la mostra sarà aperta solo al pomeriggio.
Daniela Brambilla ha iniziato ad appassionarsi al disegno fin dalla prima infanzia. Dopo essersi laureata, all’inizio degli anni ottanta, si è dedicata alla ricerca e produzione di immagini nel campo della comunicazione visiva e delle arti figurative, operando soprattutto con l’illustrazione, la decorazione e la scenografia, occupandosi inoltre di curare allestimenti fieristici, esposizioni e musei etnografici di piccole dimensioni.
Dal 1986 è coordinatrice del corso di Illustrazione e Animazione dell’Istituto europeo di Design di Milano, dove insegna Disegno della figura e Tecniche pittoriche.
Per la casa editrice Ikon ha pubblicato tre volumi di carattere manualistico sul disegno e la composizione, gli ultimi due tradotti in inglese e spagnolo dalla casa editrice Promopress di Barcellona.
Dai primi anni novanta ha iniziato a dedicarsi quasi esclusivamente alla pittura e all’insegnamento e, avendo trasferito in Toscana gran parte della sua attività e del suo tempo, è rimasta inevitabilmente rapita dal paesaggio locale e dalla sua grande e immortale bellezza.
Ha partecipata a molte collettive, a partire dai primi anni settanta, e dagli anni novanta in poi ha realizzato diverse personali in varie parti d’Italia.